Edipo re

0
261
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi Sofocle

regia Enrica Sangiovanni Gianluca Guidotti

traduzione Federico Condello

diretto e interpretato da Enrica Sangiovanni, Gianluca Guidotti

musica Patrizio Barontini

suono Tempo Reale

———–

Giovedì 14 Aprile ore 21.30: Incontro con il dottor Massimo Recalcati, psicoanalista, saggista e docente di Psicologia del comportamento alimentare e di Psicoanalisi e scienze umane presso gli atenei di Pavia e Verona.

Archivio zeta, per la prima volta a Milano, presenta un grande classico del teatro: Edipo re di Sofocle. Fondata da Gianluca Guidotti ed Enrica Sangiovanni, la compagnia è un’ostinata testimonial di un teatro di parola, nonché sperimentatrice del teatro in mezzo alla natura. Da anni, infatti, Archivio Zeta presenta i suoi spettacoli al Cimitero militare germanico del Passo della Futa nell’appennino tosco-emiliano, luogo massimo di sospensione, soglia sull’abisso, palco naturale carico di suggestioni. Nella nuova traduzione del Professor Federico Condello la parola di Sofocle diventa credibile perché fa leva, con ironia, sui lapsus, sui veri e propri vortici linguistici del testo abbandonando la tradizionale magniloquenza dei classici. Lo spettacolo così diventa quel gran giallo che è, dove tutti, tranne il diretto interessato che non sa nulla o finge di ignorare tutto, conoscono il colpevole fin dall’inizio. Il luogo del delitto è sotto gli occhi di tutti. Questa versione di Edipo cammina sul filo dei contrasti, degli interrogatori e delle indagini alla ricerca ossessiva del colpevole: in scena due figure istruiscono il procedimento ineluttabile che porta alla conoscenza e quindi al dolore. La storia di Edipo è quella di un “re democratico” sospeso fra amore per il proprio popolo e rischio dell’assolutismo. Un “re democratico” che è tale finché ignora i propri legami con la “famiglia” regnante di Tebe, e che cessa d’essere re proprio quando i suoi diritti di erede vengono alla luce, insieme ai suoi involontari ma abominevoli delitti: parricidio e incesto. Musica e suoni accompagnano lo spettacolo, intrecciandosi alla parola e creando nuove suggestive risonanze.

————

Venerdì 15 Aprile ore 19.00 FUORITEMPOMASSIMO

Gli incontri nel foyer con Renzo Francabandera e Michela Mastroianni. Per il secondo anno consecutivo tornano il critico Renzo Francabandera e la professoressa Michela Mastroianni con i loro incontri FuoriTempoMassimo: un ciclo di appuntamenti programmati prima dell’inizio di alcuni spettacoli selezionati, pensato nella prospettiva di fornire allo spettatore utili strumenti di lettura del linguaggio teatrale. Si parlerà di teatro, di arte e di molto altro ancora. Sorseggiando un buon bicchiere di vino.

————

TEATRO SALA FONTANA – COME RAGGIUNGERCI

Via Boltraffio 21 – Milano


Tel. 0269015733

E-mail fontana.teatro@elsinor.net

M3 (ZARA) – TRAM (3 – 4 – 7 – 11) -
 BUS (82 – 90 – 91 – 92)

Parcheggio convenzionato – via Ugo Bassi 2


Accesso disabili – con accompagnamento

————

PREZZI

Intero – € 18,00


Ridotto – € 14,00 (Studenti universitari / convenzionati)


Ridotto – € 9,00 (Under 14 / over 65)

Gruppi scuola – € 9,00

————

PREVENDITE

www.teatrosalafontana.it – www.vivaticket.it

————

ORARI SPETTACOLI

martedì – sabato ore 20.30 domenica ore 16.00

LUNEDì RIPOSO

————

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

prenotazioni telefoniche al numero 02 69015733 da lunedì a venerdì dalle ore 9.30 alle ore 18.00 via mail a fontana.teatro@elsinor.net

————

RITIRO BIGLIETTI

da lunedì a venerdì dalle 15:00 alle 18:00

la biglietteria apre due ore prima dell’inizio dello spettacolo

Ritiro entro 45 minuti prima dell’inizio dello spettacolo.

LEAVE A REPLY