L’eredità di zio Domenico

Dal 25 ottobre al 25 novembre al Teatro delle Muse, Roma

0
168
Condividi TeatriOnline sui Social Network
L’eredità di zio Domenico
Foto di Michele Simolo

Un omaggio al grande Eduardo De Filippo, il drammaturgo partenopeo autore di tante celebri commedie rimaste nel cuore del pubblico. Geppi Di Stasio lo ricorda con lo spettacolo “L’eredità di zio Domenico”, un testo pronto ad andare in scena al Teatro delle Muse, dal 25 ottobre e fino al 25 novembre, con Wanda Pirol, Rino Santoro e lo stesso Di Stasio, protagonisti di una storia complessa nella quale le dinamiche familiari si intrecciano alle questioni di interesse. L’aspetto dominante della vicenda è infatti un interesse addirittura feroce che si contrappone all’affetto che dovrebbe spingere figli, e non solo loro, al capezzale del moribondo Domenico. Il tema è chiaramente proveniente dal grande teatro di Eduardo De Filippo, cui Di Stasio, non solo autore e anche regista, ha voluto rendere onore scrivendo dialoghi che seguono il ritmo tipico del grande maestro napoletano. In scena anche Antonio Lubrano, Roberta Sanzò e Carol Lauro. Ennesima conferma per il Teatro delle Muse, diretto da Rino Santoro, di non voler dimenticare valori e tradizioni.

————

Teatro delle Muse

Via Forlì, 43, 00161 Roma

Telefono: 06 4423 3649

Orari spettacoli: festivi ore 21.00

sabato ore 17.00 – 21.00

domenica ore 18.00

LEAVE A REPLY