Borghi Swing, alla scoperta dei borghi medievali più belli d’Italia

Il nuovo progetto dell’associazione I-Jazz con protagonisti 7 festival di musica jazz

0
350
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Borghi Swing è il nuovo progetto ideato e promosso da I-Jazz, lassociazione che riunisce alcuni tra i più noti e seguiti festival jazz italiani, con il sostegno del MiBACT. Un progetto con protagonisti sette festival jazz rassegna Jazz Visions, BargaJazz Festival, Peperoncino Jazz Festival, Fara Music Festival, Locus Festival, Udin&Jazz-Marano Lagunare, Etnica – e i borghi che li ospitano. Sette borghi selezionati per le loro caratteristiche storiche, paesaggistiche e culturali Bagnolo e Racconigi (CN), Barga (LU), Diamante (CS), Fara in Sabina (RI), Locorotondo (BA), Marano Lagunare (UD), Vicchio (FI) – che da giugno ad agosto ospiteranno una programmazione di eventi che unisce musica, arte, natura ed enogastronomia. Borghi Swing è un progetto che nasce per innestare in luoghi dove la tradizione musicale è forte, nuove iniziative con lobiettivo di rendere più efficace lazione di valorizzazione di un territorio, facendo leva sulla qualità, la sostenibilità e la promozione culturale. Nel presentare il progetto, Gianni Pini, presidente di I-Jazz, dichiara: “L’Italia è un contenitore di tesori storici, artistici e ambientali unici, che in una realtà come quella dei borghi si esaltano a vicenda e offrono ai nostri festival jazz palcoscenici di grande suggestione. La musica, – aggiunge Pini – è uno straordinario   strumento   di   promozione, a   livello   nazionale   e internazionale, in grado di offrire un valore aggiunto alla  fruizione  delle eccellenze  di un territorio, e attrarre un pubblico interessato a unofferta  culturale  di  qualità”. Le proposte di Borghi Swing includono: concerti di musica jazz, pop e world music; iniziative artistiche e culturali con visite guidate al patrimonio storico; percorsi nella natura ed escursioni in mare; viaggi nei sapori alla scoperta dellenogastronomia locale. Esperienze che legano tradizione e sperimentazione allinsegna della musica di qualità e delleccellenza dei luoghi. Tra gli artisti coinvolti grandi nomi del panorama nazionale: dal duo Danilo Rea e Gino Paoli, alla storica formazione The Licaones con Francesco Bearzatti, Mauro Ottolini, Oscar Marchioni, Paolo Mappa; e ancora Stefano Cocco Cantini, Luigi Martinale, Daniele Dagaro Trio, Claudio Cojaniz e molti altri.Ma ci sarà spazio anche per le contaminazioni musicali con Karima guest dei Funk Off, John Patitucci con Roberto Gatto e Danilo Rea sul palco con il suo Italian Trio, e ancora il Jim Rotondi Italian Quartet.Non mancheranno poi artisti internazionali, come David Helbock, Johannes Bär, Andreas Broger, Robert Glasper, Terrace Martin, Christian Scott, Derrick Hodge, Justin Tyson, Taylor McFerrin, Ingrid Jensen, Jeremy Pelt, Aaron Parks; e realtà musicali fortemente legate al territorio dorigine: Coro di voci bianche del Teatro Regio di Torino e del Conservatorio Giuseppe Verdidi Torino, il BargaJazz Ensemble, la BargaJazz Orchestra, l’Udin&Jazz Big Band.

Testimonial deccezione per Borghi Swing è Gegè Telesforo, jazz vocalist, musicista e autore, tra i volti più amati del jazz made in Italy, che sarà con le sue formazioni tra i protagonisti dei programmi musicali dei borghi di Fara in Sabina, Barga e Diamante. Per me è un vero piacere afferma Gegè Telesforofar parte del nuovo progetto di I-Jazz, un evento itinerante fra alcuni dei borghi più suggestivi dItalia. Arte, buon cibo e ottima musica: quale occasione migliore per affermare che viviamo ancora nel Pase più bello del mondo!

I SETTE FESTIVAL e i loro BORGHI:

JAZZ VISIONS – Bagnolo Piemonte e Racconigi (CN)

Il sindaco del Comune di Bagnolo Piemonte, Fabio Bruno Franco, nellospitare la preview di Borghi Swing al Castello Malingri nello scorso mese di maggio, ha dichiarato: “La formula innovativa di Jazz Visions è stata un’esperienza positiva per la promozione culturale e paesaggistica del nostro territorio. Il connubio tra evento jazz e patrimonio storico, affiancato alla promozione dei prodotti locali del circuito dell’Atlante dei Sapori, è un’idea su cui continueremo a lavorare. Soddisfazione a cui si unisce anche il sindaco di Racconigi: E’ la prima esperienza di Jazz Visions sul nostro territorio e siamo lieti di ospitare un evento che intreccia musica ed enogastronomia in una location prestigiosa come il Castello di Racconigi. Un progetto che Luigi Martinale, direttore artistico di Jazz Visions racconta così: “Sin dalla prima edizione della rassegna abbiamo scelto come sede dei nostri concerti il meglio che ogni realtà coinvolta potesse offrirci: teatri, parchi, castelli, ma anche aziende che si trasformano per un giorno in sala da concerto. Il progetto Borghi Swing ci ha permesso di portare jazz, arte contemporanea ed eccellenze enogastronomiche nella piccola rocca medievale del Castello Malingri di Bagnolo Piemonte e nel maestoso Castello di Racconigi, una della grandi regge sabaude del territorio”.

