Teatro Manzoni di Roma, la stagione 2017/2018

Nove commedie di autori contemporanei per uno sguardo umoristico e brillante sull’attualità

0
104
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Paolo Triestino e Nicola Pistoia aprono la stagione 2017/2018 del Teatro Manzoni di Roma dal 28 settembre con La cena dei cretini di Francis Veber, un piccolo, grande cult della commedia francese che fotografa con ironia la realtà e l’alta borghesia parigina.

Lo sguardo sull’attualità e sui rapporti umani, fra amore, amicizia o tradimenti è il fil rouge di una stagione che prosegue sulla scia degli scorsi anni attraverso un cartellone brillante che si articola in nove pièce contemporanee, quattro di autori italiano, cinque di autore straniero.

Il tutto arricchito dalla presenza di attori popolari e amati dal pubblico che tornano al Manzoni in un percorso brillante, ma declinato in diversi sfumature.

Dal 26 ottobre si passa al thrilling comico Bluff – niente è come sembra interpretato da Cinzia Berni e Diego Ruiz e dal 23 novembre al 17 dicembre Pietro Longhi, Rita Forte, Milena Miconi, con Riccardo Castagnari presentano Lilly la vagadonda (Sylvia) di Albert Ramsdell Gurney, con la regia Maria Cristina Gionta., spiazzante testo umoristico e fantasioso con Pietro Longhi, Rita Forte, Milena Miconi, Riccardo Castagnari che racconta come l’arrivo in famiglia della cagnolina Lilly, interpretata da un’attrice, possa restituire la felicità, lì dove si credeva di averla persa per sempre.

Dal 28 dicembre, Fabio Avaro, Enzo Casertano, Lallo Circosta sono i protagonisti della commedia firmata Ammendola & Pistoia, Uomini stregati dalla luna, commedia che racconta l’universo maschile alle prese con le sue delusioni, ma senza perdere mai la leggerezza.

Stefano Masciarelli e Patrizia Pellegrino diretti da Diego Ruiz tornano in scena dal 1 febbraio con Una moglie da rubare di Iaia Fiastri, grande protagonista della regina della commedia italiana al fianco di Garinei e Giovannini che racconta gli equivoci e l’imprevedibilità del matrimonio.

A partire dal 1 marzo il quartetto formato da Sandra Milo, Gino Rivieccio, Fanny Cadeo, Marina Suma sarà protagonista di Mamma …. ieri mi sposo! (Twixt) di Clive Exton per la regia di Pino Strabioli, commedia all’insegna della tradizione del teatro comico inglese attraverso le vicende di un uomo un po’ mediocre.

Torna al Manzoni il tio formato da Marisa Laurito, Corinne Clery, Barbara Bouchet (dal 27 marzo) e la partecipazione straordinaria di Gianfranco D’angelo per Quattro donne e una canaglia di Pierre Chesnot, un testo che scava nell’irrisolto ed eterno conflitto fra uomo e donna.

Dal 26 aprile al 20 maggio, va in scena Ieri è un altro giorno! di Silvain Meyniac e Jean Francois Cros, miglior commedia al premio Molière 2014, interpretata da Gianluca Ramazzotti, Antonio Cornacchione con Milena Miconi

Racconta dell’ingresso femminile nel mondo del lavoro durante la Grande Guerra, Tutte a casa, commedia di Giuseppe Badalucco e Franca De Angelis interpretata da Paola Gassman, Mirella Mazzeranghi, Paola Tiziana Cruciani che chiudono la stagione (dal 24 maggio al 17 giugno). Fuori abbonamento, dal 15 al 24 settembre, Il giorno della tartaruga, commedia musicale targata Garinei & Giovannini sulla crisi della coppia, interpretata da Cesare Vangeli, Cristina Pensiero diretti da Claudio Insegno. Dettagli e informazioni anche sulle modalità di abbonamento 06.3223634 www.teatromanzoni.info

LEAVE A REPLY