Conservatorio Luigi Cherubini (Firenze): ecco la nuova stagione 2016/2017

0
434
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSarà il “Concerto n.1” di Niccolò Paganini, eseguito dall’Orchestra Sinfonica del Conservatorio Luigi Cherubini, diretta dal maestro Paolo Ponziano Ciardi, con la violinista ucraina Anastasiya Petryshak quale solista d’eccezione ad aprire sabato 17 settembre alle ore 21 al Teatro Niccolini di Firenze la nuova stagione di eventi del Conservatorio Cherubini. Per l’appuntamento, che nasce grazie alla collaborazione con la Fondazione Enzo Hruby di Milano e la Fondazione Teatro della Toscana, Anastasiya Petryshak suonerà il prezioso violino “Eberle” di proprietà del conservatorio, straordinario esemplare della tradizione liutaria napoletana, costruito intorno al 1770, recentemente restaurato grazie al contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Il Conservatorio Cherubini, sotto la direzione di Paolo Zampini, propone per l’anno 2016-2017 circa 200 corsi accademici e un calendario di oltre 200 eventi, tra progetti di formazione, produzione, promozione e ricerca musicale, dal titolo “Tutta la musica per tutti” (consultabile su www.conservatorio.firenze.it, gli appuntamenti sono quasi tutti a ingresso libero).

Dal mese di settembre, a Giampiero Basile è subentrato alla presidenza il magistrato Pasquale Maiorano, tarantino di origine ma fiorentino di adozione, una carriera spesa tra la Puglia, la Sardegna, la presidenza del Tribunale di Montepulciano e di Ferrara, fino al ruolo attuale presso la commissione tributaria di Prato. “La mia sarà una presidenza in continuità con la precedente. – dice Maiorano – Mi occuperò principalmente di proseguire l’attività intrapresa, cercando di affrontare soprattutto le novità normative e legislative, che sono molteplici. Si porterà avanti il progetto Adam (Access Documentation Audio and Music) per la valorizzazione delle norme del patrimonio di documenti sonori del conservatorio e delle varie collezioni, che sono in parte digitalizzati grazie al progetto Martlab, e della digitalizzazione dei documenti cartacei della biblioteca. La nostra volontà non è solo quella dell’utilizzo per fini didattici e scientifici all’interno della stanza multimediale adibita in Villa Favard, ma anche la fruibilità da parte della collettività attraverso la creazione di un portale on line”.

——

IL PROGRAMMA – Gli appuntamenti si svolgeranno principalmente presso le due sedi del conservatorio, quella centrale in piazza delle Belle Arti, e nella quattrocentesca Villa Favard (via di Rocca Teldalda, Rovezzano), oltre a vari luoghi chiave della città e della regione. Tra gli eventi, si segnala la rassegna “Sorsi di Musica” a Villa Bardini, che propone ogni martedì, per tutto l’anno, concerti di musica da camera a cui segue l’aperitivo con vista su Firenze (il prossimo appuntamento, il 20/9 alle ore 17.30, sarà con “Chitarra a solo ‘800 e ‘900”, in cui Luca Scofano e Livia Bausi si esibiranno su musiche di Heitor Villa-Lobos, Ferdinando Sor, Carlo Domeniconi). Il 24/09 all’Osservatorio Polifunzionale del Chianti si terrà invece il concerto del Bat Quartet: in occasione dell’equinozio di autunno, l’evento proporrà la possibilità di osservare il cielo e ascoltare la musica dei clarinetti del Cherubini diretti dal M° Fabio Battistelli e delle fisarmoniche della classe del M° Ivano Battiston. Il 30/09, invece, presso il Teatro dell’Opera, si terrà il concerto nell’ambito della Notte dei Ricercatori – Bright, organizzato dall’Università degli Studi di Firenze. L’orchestra del Cherubini eseguirà le arie delle più belle opere di Donizetti, Verdi, Puccini, e, in chiusura la pièce musicale “La notte di Bolero. La scienza svela Ravel”, per voce recitante e orchestra, in cui il rettore dell’università Luigi Dei spiegherà il Bolero di Ravel in forma scientifica, dalla successione dei soli all’aumentazione ritmica della percussioni.

