Banana Split: Tobias Wolff incontra William Shakespeare

0
185
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Riprendono a gennaio gli appuntamenti con la “Stagione Spaziale” del Teatro de LiNUTILE di Padova che, fino al 14 aprile, propone nella ex fabbrica di semafori di via Agordat otto spettacoli che puntano ad ampliare il concetto classico di teatro “spaziando” dalla prosa alla musica.

Ed è proprio un intreccio di parole e musica quello che andrà in scena domenica 28 gennaio alle 21.00, quando il Teatro ospiterà, in anteprima per il Veneto, lo spettacolo “Banana Split” scritto, diretto e recitato dal duo BETTEDAVIS di Elisabetta Mazzullo e Davide Lorino.

Banana Split
Banana Split

Liberamente ispirato al racconto di Tobias Wolff “Due ragazzi e una ragazza”, “Banana Split” parla di un’età speciale, in cui tutto è possibile e tremendamente indefinito: la giovinezza.

I due giovani protagonisti, Lu e Gillo, si conoscono a un corso estivo di recitazione e diventano inseparabili. E lo diventano loro malgrado, perché Lu è la nuova fidanzata di Rao, il miglior amico di Gillo. E allora tutto diventa più difficile, anche ammettere a se stessi che l’amore cambia continuamente forma e che forse ci si innamora di idee fino a che non si trova qualcuno con cui si ha voglia di fare veramente un pezzo di strada. Lu e Gillo scoprono silenziosamente che hanno bisogno di conoscersi, per regalarsi i loro pensieri, le loro incertezze, le loro segretissime passioni. Entrambi adorano stare ore e ore a parlare, a scoprirsi, a smascherarsi. Non sanno dove li porterà tutto questo, ma sanno che ad un certo punto arriverà uno split, un taglio per decidere, per scegliere, per scegliersi.

Colonna sonora alle loro serate di confidenze dei protagonisti sono i Sonetti di Shakespeare, che Elisabetta Mazzullo (voce e oboe) e Davide Lorino (chitarra), forti entrambi di esperienze sia in campo musicale che teatrale, hanno messo in musica e che verranno eseguiti dal vivo nel corso dello spettacolo.

«La giovinezza è un periodo della vita fresco e magnifico, a cui sia io che Davide Lorino siamo nostalgicamente legati. – racconta Elisabetta Mazzullo – È stato quindi spontaneo ispirarci al sapore del racconto di Wolff, per parlare anche di noi, del nostro vissuto, delle nostre passioni e paure. “Banana Split”, di cui abbiamo composto la musica, affidando le parole al genio di William Shakespeare, rientra nella nostra ricerca musicale integrata al teatro, per approfondire un nostro personale linguaggio che non è propriamente un musical ma in cui la musica ha un ruolo fondamentale e diventa parte integrante del racconto».

Lo spettacolo è inserito all’interno della nona edizione del Premio «LiNUTILE del Teatro», realizzato con il patrocinio del Comune di Padova ed il contributo della Cassa di Risparmio del Veneto. Lo spettacolo è inoltre aperto agli aspiranti critici teatrali del network “Lettera 22 – Premio Giornalistico di Critica Teatrale”.

Biglietto intero: 12€
Biglietto ridotto: 10€ (Studiare a Padova Card, bambini fino ai 12 anni)

Informazioni e prenotazioni
tel. 049/2022907
info@teatrodelinutile.com
www.teatrodelinutile.com

Previous articleLa Divina Commedia Opera Musical
Next articleEsilio
Giuseppe Bettiol
Laureato in filosofia all’Università degli Studi di Padova, collaboro con lo Studio Pierrepi dal 2009. Appassionato comunicazione digitale, ho concentrato la mia attività nelle Digital PR, nei rapporti con le testate e gli influencer digitali, seguendo corsi ad hoc. Dal 2010 sono consulente di media & public relation per la Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari di Padova, per il Circolo Tralaltro Arcigay Padova e la Società Dante Alighieri sezione di Padova. Dal 2011 sono responsabile dell’ufficio stampa della manifestazione “Padova Pride Village” alla Fiera di Padova. Attualmente sto inoltre collaborando con il Teatro de LiNUTILE di Padova, il Padova Pride 2018 e l’agenzia di comunicazione We-Go.

LEAVE A REPLY