Terme di Caracalla 2018, torna la “Carmen” di Bizet

Torna la Carmen di frontiera secondo Valentina Carrasco, dal 14 luglio a Roma. Sul podio, Ryan McAdams

0
599
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Carmen
Foto di Yasuko Kageyama

Alle Terme di Caracalla torna la Carmen di Bizet, secondo titolo della stagione estiva 2018 del Teatro dell’Opera di Roma: in scena, da sabato 14 luglio, la versione “di frontiera” fra gli Stati Uniti e il Messico, secondo la regista argentina Valentina Carrasco, collaboratrice della Fura dels Baus nonché regista della Proserpina di Rihm al Fast Forward Festival del 2016.

Ho ambientato la Carmen in un paesino di frontiera fra Messico e Stati Uniti ed è stata una scelta di onestà – dice la regista – Non mi sentivo di portare Carmen  in Spagna come tanti altri maestri e ho deciso di evitare unorigine così precisa trovando un altro posto”.

E così l’impatto visivo delle scene di Samal Blak mostra deserti, montagne e proiezioni che si sposano con le rovine di Caracalla per raccontare un paese dove il folklore è particolarmente sentito e presente nella società e che vede il suo apice nelle coloratissima festa del Día de Muertos, che sostituisce la corrida finale.

Per rendere sulla scena la misura del valore di un personaggio come Carmencontinua la Carrascoè importante riprodurre un contesto dove le limitazioni per una donna e le differenze sociali siano evidenti. Abbiamo scelto la frontiera tra gli Stati Uniti e il Messico per sottolineare lattualità di tanti aspetti della storia di Carmen quali la separazione sociale, che esiste ed è presente nellimmaginario collettivo tra americani e latini, e la forte pulsione maschilista, da cui sono segnati entrambi questi paesi oggi”.

Sul podio, alla guida dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, lo statunitense Ryan McAdams: Ketevan Kemoklidze sarà Carmen e Andeka Gorrotxategui torna nel ruolo di Don José, entrambi nel secondo cast dello scorso anno, Alessio Verna è Dancairo, Daniela Cappiello sarà Frasquita, Anna Pennisi sarà Mercédès e Pietro Picone nel ruolo di Remendado, Simón Orfila sarà il toreador Escamillo, Roberto Lorenzi sarà Zuniga. In scena anche due talenti di Fabbrica Young Artist Program, Timofei Baranov sarà Morelès e Louise Kwong la giovane Micaëla).

In scena anche il Coro del Teatro dellOpera di Roma, diretto dal Maestro Roberto Gabbiani e il Corpo di Ballo, che interpreta la coreografia di Erika Rombaldoni e Massimiliano Volpini, e la Scuola di Canto Corale.

Dopo la prima” di sabato 14 luglio, Carmen verrà replicata anche giovedì 19, domenica 29, martedì 31 luglio e giovedì 2 agosto in alternanza con La Traviata di Verdi in stile dolce vita con la regia di Lorenzo Mariani. Biglietti in vendita al Teatro Costanzi, sul sito operaroma.it, nei giorni di spettacolo, anche alle Terme di Caracalla a partire dalle 19.30. Info: operaroma.it.

LEAVE A REPLY