Orestea

Dal 26 al 30 aprile al Teatro Verdi, Padova

0
178
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Fabio Donato

produzione Teatro Stabile di Napoli e Teatro Stabile di Catania

(Agamennone – Coefore – Eumenidi)

di Eschilo

traduzione Monica Centanni

con Mariano Rigillo, Mascia Musy, Angela Pagano, Gaia Aprea, Claudio Di Palma, Giacinto Palmarini, Anna Teresa Rossini, Paolo Serra

e con Paolo Cresta, Patrizia Di Martino, Francesca De Nicolais, Gianluca Musiu, Federica Sandrini, Ivano Schiavi, Dalal Suleiman, Enzo Turrin

e con le danzatrici della Compagnia Körper Chiara Barassi, Sibilla Celesia, Sara Lupoli, Marianna Moccia

scene Maurizio Balò

costumi Zaira De Vincentiis

coreografie Noa Wertheim

musiche Ran Bagno

luci Gigi Saccomandi

suono Hubert Westkemper

adattamento vocale Paolo Coletta

video Alessandro Papa

regia Luca De Fusco

——

Mercoledì 26 aprile alle 19.30 (orario speciale) ultimo, prestigioso appuntamento della Stagione di Prosa 2016-2017 del Teatro Verdi di Padova con l’Orestea di Eschilo, unica trilogia del teatro greco classico ad essere sopravvissuta fino ai giorni nostri, diretta da Luca De Fusco, con una messa in scena che unisce parola, canto e danza, fortemente segnata dalle contaminazioni tra teatro e video. Orestea racconta una storia suddivisa in tre episodi, le cui radici affondano nella tradizione mitica dell’antica Grecia: l’assassinio di Agamennone da parte della moglie Clitemnestra (Agamennone), la vendetta del loro figlio Oreste che uccide la madre (Coefore), la persecuzione del matricida da parte delle Erinni e la sua assoluzione finale ad opera del tribunale dell’Areopago (Eumenidi).

Giovedì 27 aprile alle ore 16.00 gli interpreti incontreranno il pubblico in un appuntamento organizzato in collaborazione con il laboratorio Teatro per l’Università dell’Ateneo Patavino coordinato da Caterina Barone. Conduce Caterina Barone.

——

Note di regia

“Uno dei massimi capolavori teatrali di tutti i tempi, l’unica trilogia greca pervenutaci nella sua interezza, viene messa in scena da una grande compagnia dove ci sono talmente tanti primi attori che si potrebbe fare con essa una grande quantità di spettacoli, proprio quello che il Teatro Stabile di Napoli Teatro Nazionale si appresta a fare in futuro. L’Orestea viene spesso rappresentata con solo uno dei testi. Noi la presentiamo invece nella sua interezza e non dimenticando le caratteristiche del teatro greco che univa parola, canto, danza. Per alcuni versi quindi uno spettacolo molto classico, ma in realtà una messa in scena molto contemporanea che rinnova lo stile di teatro/video già realizzato in Vestire gli ignudi, Antigone e Antonio e Cleopatra e rinnova la collaborazione con la Vertigo Dance Company che contribuisce con le sue musiche e le sue danze ad uno spettacolo di teatro totale”.

Luca De Fusco

——

Calendario spettacoli

26 aprile 2017 19:30 – orario speciale

27 aprile 2017 19:30 – orario speciale

28 aprile 2017 19:30 – orario speciale

29 aprile 2017 19:30 – orario speciale

30 aprile 2017 16:00

——

Biglietti

Intero ridotto giovani abbonati

Platea/palco pepiano/1° ord. balconata: € 29; € 26; € 17; € 20;

Palco pepiano/1° ord. no balconata: € 25; € 22; € 14; € 17;

Palco 2° ord. balconata: € 24; € 21; € 13; € 16;

Palco 2° ord. no balconata: € 18; € 15; € 10; € 10;

Galleria: € 12; € 10; € 8; € 8.

——

Info biglietteria

  • lunedì 15.00 > 18.30
  • martedì > venerdì 10.00 > 13.00 / 15.00 > 18.30
  • sabato 10.00 > 13.00
  • nei giorni di spettacolo la biglietteria apre un’ora prima dell’inizio
  • vendita online su www.teatrostabileveneto.it

——

Info teatro

049.87770213

info.teatroverdi@teatrostabileveneto.it

LEAVE A REPLY