Le amanti

0
180
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di T. Farina
Foto di T. Farina

Dal romanzo di Elfriede Jelinek (premio Nobel per la Letteratura 2004)

Interpretazione, Regia, Drammaturgia: Teatrino Giullare

Traduzione italiana:Valeria Bazzicalupo

Elementi scenici: Cikuska

Produzione: Teatrino Giullare e Festival Focus Jelinek

Con il sostegno di: Regione Emilia Romagna

Si ringraziano: Emilia Romagna Teatro Fondazione, Comune di Sasso Marconi.

Un ringraziamento particolare a Francesca Zarpellon

Durata: 90′

——–

Protagoniste della storia sono due ragazze, Brigitte e Paula, con il loro desiderio di una vita migliore. La prima ha le idee chiare: accaparrarsi con le unghie e con i denti l’amore di un promettente elettricista; l’altra è più confusa, ma anche lei s’innamora perché solo l’amore sembra poter dare un senso alla sua esistenza.

Incontri, gravidanze, matrimoni, nascite, morti improvvise e paradossi della vita compongono un furioso e divertente affresco popolato di sogni e speranze, in cui l’Amore è deus ex machina che indirizza le azioni delle protagoniste immerse in uno splendido paesaggio abitato da grotteschi personaggi chiusi in scatole di cartone.

A condurre il racconto teatrale una narratrice e un Eros oscuro e ambiguo.

Ma protagonista di questa storia è anche il linguaggio, provocatorio e implacabile, giocato sul filo del paradosso, a tratti irresistibilmente comico, in duello (teatrale) tra Eros e la brutalità della satira che prende di mira la crudeltà dei rapporti, l’insensatezza della vita lavorativa e la retorica sull’Amore, ennesima mistificazione creata dall’uomo per non vedere la povertà dei suoi orizzonti.

Dallo straordinario romanzo di Elfriede Jelinek, Premio Nobel per la letteratura 2004, per la prima volta adattato per il palcoscenico, Teatrino Giullare crea con soluzioni sceniche sorprendenti un componimento delicato, feroce, comico e visionario in cui la Voce dell’autrice/Narratrice, i Personaggi e il Lettore/Spettatore sono i vertici di un triangolo giocoso e provocatorio

———-

Teatrino Giullare conduce un’originale ricerca sulla drammaturgia contemporanea e sul lavoro dell’attore riconosciuta con il Premio Nazionale della Critica, il Premio Speciale Ubu, il Premio della Giuria Mess Festival di Sarajevo, il Premio Hystrio-Altre Muse 2011. Ha rappresentato i suoi spettacoli in numerose tournèe internazionali toccando 33 paesi nel mondo (Europa, Canada, Argentina, Uruguay, Guatemala, Etiopia, Kenia, Russia, Turchia, Pakistan, India, Iran, Israele, Egitto, Marocco, Colombia, Venezuela…).

www.teatrinogiullare.it

———-

INFORMAZIONI

Da domenica 13 a martedì 15 dicembre ore 20,30

PimOff, via Selvanesco 75 Milano

ingresso: 15/6 euro

prenotazioni: info@pimoff.it; 02 54102612

LEAVE A REPLY