La Casa del Jazz di Roma festeggia i suoi primi 12 anni di attività

Il 30 aprile, dalle ore 12, alla Casa del Jazz, Roma

0
222
Condividi TeatriOnline sui Social Network

ore 12 (sala concerti) 
FEDERICA COLANGELO ACQUAPHONICA
 Federica Colangelo pianoforte 
Simone Alessandrini sassofono
 Mihail (Misho) Ivanov contrabbasso
 Valerio Vantaggio batteria


ore 12/14 (foresteria)
 Jazz Oltre Open Day
Brevi lezioni dimostrative dei corsi di basso, voce, sassofono e batteria con i docenti Pietro Ciancaglini, Ludovica Manzo, Gianluca Lusi e Fabio Sasso.


ore 12 (biblioteca)
 Jazz Oltre Open Day
 Lezione del corso di storia del jazz con il docente Andrea Polinelli e proiezione del film “7/8 (Sette ottavi)” di Stefano Landini Italia, 2007, 74′. Sarà presente il regista.


ore 13 (parco)
 ENSEMBLE VOCALE CONSERVATORIO SANTA CECILIA 
Direttore Marco De Bartolomeis


ore 15.30 (sala concerti) 
ORCHESTRA APERTA CONSERVATORIO SANTA CECILIA 
Conduzione Chironomica di Paolo Damiani, Marco De Bartolomeis, Ludovico Peroni


ore 16.30 (parco) 
SAX SUMMIT 
Direttore Riccardo Caudali


ore 17 (studio di registrazione)
 Jazz Oltre Open Day
 Laboratorio del corso di musica d’insieme con la partecipazione degli studenti e dei docenti Luigi Masciari, Alberto Buffolano e Fabio Parodi.


ore 18 (sala concerti)
 CETTINA DONATO TRIO
Cettina Donato pianoforte
Luca Fattorini contrabbasso
Francesco Ciniglio batteria


ore 21 (sala concerti)
 FRANCESCO NEGRO TRIO
Francesco Negro pianoforte
Igor Legari contrabbasso
Ermanno Baron batteria


Ingresso libero fino ad esaurimento posti


———

La Casa del Jazz festeggia domenica 30 aprile i primi dodici anni di attività con un giornata piena di eventi che nel corso della giornata coinvolgerà tutte le strutture: il parco, la sala concerti, la foresteria, lo studio di registrazione e la biblioteca. Molti eventi vedranno coinvolti i docenti e gli allievi di Jazz Oltre, i corsi di formazione di Jazz diretti da Paolo Damiani e nati da un’inedita sinergia tra il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, SIAE e Casa del Jazz. L’ evento è inserito nel programma dell’International Jazz Day, con la collaborazione del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per L’Unesco. Ad aprire la giornata alle 12,00,tre eventi in contemporanea: nella Sala Concerti, Federica Colangelo Acquaphonica con Federica Colangelo, pianoforte, Simone Alessandrini ,sassofono,Mihail (Misho) Ivanov,contrabbasso e Valerio Vantaggio,batteria. Acquaphonica è un progetto della pianista e compositrice Federica Colangelo. con questa formazione nel 2012 esce il primo disco,Private Enemy e va in tour in Germania, Polonia, Olanda e

Bulgaria. Recentemente rientrata in Italia e stabilitasi a Roma, ha recentemente pubblicato il secondo disco ,Chiaroscuro ,con l’etichetta Alfa Music. Dalle 12 alle 14, la foresteria ospiterà Jazz Oltre Open Day,brevi lezioni dimostrative dei corsi di basso, voce, sassofono e batteria con i docenti Pietro Ciancaglini, Ludovica Manzo, Gianluca Lusi e Fabio Sasso. Sempre alle 12 ,ma in biblioteca, lezione del corso di storia del jazz con il docente Andrea Polinelli e proiezione del film “7/8 (Sette ottavi)” di Stefano Landini Italia, 2007, 74′. Sarà presente il regista. Alle ore 13 ,nel parco della Casa del Jazz ,l’Ensemble Vocale del Conservatorio di Santa Cecilia,diretto da Marco De Bartolomeis,mentre alle 15,30,nella sala concerti,l’Orchestra Aperta del Conservatorio Santa Cecilia con la conduzione Chironomica di Paolo Damiani, Marco De Bartolomeis e Ludovico Peroni. Alle 16,30,si ritorna nel parco con il Sax Summit,diretto da Riccardo Caudali.

Alle 17 nello studio di registrazione il laboratorio del corso di musica d’insieme con la partecipazione degli studenti e dei docenti Luigi Masciari, Alberto Buffolano e Fabio Parodi.Alle 18 in sala concerti, Cettina Donato trio con Cettina Donato,pianoforte, Luca Fattorini, contrabbasso e Francesco Ciniglio,batteria . Pianista e direttore d’orchestra Cettina Donato,di origine siciliana, da anni divide la sua carriera tra Stati Uniti e Europa,è uscito da poco, “Persistency-The New York Project”, il suo quarto album registrato lo scorso settembre a Brooklyn, e presentato live in anteprima al Blue Note di New York.

Infine chiuderà la giornata Francesco Negro Trio con Francesco Negro, pianoforte, Igor Legari,contrabbasso e Ermanno Baron, batteria. Molte sono le influenze che provengono dalla musica contemporanea americana e dalla tradizione jazzistica. Il suono, il silenzio, il rapporto con il tempo e lo spazio, formano la filosofia su cui si fonda la musica di questo piano trio.

———-

Casa del Jazz: viale di Porta Ardeatina, 55

Info: 06/704731

Ingresso libero fino a esaurimento posti

LEAVE A REPLY