Il Principe Ranocchio, il Musical

0
343
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIl musical inedito della compagnia BIT, candidato agli Italian Musical Awards 2016 (presto in onda su Canale 5) nelle categorie “migliori musiche originali” e “migliore spettacolo OFF”, dopo il primo tour da oltre 30.000 presenze, torna ad OTTOBRE nei teatri italiani, pronto di nuovo a far divertire ed emozionare piccoli e grandi.

Il Principe Ranocchio Il Musical debutterà al Teatro Alfieri di TORINO sabato 22 ottobre alle 15.30, con repliche la sera alle 20.45 e la domenica 23 ottobre alle 15.30.

Mercoledì 7 dicembre sarà al Teatro Orfeo di Taranto (ore 21.00) e il giorno dopo – giovedì 8 dicembre – sul palco del Teatro Politeama Greco di Lecce (ore 18.00).

Venerdì 6 Gennaio appuntamento al Teatro Ponchielli di Cremona (alle 16.00), mentre Domenica 12 Febbraio il musical è atteso al Teatro Nuovo di Ferrara (ore 16). Ultima tappa del tour sarà al Teatro Nuovo di Milano dal 20 al 23 Aprile (con repliche alle 20.45 da giovedì a sabato e alle 15.30 la domenica).

Altre date del tour, in via di definizione, saranno rese note nei prossimi giorni.

Da novembre il pubblico avrà inoltre occasione di assistere anche agli altri spettacoli della compagnia BIT, in scena in alcuni dei più importanti teatri italiani.

Domenica 6 novembre (ore 16.00) la BIT ritorna a grande richiesta sul palco del Teatro Coccia di Novara con lo spettacolo La Fabbrica dei Sogni, dopo il sold out della passata stagione de Il Principe Ranocchio. Domenica 13 novembre La Fabbrica dei Sogni sarà al Teatro Jolly di Olginate mentre Martedì 6 dicembre il Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena ospiterà il musical-varietà Celebrities.

La compagnia BIT, attiva dal 2007 con numerose produzioni di musical e danza presentate nei teatri, nei casinò e nelle convention di tutto il mondo, nei giorni scorsi ha inaugurato la sede Torinese dell’Accademia Internazionale del Musical, con l’intento di creare un centro di eccellenza italiano nel genere, unendo in un’unica sede la formazione di performers nelle discipline del canto, della recitazione e della danza con la produzione di spettacoli.

———-

VIDEO PROMO IL PRINCIPE RANOCCHIO

https://www.youtube.com/watch?v=vLdpF9_S674

———-

Maggiori informazioni

www.ilprinciperanocchiomusical.com

https://www.facebook.com/Il-Principe-Ranocchio-Musical-883189381770629/

www.compagniabit.com/il-principe-ranocchio.php

https://www.facebook.com/CompagniaBit?fref=ts

PREVENDITE ABITUALI

———-

IL PRINCIPE RANOCCHIO – IL MUSICAL

Liberamente tratto dalla fiaba dei Fratelli Grimm, con la regia e il libretto di Melina Pellicano, le musiche di Marco Caselle, Stefano Lori, Gianluca Savia, le liriche di Marco Caselle, Il Principe Ranocchio è una PRODUZIONE INTERAMENTE ITALIANA.

Il Musical, originale nel libretto e nelle musiche, fin dalla prima scena appassionerà piccoli e grandi e li condurrà in un mondo magico e divertente, sapendo farli commuovere, divertire ma anche riflettere sul valore della diversità.

NOTE DI REGIA. Melina Pellicano, regista e autrice del libretto dello spettacolo, dichiara che per l’adattamento della fiaba in musical ha riscritto la storia dandole uno sviluppo più ampio e inserendo personaggi originali non presenti nella versione dei Fratelli Grimm.

Nel riscrivere la storia – dichiara Melina Pellicano – ho voluto dare un caratterizzazione particolare ad ogni personaggio inventato, tanto da pensarli come dei caratteri da film d’animazione, con una forte personalità, caricaturali, ironici e con un tocco di follia che li rendesse meno umani e più eccentrici, come se fossero disegnati. Il risultato è uno spettacolo divertente e romantico al tempo stesso”.

L’intento della regista è stato quello di scrivere non solo una fiaba, come nella migliore delle tradizioni, ma anche e soprattutto di fare emergere l’ironia come elemento ricorrente di tutto lo spettacolo, attraverso personaggi e aneddoti divertenti e imprevedibili.

Tutto ciò aiuta a sottolineare con leggerezza un tema di importanza sociale e quanto mai attuale: la diversità come valore, come ricchezza individuale e come tale potenzialità di ognuno e non qualcosa di cui avere timore. “Ciò che non ci è famigliare ci fa paura e ci destabilizza” – spiega Melina Pellicano – “al contrario, se guardassimo con interesse alla diversità, potremmo scoprire delle possibilità che non farebbero altro che arricchirci.

