La briscola in cinque

Dal 5 al 7 gennaio al Teatro di Rifredi, Firenze

0
82
Condividi TeatriOnline sui Social Network

una produzione Teatrodante Carlo Monni

di Angelo Savelli

tratto dall’omonimo romanzo di Marco Malvaldi edito da Sellerio

regia di Andrea Bruno Savelli

con Sergio Forconi, Giovanna Brilli, Andrea Bruno Savelli, Raul Bulgherini, Diego Conforti, Luca Corsi, Amerigo Fontani, Giulia Nannini, Samuele Picchi, Elisa Vitiello

——–

Gran fermento il giorno della Befana al Teatro di Rifredi. Alle 16:30 è stata aggiunta una replica straordinaria dello spassoso giallo “La briscola in cinque” il primo fulminante capitolo della saga di Marco Malvaldi completamente riadattato per la scena da Angelo Savelli; lo scrittore pisano sarà presente alle recita delle 21:00, disponibile per firmare copie dei suoi libri.

La regia dello spettacolo è di Andrea Bruno Savelli. La banda degli arzilli detective per caso è formata da Sergio Forconi, Raul Bulgherini, Diego Conforti e Luca Corsi; Andrea Bruno Savelli è lo svogliato barista Massimo e Giulia Nannini l’avvenente Tiziana. Giovanna Brilli veste i panni della pettegola moglie di uno dei pensionati detective, Amerigo Fontani quello del medico legale e i giovani Samuele Picchi, Elisa Vitiello sono gli amici della vittima.

Nell’immaginaria cittadina di Pineta, divenuta località alla moda sulla costa tra Pisa e Livorno, da un cassonetto dell’immondizia sporge il cadavere di una ragazza. L’omicidio ha l’ovvio aspetto di un brutto affare tra droga e sesso, anche a causa della licenziosa condotta della vittima, viziata figlia di buona famiglia e i sospetti cadono su due amici della ragazzina nel giro delle discoteche.

Nei giorni successivi in paese non si parla d’altro e così, per ammazzare il tempo, fra una briscola e l’altra sotto l’olmo di un tavolino del Bar Lume, i quattro temibili pensionati-detective, nonno Ampelio, il Rimediotti, il Del Tacca del Comune, Aldo il ristoratore, cominciano ad elaborare congetture sul delitto, coinvolgendo il barista Massimo il quale, anche a causa dello scarso acume dimostrato dal commissario incaricato del caso, in breve tempo si ritroverà, suo malgrado, ad essere il vero investigatore dell’indagine.

Sotto all’intrigo giallo spunta la vita di una provincia ricca, civile, dai modi spicci e dallo spirito iperbolico, che sopravvive testarda alla devastazione del consumismo turistico modellato dalla televisione. Un giallo tutto toscano.

——–

PER INFORMAZIONI 055/422.03.61 – www.toscanateatro.it

PREZZI Ingresso intero € 16,00 – ridotto € 14,00

——–

PREVENDITA Teatro di Rifredi dal lunedì al sabato (ore 16:00 – 19:00) | biglietteria@toscanateatro.it

Box Office in tutti i punti del circuito e www.boxol.it | Il Teatro di Rifredi è un punto Box Office

——–

Teatro di Rifredi

via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze

tel. 055/422.03.61

LEAVE A REPLY