Gli Scavalcamontagne

Il 14 e 15 dicembre, ore 19, alla Casa della Memoria, Milano

0
306
Condividi TeatriOnline sui Social Network

di Marco M. Pernich, con Marco M. Pernich, Stefania Lo Russo e M° Matteo Carminati, prodotto da Associazione Studio Novecento

——-

In occasione di CANTIEREMEMORIA, la manifestazione che apre le porte di Casa della Memoria a Milano a tutto il pubblico per il mese di dicembre e le festività natalizie, con un palinsesto di attività che spaziano dall’arte, al teatro, alla musica e al cinema, la sezione CANTIERETEATRO propone per il 14 e 15 dicembre lo spettacolo teatrale Gli Scavalcamontagne 

Gli Scavalcamontagne racconta la storia di una Compagnia Teatrale, ma anche la Storia dell’Italia Unita. Nel microcosmo della Compagnia si riflette il macrocosmo della società con le sue trasformazioni, la Storia del Paese entra nelle storie dei personaggi e le trasforma.

È una lunga storia quella dell’Italia Unita eppure l’Italia è appena un adolescente al ritmo della Storia. E’ una storia in cui ci sono state le guerre e il terrorismo il boom economico e la ricostruzione la speranza e la disperazione l’assassinio del Re e di un Onorevole la dittatura e la repressione la Monarchia e la Repubblica.

Ci sono il Capocomico e il Primattore, la Primattrice e la Madrenobile, l’Attorgiovane e l’Attricegiovane e il Poeta di Compagnia. E con loro due musicisti. Vediamo le loro tensioni e i loro entusiasmi; le scelte private e le prese di posizione pubbliche; gli amori e gli odi; l’amicizia e la freddezza. Ma sentiamo anche raccontare da loro le vicende della storia d’Italia.

La messa in scena è pensata come una festa popolare un racconto per immagini e emozioni prima ancora che per parole che abolisce la divisione tradizionale tra attore e spettatore per scegliere una costruzione partecipata della vicenda in cui gli spettatori possano chiedere di vedere una scena piuttosto che un’altra e per questo lo spettacolo sarà̀ ogni sera diverso.

L’obiettivo de Gli Scavalcamontagne è quello di rendere visibile l’azione invisibile ma efficace di alcuni archetipi che in-formano – nel senso proprio di ‘dare forma’ – la Storia d’Italia.

In questa ricerca sugli archetipi che agiscono nella Storia e quindi nelle storie di tutti noi sta il punto di vista e l’originalità̀ del racconto de Gli Scavalcamontagne e nel coinvolgimento del pubblico è il tentativo di far emergere di nuovo una virtù̀ ‘politica’ del teatro, intesa come un teatro che si rivolge alla polis, cioè̀ alla comunità, coinvolgendola e permettendole di vedere in modo innovativo i suoi stessi problemi.

——- 

14 – 15 dicembre ore 19 

Ingresso gratuito 

——- 

Casa della Memoria

Via Confalonieri, 14 Milano

LEAVE A REPLY