JAZZ VISIONS | Bagnolo Piemonte e Racconigi | 20 maggio 6-8 luglio | www.jazzvisions.it

———–   

BARGAJAZZ – Barga (LU)

Nel 2018 dichiara il sindaco del Comune di Barga Marco Bonini abbiamo puntato a incrementare lofferta culturale con iniziative che coniugassero la valorizzazione del patrimonio artistico con la tradizione locale, ampliando manifestazioni già esistenti e realizzandone di nuove. Il filo conduttore scelto: la promozione del territorio, con particolare attenzione per laspetto enogastronomico, quale importante elemento identitario. Vorrei anche aggiungere che Barga, grazie alla sinergia fra lamministrazione comunale e le associazioni del territorio, come lassociazione Polyphonia con il BargaJazz Festival, è da sempre aperta a nuovi progetti culturali e artistici. E in futuro vogliamo proseguire nella valorizzazione degli aspetti ancora poco conosciuti del nostro borgo. Un obiettivo condiviso da Alessandro Rizzardi, direttore artistico del BargaJazz Festival: “I nostri concerti sono da sempre ospitati in luoghi di grande interesse storico-artistico e naturalistico del nostro territorio. Nel corso degli anni abbiamo anche realizzato eventi che hanno unito musica e sapori locali, in una miscela unica che ha riscosso il successo del pubblico. Inoltre, la parata di gruppi di jazz e street band che ogni anno in occasione del festival invade il centro storico di Barga è un appuntamento imperdibile per appassionati e turisti da tutto il mondo”.

BARGAJAZZ FESTIVAL | Barga (LU) | 8 luglio e 17-25 agosto | www.bargajazz.it

———–  

PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL – Diamante (CS)

Franco Maiolino, assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Diamante: La nostra comunità ha da anni intrapreso la strada di uno sviluppo turistico sostenibile legato agli eventi culturali. Diamante, infatti, ha la fortuna di accogliere sul suo territorio tante associazioni e ben sei festival culturali tematici – Peperoncino Jazz Festival (Jazz), Mediterraneo Festival Corto (Cinema), Calici sotto le Stelle (Enologia), Festival del Peperoncino (Gastronomia), Festa del Mare (Sport e Paesaggio), OSA: Operazione Street Art (Murales) – tanto da poter essere definita “Borgo Festival”. Come amministrazione comunale sosterremo sempre tali iniziative, cercando di metterle in rapporto con il patrimonio storico e paesaggistico del nostro territorio e mirando sempre più a una destagionalizzazione dei flussi turistici”. “Il Peperoncino Jazz Festival dichiara il direttore artistico Sergio Gimigliano – è una rassegna che coinvolge più di trenta località calabresi, sparse tra le cinque province, e racconta i luoghi di interesse storico e paesaggistico attraverso episodi concertistici deccellenza. Ogni evento si trasforma in unoccasione di viaggio, dinteresse culturale oltre che di musica jazz, ma anche in unoccasione di piacere dei cinque sensigrazie alle degustazioni di prodotti tipici e agli eventi culturali correlati ai concerti: visite guidate, mostre fotografiche, proiezione documentari, convegni, incontri con artisti, Jazz Club”.

PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL | Diamante (CS) | 8-30 agosto | www.peperoncinojazzfestival.com

———–  

FARA MUSIC FESTIVAL – Fara in Sabina (RI)

Il Fara Music Festival dichiara il sindaco del Comune di Fara in Sabina Davide Basilicata – rappresenta per la nostra comunità non solo uneccellenza artistica ma unopportunità per promuovere nel panorama internazionale il borgo medioevale di Fara in Sabina. Il Patrocinio dellUnesco per lalto valore delliniziativa, il network europeo con paesi come la Slovacchia, la Polonia, lEstonia, lAustria, e le centinaia di studenti provenienti da tutto il mondo coinvolti nelle dodici edizioni del festival sono lesempio di come un evento culturale sia in grado di creare nuove opportunità, per il nostra borgo e per lintera area della Sabina”. Un’idea condivisa dal direttore artistico del Fara Music Festival, Enrico Moccia: Il nostro festival è nato proprio per promuovere uno dei centri storici più belli del Lazio. Sin dalla prima edizione abbiamo deciso di intrecciare la musica alle eccellenze del territorio e al patrimonio storico-artistico. Abbiamo portato la didattica allinterno dei palazzi del centro storico, i concerti nel parco, e valorizzato i prodotti delle migliori aziende della Sabina. In occasione di Borghi Swing realizzeremo residenze creative per under 35 e le performance nel centro storico creeranno nuove opere musicali che affiancheranno i concerti di cartellone sul palco principale del festival”.

