Oh Dio mio!

Il 2 febbraio, ore 21, al Teatro di Cestello, Firenze

0
320
Condividi TeatriOnline sui Social Network

«Quanti anni ha?»
«Cinquemilasettecentosessantas ei… la settimana prossima»
«Aha. Già, qualche volta anch’io mi sento così..»

La psicologa Ella riceve un misterioso paziente bisognoso di un consulto urgente, il signor D. Dopo pochi minuti di seduta Ella si rende conto che si tratta niente meno che di Dio, alla ricerca di una cura per una depressione che dura, giorno più giorno meno, da duemila anni.
Un testo originale, profondo e divertente, pervaso nella migliore tradizione yiddish da un umorismo sagace, che diventa, battuta dopo battuta, una vera e propria argomentazione teologica.

———-

DANIELE FAVILLI
Studia recitazione con Orazio Costa, con il premio Oscar Olympia Dukakis e Ivana Chubbuck a Los Angeles.
Ha lavorato per alcuni anni nella serie televisiva “Un Posto Al Sole” su RAI 3 e in diverse docufiction prodotte dalla BBC (UK).
Nel febbraio 2008 si trasferisce a Los Angeles dove lavora nella serie tv “Torchwood: Miracle Day” e nel film d’azione “Puncture Wounds” con Dolph Lundgren.  È poi co-protagonista del film “Swelter” – di cui è anche co-produttore – accanto ad Alfred Molina e a Jean-Claude Van Damme.
Nel 2017 è stato tra i protagonisti del film “I peggiori”, distribuito da Warner Bros.
Con “Oh Dio mio!” firma la sua prima regia.

———-

FABRIZIO PINZAUTI
Inizia a recitare nel 2007 diretto da Giuseppe Ferlito in “Nero di seppia”, “Non buttarti via” con Carlo Monni, “La verità negli occhi”.
Prosegue con la formazione teatrale e debutta al Teatro Florida con “Barabba” di Par Lagerkvist, seguono “Tartufo” di Moliere, “L’ispettore generale” di Gogol, “Confronti” di Gianfranco Obinnu, “Piccoli Crimini Coniugali” di E.E. Schmitt e “Ragione e Sentimento” di Jane Austen.
Dall’estate del 2016 porta in scena il monologo “Novecento” di Alessandro Baricco di cui è anche regista.

———-

TERESA TANINI
Inizia il suo percorso teatrale nel 2015 con La Stanza dell’Attore diretta da Giovanni Micoli, prosegue poi con laboratori tenuti da Alessandro Riccio, Luca Camilletti (LaboratorioNove), Oscar De Summa, Pietro De Pascalis e Massimiliano Civica.
Nel 2016 è premiata alla rassegna di monologhi “Donne, vita morte e miracoli” indetta dalla UILT Toscana, con “Monologo di una puttana in manicomio” di Franca Rame e Dario Fo.
È attualmente iscritta alla Scuola Teatro Arsenale di Milano.
“Oh Dio mio!” è il suo debutto teatrale.

LEAVE A REPLY