Milano è una cozza

L'8 giugno, ore 20.30, allo Spazio Banterle, Milano

0
426

di Fabio Greco

Reading tra parole e musica

con

Valerio Bongiorno – voce

Gabriele Bernardi – tastiere

Produzione Teatro de Gli Incamminati / Spazio Banterle

Prima dello spettacolo chiacchierata con Fabio Greco, autore del testo, e Luca Doninelli, curatore del progetto di Narrativa Urbana “Le Nuove Meraviglie di Milano”, edito da Guerini e Associati, in cui è pubblicato “Milano è una cozza”.

—–

Una passeggiata letteraria attraverso le vie, i monumenti, i volti, le curiosità e la storia di Milano. La mappa della Città attraverso parole e affetti che danno vita a un’architettura concreta e suggestiva, a volte più intima o al contrario più spudorata, come lo può essere solo Milano, in un modo tutto suo. A fare da guida, Milano è una cozza di Fabio Greco, inserito all’interno del progetto di Narrativa Urbana Le Nuove Meraviglie di Milano, quattro volumi editi da Guerini e Associati a cura di Luca Doninelli.

Passeggiando per Milano / camminando piano piano / quante cose puoi vedere / quante cose puoi saper…” recitava una vecchia canzone della fine degli anni ’30. E passeggiando può capitare che, a pochi passi dal Duomo, ti appaiano dei fenicotteri rosa protetti da una cancellata, nascosti tra il verde e l’ombra di un piccolo giardino. Passeggiando in una città che ancora si lascia scoprire e amare, lo sguardo si allarga come si allargano gli orizzonti di senso nella narrazione proposta. Le parole diventano, in uno spazio pre-teatrale, quasi una sorta di anticamera del teatro, autentiche architetture che racchiudono esistenze di persone tanto diverse quanto accomunate dal loro vivere la città, che non è semplice scenografia del quotidiano ma tutt’uno col proprio respiro.

Milano, come dice Piero Colaprico, è maschio o femmina? Forse è Città Madre, come la vede Luca Doninelli, o quella a portata di mano che ti fa una domanda in tedesco e ti risponde in siciliano, come la canta Lucio Dalla.

Una città che a volte, dieci giornate in un anno o poco più, brilla di una luce che la rende bellissima, che nasconde i suoi gioielli: dai fenicotteri rosa di una villa padronale allo sguardo rubato in un cortile di ringhiera dal portone aperto, con un bracco immobile in perfetto equilibrio tra l’ombra e la luce, tra un fuori che pare non fermarsi mai e il silenzio di un tempo altro. Ma la sospensione dello spazio e del tempo, in questo tuffarsi negli scorci di una città vissuta e viva, non è nostalgicamente un sottrarsi alla vita, è al contrario uno stare, una memoria presente, che si rinnova e cambia sempre.

Milano è una cozza, che a volte ti fa un regalo prezioso, una perla.

—–

INFO SPAZIO BANTERLE

ORARIO SPETTACOLO

Venerdì ore 20.30

—–

PREZZI BIGLIETTI

Intero 12,00 euro

Ridotto 7,00 euro (under 35, over 65, convenzionati e studenti di teatro)

Info convenzioni su www.incamminati.it

—–

DOVE ACQUISTARE

Online su www.vivaticket.it

In tutti i punti vendita Vivaticket

Presso Spazio Banterle negli orari di biglietteria (nei giorni di spettacolo): venerdì 18.00-20.30 / sabato 17.00-19.30 / domenica 14.30-16.30

—–

PRENOTAZIONI

Preferibilmente scrivendo una mail a biglietteria@incamminati.it

Lasciando un messaggio telefonico o inviando un sms al numero 3482656879, cui seguirà conferma della prenotazione

I biglietti prenotati e non ancora pagati devono essere ritirati entro mezz’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

—–

CONTATTI

Spazio Banterle (Centro Culturale di Milano – Largo Corsia dei Servi, 4)

M1 (San Babila) – M1, M3 (Duomo)

Bus 54, 60, 61, 73, 84

Tram 15, 23

LEAVE A REPLY