Polvere – Dialogo tra uomo e donna

0
269
Condividi TeatriOnline sui Social Network

foto

di Saverio La Ruina
con Saverio La Ruina e Cecilia Foti
musiche originali Gianfranco De Franco
contributo alla drammaturgia Jo Lattari
contributo alla messinscena Dario De Luca
aiuto regia Cecilia Foti
disegno luci Dario De Luca
produzione Scena Verticale

———

Una manciata di situazioni rappresentate, pochi bozzetti di intensità crescente che, come istantanee, immortalano un rapporto sentimentale in cui dominano la dimessa fragilità di lei e la paranoia ossessiva di lui.

Non è possibile individuare gli eventi più significativi dello sviluppo relazionale ma tutto è presente già “in nuce” nella prima scena. Davanti a un semplice tavolino da salotto una prima forma di violenza psicologica investe la ragazza: la tendenza a psicanalizzare ogni gesto dell’altra rende l’uomo sempre più ossessivo e – unitamente all’incapacità di accogliere i difetti dell’amata e alla pretesa di cambiarla – lo trasforma in una persona frustrata e indisponente.
Da questo primo confronto in poi una coltre di polvere – prima silenziosa e sottile, poi densa e pesante – si depositerà lentamente sui personaggi, renderà opaco il cuore di lui e stanco, sfibrato l’amore di lei.

Una rappresentazione molto intensa e coinvolgente in cui la parola “amore” viene abusata e svilita; in cui il rapporto di disparità imposto dall’uomo annichilisce la donna; in cui i traumi passati dei personaggi risorgono e, nonostante possano potenzialmente fortificare la relazione, la portano all’atrofia.
La violenza fisica nelle relazioni è spesso solo la punta dell’iceberg, una manifestazione ultima e estrema di quelle tensioni sotterranee e latenti che Saverio La Ruina e Cecilia Foti rappresentano mirabilmente in questo spettacolo.

LEAVE A REPLY