Gli altri concerti del ciclo “Solista e Orchestra”, eseguiti dall’Orchestra del Conservatorio diretta da Paolo Ponziano Ciardi, saranno il 9/10 nella Cattedrale di San Zeno a Pistoia su musiche di Mozart, Copland, Paganini (con i solisti Pietro Ortimini al violino, Marco Gallina alla viola, Luka Boskovic al clarinetto e quale ospite la solista esterna Anastasiya Petryshak al violino “Eberle”, grazie alla collaborazione con Fondazione Hruby), il 14/10 all’Auditorium Cassa di Risparmio di Firenze, su brani di Scriabin (al piano Sofia Tapinassi) e Beethoven (al piano Sergio Costa), e il 3/11 nella Chiesa della Ss. Annunziata di Firenze su Brahms (con la violinista Daria Nechaeva) e Faurè. L’evento fa parte di “Firenze 2016”, progetto che promuove il 50esimo dell’alluvione del 1966.

Dal 21 al 27 novembre presso la Palazzina Reale di Santa Maria Novella, il Conservatorio Cherubini organizza la seconda edizione di Diffrazioni – Firenze Multimedia Festival, manifestazione di arti e musica multimediale, che indaga i territori della contemporaneità, proponendo concerti e performance, conferenze, masterclass, installazioni visive. Per la direzione artistica di Alfonso Belfiore, e con Paola Lopreiato al coordinamento, sarà un’edizione speciale, a 50 anni dalla nascita della prima cattedra di musica elettronica in Italia presso il Conservatorio Luigi Cherubini, istituita da Pietro Grossi. In collaborazione – tra gli altri – con Associazione Medialab, FiesoleArte e New York University, tra gli eventi speciali, il festival propone, oltre a un omaggio a Grossi, le proiezioni di Marina Abramovic con il videomaker Charles Atlas, i film-concert di Nam June Paik e Jud Yalku, la videoarte di Bill Viola. Tra i concerti, quello con la Avatar Orchestra Metaverse “il sound della realtà virtuale” e i ‘multimedia concert’, veri e propri ‘happening’ tra musica, danza, teatro, videoarte, tra cui quello di Esther Lamneck, clarinettista e tarogatista della New York University.

Il 6/10 iniziano “I giovedì di Casa Martelli”, ciclo di concerti in collaborazione con il Teatro dell’Opera di Firenze/Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino. Il primo appuntamento sarà “Maratona di Belcanto”, cinque ore di musica vocale e strumentale da seguire passeggiando nelle varie stanze del Museo di Casa Martelli, ricche di preziose opere d’arte e di antiche suppellettili. Si esibiranno cantanti, pianisti e strumentisti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e del Conservatorio. Gli altri appuntamenti sono “Pucciniana” (17.11), “Angeli e demoni” (19.01), “Mostri all’Opera” (16.02) e “I due illustri rivali: Mozart e Salieri” (16.02). Dal 24 al 30/19 in scena al Teatro Goldoni “Al canto, al ballo. Come un giorno nacque l’Opera a Firenze”. Il 28 febbraio, in replica il 1 marzo, al Teatro dell’Opera ci sarà la coproduzione tra Conservatorio Cherubini e Maggio Musicale Fiorentino, la rappresentazione de “Le convenienze e inconvenienze teatrali”, farsa in un atto e due scene su libretto di Domenico Gilardoni e musica di Gaetano Donizetti. L’Orchestra e il Coro del conservatorio saranno diretti rispettivamente da Paolo Ponziano Ciardi e Francesco Rizzi, mentre la regia sarà di Andrea Cigni, con la partecipazione di Bruno de Simone nella parte di Mamma Agata, improbabile baritono en travesti.

Si rafforza anche la collaborazione con l’Orchestra della Toscana. Al concerto di inaugurazione della stagione dell’Ort, il 21/10 al Teatro Verdi, prenderanno parte anche studenti selezionati del Conservatorio e dell’istituto Franci di Siena, che saranno diretti da Daniele Rustioni. In programma musiche di Antonioni, Rachmaninov, Ciaikovskij. Gli altri appuntamenti dell’Ort in collaborazione con il Cherubini saranno il Concerto di Natale con i valzer della Vienna di Strauss diretti dal M° Peter Guth (24/12) e quello su musiche di Sibelius, Berio e Brahms, con l’orchestra diretta da Thomas Dausgaard e con il mezzosoprano Cristina Zavalloni (20/04).