———-

LA STORIA

Il principe Frog, trasformato in un brutto ranocchio da un sortilegio della Strega Baswelia e costretto a vivere in uno stagno insieme al suo eccentrico amico Gerard – servo astuto e agile consigliere, anch’egli vittima dell’incantesimo di Baswelia – farà un incontro straordinario, quello con la bella Lilian, un’insolita principessa che alla routine e alle ricchezze del castello preferisce la Libertà. L’incantesimo di Frog potrà svanire solo se riuscirà a farsi baciare da una fanciulla e, per questo motivo, il ranocchio tenterà in tutti i modi di conquistare l’amore di Lilian, ma per farlo dovrà riuscire a farsi amare e accettare per ciò che è veramente e per il suo spirito.

Intanto la strega Baswelia, personalità eccentrica e folle, venuta a conoscenza dell’incontro tra Frog e Lilian, farà di tutto per impedire che il loro amore si realizzi e che l’incantesimo di Frog si spezzi…

———-

I PERSONAGGI.

Libretto di Melina Pellicano.

Principe Frog: è il protagonista della storia, trasformato da un incantesimo in un brutto ranocchio e allontanato dai fasti e dalla bellezza della corte insieme al suo fedele amico Gerard. Dopo l’incontro con la principessa Lilian, Frog dovrà lottare per farsi accettare per ciò che è veramente, al di là della sua poco piacevole apparenza.

Gerard: servo scaltro e amico del Principe Frog, il personaggio di Gerard ricalca i canoni e i valori delle commedie classiche, in cui l’astuzia dello spirito vince sulla condizione economica agiata.

Lilian: principessa fuori dagli schemi che cerca la vera libertà lontano dalle ricchezze del palazzo, ribellandosi ad un re-padre tanto amorevole quanto eccentrico.

La strega Baswelia: dalla forte personalità, strega folle, alla fine incanta tutti anche con i suoi incantesimi. La sua voluta simpatia riscatta l’immagine comune della fattucchiera brutta e cattiva, che abitualmente si incontra nelle favole.

———-

MUSICHE E LIRICHE.

Musiche di Marco Caselle, Stefano Lori, Gianluca Savia. Liriche di Marco Caselle.

Le musiche e le liriche sono state pensate per caratterizzare ogni personaggio in modo diverso, passando da un genere all’altro senza dover obbligatoriamente dare una collocazione precisa alla colonna sonora. Le chitarre distorte o funky caratterizzano Baswelia, la strega “cattivella”, che passa da brani che potrebbero ricordare una band hard rock, a brani che ricordano quelli Aretha Franklin. Il pop moderno caratterizza il personaggio del Principe quando quest’ultimo trova il coraggio di difendere la sua diversità, mentre i riferimenti al linguaggio classico e in particolare a Rossini si hanno quando Frog ricorda la sua regalità insieme all’ amico Gerard. Gerard e gli animali dello stagno ballano a tempo di tango, dance e hip-hop.

Infine, come vuole la tradizione, un tocco di romanticismo è dovuto, per sottolineare i momenti in cui la principessa sogna o duetta con il principe. Non mancano poi i brani corali in perfetto stile musical per i cortigiani.

———-

EFFETTI SPECIALI, SCENE, COSTUMI.

Ad enfatizzare la storia fantastica e il suo risvolto magico ci pensano gli effetti speciali curati da Alessandro Marrazzo, noto curatore di grandi spettacoli di magia internazionali, che spettacolarizzano la sparizione della strega e la trasformazione del principe.

Le scene sono disegnate e realizzate da Vanni Coppo e Renato Ostorero. Le scene per l’ambientazione del castello sono decorate con colori sui toni del bianco e dell’oro, volutamente

in contrasto con i colori accesi dei costumi della corte, creati da Marco Biesta (costumista dei musical “Priscilla”, “Peter Pan”, “Dirty Dancing” “Newsies”).

———-

LA PRODUZIONE.

La compagnia BIT, fondata nel 2007 a Torino, produce spettacoli di musical e danza per teatri e grandi eventi aziendali. Ad oggi ha rappresentato oltre 400 repliche delle proprie produzioni.

Negli anni ha prodotto gli spettacoli “All that musical”, “La Fabbrica dei sogni”, “Wild West Show”, “Celebrities” e “Bit motion”, rappresentandoli in tutta Italia e nel mondo.

REGIA E LIBRETTO Melina Pellicano

MUSICHE Marco Caselle, Stefano Lori, Gianluca Savia

LIRICHE Marco Caselle

COREOGRAFIE Melina Pellicano

———-
CAST

FROG Marco Caselle

LILIAN Valeria Camici/ Noemi Garbo

GERARD Umberto Scida / Salvatore Montalto

BASWELIA Lucrezia Bianco

IL RE Saulo Lucci

SYBILLE Marianna Bonansone

ENSEMBLE: ballerini e performer della compagnia BIT

SCENE Renato Ostorero, Vanni Coppo

COSTUMI Marco Biesta

EFFETTI SPECIALI Alessandro Marrazzo

SOUND DESIGN Fulvio Fusaro

LIGHT DESIGN Lorenza Pasquale

VOCAL COACH Claudio Fabro

———-

PROGETTO GRAFICO, VIDEO E SITO WEB Peacock Srls

DIRETTORE DI PRODUZIONE Chiara Marro

PRODUZIONE Compagnia BIT

DISTRIBUZIONE Fanzia Verlicchi per Equipe Eventi

LEAVE A REPLY