FARA MUSICA FESTIVAL | Fara in Sabina (RI) | 23-29 luglio | www.faramusic.it

———–  

LOCUS FESTIVAL – Locorotondo (BA)

 “Con la programmazione del Locus Festival, – dichiara Ermelinda Prete, assessore alla Cultura del Comune di Locorotondo – Bass Culture ha dato un contributo importante allo sviluppo di Locorotondo negli ultimi 14 anni. Ogni idea, ogni progetto, ha contribuito a dare lustro alla nostra vocazione musicale e migliorato tanto l’offerta culturale quanto lofferta turistica. La fiducia che si è instaurata e la collaborazione attiva, ci mettono nelle condizioni di aprire ad occhi chiusi il nostro bianco borgo al loro estro artistico, alle loro competenze e alla loro lungimiranza. Gianni Buttiglione direttore artistico di Locus festival aggiunge: Abbiamo sempre cercato un equilibrio fra la tipologia delle proposte artistiche e limpatto sui luoghi del festival, con lidea di creare un rapporto virtuoso fra suggestione del luogo e suggestioni musicali, senza forzature e cercando di ridurre al minimo eventuali disagi agli abitanti. Lecosistema della valle dItria e gli spazi del centro storico di Locorotondo sono dei gioielli rari e occorre averne cura. I risultati in termini quantitativi sono determinanti e fondamentali ma devono sempre essere filtrati da parametri qualitative”.

LOCUS FESTIVAL | Locorotondo (BA) | 7 luglio-11 agosto | www.locusfestival.it

———–  

UDIN&JAZZ Borghi Swing – Marano Lagunare (UD)

Riccardo Braggion, assessore alla Cultura del Comune di Marano Lagunare, dichiara: Marano Lagunare è fra i più antichi e suggestivi borghi del Friuli Venezia Giulia e il punto di partenza per scoprire la sua omonima laguna: un’area di straordinaria bellezza paesaggistica che ospita una fauna e una flora di grande valore naturalistico.
L’amministrazione comunale è felice di ospitare la tre giorni di Udin&Jazz Borghi Swing, iniziativa che animerà il nostro borgo mettendo a sistema le sue risorse naturali e paesaggistiche”. Giancarlo Velliscig, direttore artistico di Udin&Jazz, aggiunge: Dal 22 al 24 giugno il borgo di Marano e la sua suggestiva laguna ospitano la speciale apertura del festival Udin&Jazz 2018 #takeajazzbreak inserita nel progetto Borghi Swing. Abbiamo messo a punto unofferta musicale di alto profilo, coniugandola a esperienze dal forte elemento emozionale. Il ricco programma di concerti si integra alle attività immersive che hanno al centro la persona e il benessere relazionale (dalle degustazioni del prodotto ittico locale, alle escursioni naturalistiche e le visite guidate al borgo storico e al suo patrimonio artistico e archeologico) per condividere passioni e conoscenze. Valore aggiunto è la squisita ospitalità del borgo marino e dei suoi abitanti”.

UDIN&JAZZ Borghi Swing| Marano Lagunare (Udine) | 22-24 giugno | www.euritmica.it

———–

ETNICA – Vicchio (FI)

Il Comune di Vicchio ha accolto con interesse la nuova edizione del festival Etnica allinsegna del progetto Borghi Swing dichiara il sindaco del Comune di Vicchio Roberto Rizzo – Etnica si svolge nel centro storico di Vicchio e da sempre offre al visitatore unesperienza unica, tra musica, cultura gastronomica e artigianato etnico. Una proposta che questanno dialogherà con un evento a cui teniamo molto: la mostra Poggio Colla, un santuario etrusco nel Mugello, ospitata al Museo del Beato Angelico. Due iniziative che puntano a rafforzare lidentità culturale attraverso attività di interazione con vecchie e nuove comunità del territorio. La sfida in futuro è di proseguire in questa direzione, valorizzando le proposte dellassociazionismo e implementando il legame con i propri cittadini e cittadine”. “Abbiamo aderito con convinzione al progetto Borghi Swing dichiara Nicola Cipriani direttore artistico di Etnica perché fare rete per un festival come il nostro è fondamentale. Ci permette di dare un più ampio respiro al nostro progetto artistico e valorizzare il legame che da sempre ci lega al territorio che ci ospita. Tutti i borghi selezionati da I-Jazz, oltre al comune denominatore della musica, sono accomunati dalla passione delle persone che li organizzano: le diverse culture e tradizioni presenti in tutte queste piccole realtà rappresentano uno spaccato dell’Italia che ha a cuore il proprio paese, e in cui la musica diventa strumento di promozione territoriale ma anche di sviluppo economico”.

ETNICA | Vicchio (FI) | 20-24 giugno | www.jazzclubofvicchio.it

 

LEAVE A REPLY