Prosegue anche il coordinamento tra i quattro istituti di alta formazione della Toscana: oltre a un programma di masterclass, il 24/11 il Cpnservatorio Cherubini insieme all’Istituto Pietro Mascagni di Livorno, il Luigi Boccherini di Lucca e il Rinaldo Franci di Siena terranno un concerto all’Oratorio del Gonfalone a Roma, con l’esibizione di ottetti a fiato che interpreteranno nuovi lavori degli studenti di composizione. Nel programma, i concerti al Teatro Niccolini di San Casciano Val di Pesa (dal 18/12 con il concerto di Natale fino a quello per La Repubblica del 1/06), quelli al Lyceum Club internazionale di Firenze (il 20/03 con il Trio Michelangelo), la consueta Maratona d’Orchestra al Teatro Verdi, in cui si esibiranno le tre orchestre e il coro del Cherubini (13/05), il concerto annuale nella Chiesa di Santo Spirito (15/05). Inoltre, il Conservatorio Cherubini in autunno prenderà parte al progetto del Comune di Firenze “String City”, con 100 concerti di musica per archi in 100 musei della città, per 48 ore di musica. A gennaio a Villa Favard tornerà la rassegna “Vetrina di Libri”, ciclo di 10 incontri a cura di Anna Menichetti, in cui saranno presentate le novità editoriali in ambito musicale alla presenza degli autori, intervallate da momenti musicali. Da gennaio, riprenderà anche la rassegna di jazz del conservatorio, mentre a aprile si terrà l’omaggio a Teodulo Mabellini a 200 anni dalla nascita, uno dei più grandi divulgatori della musica sinfonica tedesca austriaca in Italia, con un concerto nella Cattedrale di San Zeno a Pistoia (2/04, data della nascita del compositore). Per la sezione dei seminari, il 24/10 si terrà la lectio magistralis sulla composizione della musica da film con Dario Marianelli, Premio Oscar 2008 (Espiazione) e candidato Oscar 2013 (Anna Karenina), e dal 17 al 30/10 “Il corpo vero”, laboratorio ideato da Francesco Torrigiani che applica ai cantanti lirici il metodo della scuola russa dell’attore (Checov, Stanislavskij etc).

——

LE NOVITA’ PER LA FORMAZIONECon circa 800 allievi, e le domande di ammissione in leggero aumento, grazie al numero elevato di richieste dall’Estero (principalmente dall’Oriente – Cina, Corea del Sud, Giappone, dai Paesi Balcanici e dalla Russia) il Conservatorio Cherubini si conferma un’eccellenza nel sistema musica italiano. Gli studenti di sesso femminile sono circa il 50%, mentre gli allievi di provenienza non italiana sono circa il 20%. Tra i nuovi partner internazionali, quelle con Riga (Lettonia), Baku (Azerbaijan), Amburgo (Germania), Dublino (Irlanda), Maastricht (Olanda), Manchester (UK). Tra le novità del nuovo anno accademico, l’adesione al consorzio internazionale European Opera Academy (http://www.europeanopera.academy), che vede il Conservatorio di Firenze primeggiare insieme a altre 12 tra le maggiori accademie europee per l’offerta di moduli di specializzazione su diversi aspetti dell’arte lirica e del Belcanto, dedicato sia a studenti iscritti in una delle istituzioni consorziate che ad esterni. Il conservatorio ha già ricevuto 7 adesioni per moduli di specializzazione sull’Opera rinascimentale e barocca, il Belcanto rossianiano e il repertorio pucciniano, ed è tra tutte le consorziate quella con il più alto numero di iscritti nell’anno pilota 2016-2017.

——

La stagione di eventi 2016-2017 è in collaborazione con Regione Toscana, Comune di Firenze, Città Metropolitana di Firenze, Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Università degli Studi di Firenze, Accademia delle Belle Arti di Firenze, Polo Museale di Firenze, Teatro dell’Opera – Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino, Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, ORT – Orchestra della Toscana, Fondazione Teatro della Toscana, Villa Bardini – Fondazione Parchi Monumentali Bardini Peyron, Teatro Niccolini di San Casciano Val di Pesa, Fondazione Enzo Hruby di Milano, Istituto Superiore di Studi Musicali Pietro Mascagni di Livorno, Istituto Superiore di Studi Musicali Luigi Boccherini di Lucca, Istituto Superiore di Studi Musicali Rinaldo Franci di Siena, Esercito di Firenze, Areonautica Militare di Firenze, Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Accademia Gherardeschi di Pistoia, Associazione Amici di Groppoli, Associazione Filarmonica Pietro Borgognoni, Teatro dell’Affratellamento di Firenze, Cassa di Risparmio di Firenze, Museo di Casa Martelli, Lyceum Club Internazionale di Firenze, Associazione culturale MediaLab Firenze, New York University, FiesoleArte, FAF (Fondazione Architetti Firenze) – OAF (Ordine degli Architetti), 2016 – Progetto Firenze, Associazione Chiave Di Vino, Scuola comunale Mabellini di Pistoia, Amici di Santo Spirito, Operazione Mato Grosso, Chiesa di Ss. Annunziata.

LEAVE A REPLY