Tignano Festival (29° edizione)

0
246
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoGli atteggiamenti inconsapevoli verso l’ambiente e la natura e i conflitti che ognuno può vivere a livello prima individuale e poi interpersonale e sociale hanno fornito quest’anno al Comitato culturale Tignano le motivazioni per creare delle occasioni di riflessione e approfondimento, senza dimenticare la leggerezza e il divertimento che hanno contraddistinto il TignanoFestival fin dalla sua prima edizione del 1988. Sembra scontata l’affermazione che non ci sarà pace nel mondo finché non ci sarà pace dentro di noi, ma in realtà non è così. Questa edizione del Festival vuole mettere al centro l’uomo come artefice del proprio destino, nella sua natura profonda e anche spirituale. La multiformità degli incontri suggerisce l’importanza di ascoltare gli altri senza doverne necessariamente condividere tutte le opinioni, ma anche senza timori. Il caduceo, rappresentato sul manifesto 2016 insieme alla colomba della pace, è simbolo universale di liberazione e guarigione, di conciliazione tra gli opposti e di equilibrio necessario in tutte le cose.

Inaugurazione domenica 3 luglio alle ore 21:00 con la cena spettacolo “L’olio tra jazz e poesia”. Le migliori declinazioni dell’oro verde diventano piatti sublimi sotto la guida esperta di Paolo Gianni. Le note jazz dei Turnaround Quartet fanno da cornice alle letture di prosa e poesia dell’attore Giovanni Guidelli dedicate a sua maestà l’olivo. Ingresso cena e spettacolo € 25,00.

Giovedì 7 luglio alle ore 21:15 l’incontro-dibattito “Il senso della vita e della morte”. Relatore il noto teologo italiano Vito Mancuso, che nei suoi scritti dichiara di non accettare alcuni dogmi della fede cattolica come l’origine dell’anima, il peccato originale, la risurrezione dei corpi, la dannazione eterna. L’incontro è organizzato in collaborazione con l’associazione culturale Cittadinanza Attiva e Partecipazione e con la Misericordia di Tavarnelle e Barberino. Ingresso libero.

Sabato 9 luglio alle ore 21:15 l’incontro “La pace in noi, la pace nel mondo” conrelatori il professor Andrea Antoniani, che illustrerà le figure universali di Gandhi, Martin Luther King, Nelson Mandela e Shri Mataji Nirmala Devi e che accennerà alle figure di alcuni grandi artisti illuminati. La dottoressa Cristina Hreniuc spiegherà e farà sperimentare i benefici della meditazione Sahaja Yoga. La serata sarà allietata da momenti di danza classica indiana Kuchipudi e Bharathanatyam in costume tradizionale e da gioiosi bhajans indiani suonati dal vivo. Ingresso libero.

Martedì 12 luglio alle 21:15 l’appuntamento “Dante e il sufismo”.Approfondimenti sul rapporto tra l’opera del Sommo Vate, l’Occidente e l’Oriente in epoca medievale a cura dell’orientalista milanese Maria Soresina. Moderatore Jamaluddine Ballabio, rappresentante Tarika Naqshbandya di Rimini. Danze Dervishe coordinate dal medico Amal Oursana. Musiche mistiche suonate dall’Ensemble Rabbani di Bologna. Ingresso libero.

Giovedì 14 luglio luglio alle ore 21:15 il Premio per l’Ambiente allo scrittore, alpinista e scultore italiano Mauro Corona. Incontro con il pubblico e presentazione del suo ultimo romanzo “ La via del sole”. Ingresso libero

Martedì 19 luglio alle ore 21:30 il concerto spettacolo “Dentro la musica”. 75 tra musicisti, danzatori, band ritmica e voce, grande wind orchestra e giovane jazz band insieme per un concerto imperdibile. Un live che diverte ed emoziona con brani famosi di artisti e cult-band che hanno fatto la storia della musica contemporanea. Ideatore e mattatore della serata il musicista Giovanni Pecchioli. Tra i protagonisti la Filarmonica di Firenze “G.Rossini” e il corpo di ballo EFFEDanza di Empoli. Ingresso € 10,00.

Giovedì 21 luglio alle 21:15 incontro dibattito sulla riqualificazione dei centri storici nella prospettiva dell’unione dei comuni di Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di Pesa. Introduzione a cura di Paolo Gianni. Tra i relatori l’architetto Paolo Di Nardo e il presidente dell’Inu Silvia Viviani. Presenti i sindaci di Barberino Val d’Elsa Giacomo Trentanovi, di Tavarnelle Val di Pesa David Baroncelli, di Magliano Sabina Alfredo Graziani e di Peccioli Renzo Macelloni. Ingresso libero.

Dal 17 luglio, infine, si volgerà la quarta edizione di InCanto Tignano, il workshop per giovani cantanti lirici provenienti da tutto il mondo con insegnamenti focalizzati sull’interpretazione e la recitazione. Docenti il soprano e direttore artistico Nicola Beller Carbone e il regista argentino Marcelo Lombardero. Concerto finale a ingresso libero domenica 24 luglio alle 21:30.

Il 29° Tignano Festival per l’Ambiente e l’Incontro tra i Popoli 2015 gode dei patrocini della Regione Toscana e della Città Metropolitana di Firenze ed è organizzato dal Comitato Culturale Tignano in collaborazione con l’Unione Comunale del Chianti Fiorentino grazie anche ai contributi di ChiantiBanca, Unicoop Firenze, Icet Industrie S.p.a., Siderurgica Fiorentina, Vaselli Spirito Pietra, Linea Arredamenti, Tecnum Generazione Led, Le Arti Orafe di Firenze, Recura Kliniken GMBH, Imel s.r.l., Erregi Costruzioni, Edilform di Cagnina Filippo.

Dalle 20:00, prima degli spettacoli, apericena e servizio ristoro. In caso di maltempo gli spettacoli si tengono presso una location al coperto.

————-

Informazioni di servizio e prevendite dirette:

mobile e Whatsapp +39 338 86.80.595

www.tignano.it

www.boxol.it

Sconto 10% soci Unicoop Firenze, ChiantiBanca e ChiantiMutua

LEAVE A REPLY