Madama Butterfly

L'8, 13, 15, 21 settembre, ore 20, all'Opera di Firenze

0
100
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Michele Borzoni

Il Teatro del Maggio  riapre al pubblico dopo la pausa estiva l’8 settembre con Madama Butterfly, primo titolo del ciclo “Passione Puccini” che fa da ponte con La rondine che inaugurerà la stagione d’opera e balletto 2017/2018 il prossimo 17 ottobre.

Potrebbe definirsi una vera e propria maratona pucciniana quella programmata dal Maggio per la riapertura di settembre e poi per l’inaugurazione  della stagione 2017/2018: Madama Butterfly, La bohème e Tosca:  tre delle più amate opere di Giacomo Puccini  precederanno la più “rara” La Rondine della riapertura della stagione 2017/2018.

Tocca a Madama Butterfly, l’8 settembre alle 20, nell’allestimento in coproduzione con il Petruzzelli di Bari, firmato per la regia da Fabio Ceresa,  le scene da Tiziano Santi, i costumi da Tommaso Lagattolla a dare il bentornato al pubblico dopo la pausa estiva d’agosto. La direzione d’orchestra è affidata a Francesco Pasqualetti.

Questa edizione, con un impianto scenico essenziale e una regia di carattere minimalista e sobrio, incentrata soprattutto sulla caratterizzazione dei personaggi e sulle loro emozioni,  era già stata in cartellone al Maggio per la Stagione estiva 2015.  Ambientata in un Giappone idealizzato dal simbolismo calligrafico di Ogata Korin, la storia della geisha Cio-Cio-San è messa in scena in uno scenario aperto con semplici pannelli che scorrono lungo il palcoscenico e con una passerella proiettata verso l’infinito. Suzuki, mostrata in scena con lunghi capelli bianchi come un demone nipponico, difende da un lato la tenera Madama Butterfly dagli attacchi dello zio bonzo, per poi offrirle, avvolta nel velluto rosso, la katana per l’harakiri, il suicidio rituale giapponese. Compirà il suo destino di morte proprio su quella lunga e simbolica passerella

——–

Personaggi e interpreti:

Madama Butterfly (Cio-Cio-San) Donata d’Annunzio Lombardi

Suzuki Annunziata Vestri

Kate Pinkerton Marta Pluda

F. B. Pinkerton Antonio Gandia

Sharpless Francesco Verna

Goro Roberto Covatta

Il principe Yamadori Jungmin Kim

Lo zio Bonzo Luciano Leoni

Yakusidé Nicola Lisanti

Il Commissario imperiale Jungmin Kim

L’Ufficiale del registro Egidio Massimo Naccarato

La madre di Cio-Cio-San Elena Cavini

La zia Maria Rosaria Rossini

La cugina Tiziana Bellavista

***

Direttore Francesco Pasqualetti – Regia Fabio Ceresa – Scene Tiziano Santi – Assistente scenografa

Alessia Colosso – Costumi – Tommaso Lagattolla – Luci D. M. Wood

Maestro del Coro Lorenzo Fratini.

Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino.

———

Repliche il 13, 15, 21 settembre sempre alle ore 20

———  

PREZZI

Platea I 80 € – Platea II 60 € – Platea III  50 € – Platea IV 40 € – Palchi       30 € – Galleria   20 €

Visibilità limitata            10€

 

LEAVE A REPLY