Festival MITO SettembreMusica (11° edizione)

Dal 3 al 21 settembre a Milano e Torino

0
131
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Ritorna dal 3 al 21 settembre 2017, a Milano e a Torino, il festival MITO SettembreMusica, celebrando la sua 11° edizione con un cartellone di 140 concerti (70 per ogni città) ispirati al tema “Natura”.

I concerti – che potremo ascoltare sia a Milano sia a Torino – propongono programmi appositamente ideati assieme al Festival da alcuni dei più importanti musicisti del panorama internazionale. Tra questi i pianisti Jean-Yves Thibaudet, Lilya Zilberstein, Gabriela Montero, il tenore Ian Bostridge, e ancora Salvatore Accardo, il violista Julian Rachlin, i violoncellisti Gauthier Capuçon Truls Mørk.

Ai solisti si uniranno e alterneranno le masse orchestrali nazionali di maggior prestigio, come  l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia,  la Filarmonica della Scala,  l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, l’Orchestra del Teatro Regio, dirette da giganti del podio come Semyon BychkovMikko Frank, Riccardo Chailly Gianandrea Noseda.

Come sempre, sarà dedicata grande attenzione al pubblico giovanile e agli amanti del repertorio cameristico e della musica antica.

Quest’anno inoltre MITO raddoppierà i concerti in piazza, a Milano in piazza Duomo e a Torino in piazza San Carlo: nel week end del 9-10 settembre, l’evento a partecipazione pubblica per eccellenza del festival, il MITO Open Singing,  dovrà quindi essere segnato in agenda in binomio con il concerto dedicato alla Nona Sinfonia di Beethoven, eseguito dell’Orchestra Giovanile Italiana diretta da Daniele Rustioni.

Dato il successo riscosso l’anno scorso, sono state riconfermate le brevi introduzioni all’ascolto, realizzate a Milano, da Gaia Varon e da Mattia Palma e, a Torino, a da Stefano Catucci e da Carlo Pavese, che permetteranno d’assaporare il piacere di una comprensione più profonda delle esperienze d’ascolto proposte, spesso inedite e comunque sempre originali.

prezzi dei biglietti per i concerti a pagamento sono gli stessi sia a Torino, sia a Milano, e rimangono particolarmente contenuti.

Dei 140 concerti previsti, ben 69 sono ad ingresso gratuito. Tra questi i concerti diffusi sul territorio metropolitano e, gratuiti o con ingresso fisso a 5 euro, i concerti pomeridiani e quelli per bambini e ragazzi sotto i quattordici anni. I concerti serali vanno da 10 a 30 euro.

Per il secondo anno consecutivo, il festival MITO SettembreMusica vede al timone Anna Gastel, in veste di presidente e Nicola Campogrande, direttore artistico. Unendo nel segno della musica le due più grandi città dell’Italia settentrionale, il festival riconferma il desiderio delle amministrazioni di Milano e di Torino di considerare lo sviluppo della cultura musicale un’imprescindibile forma d’impegno a favore del bene comune.

Gli elementi naturali – l’acqua,  il fuoco, la terra e l’ aria -, i fenomeni biologici – gli animali, le piante –  o fisici, in continuo divenire – dall’origine del mondo e dal moto dei pianeti, al clima, con le sue intemperie e gli arcobaleni, e ai tramonti – la rappresentazione pittorica della natura e le molte interpretazioni storiche del concetto di “natura”, come nell’’Arcadia settecentesca o, in modo del tutto diverso, nel Romanticismo, fanno capolino in 70 variazioni musicali nel programma di MITO SettembreMusica 2017 per ricordarci, complice quest’anno una fertilissima metafora, quanto lo “spazio dell’ascoltare e del sentire” siano fondamentali per il buon mantenimento dell’“ecosistema” di ogni individuo e di ogni comunità.

LEAVE A REPLY