Amphisculpture

Il 20 dicembre, ore 18 presso GAM (Sala Uno), Torino

0
272

AmphisculptureIntervengono:
Riccardo Passoni, Direttore GAM
Luca Cococcetta e Marco Zaccarelli, Autori, registi e produttori
Paola Gribaudo, Editore

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

———–

La GAM presenta in Sala Uno al piano terra il documentario Amphisculpture.

Gravemente danneggiata dal sisma dell’aprile 2009, L’Aquila è una città che sta vivendo, nonostante i molti problemi, un nuovo Rinascimento. Centinaia di cantieri di ricostruzione e ristrutturazione recuperano edifici e monumenti. Il cantiere della basilica di Santa Maria di Collemaggio, concluso da un anno e interamente finanziato da ENI, ha compreso anche l’adiacente Parco del Sole dove, oltre alla sistemazione e riqualificazione dell’area verde, è stata realizzata l’installazione di Land Art donata alla città dall’artista statunitense Beverly Pepper.

Amphisculpture, un grande anfiteatro all’aperto, utilizza la naturale pendenza del sito prescelto e la pietra usata per la sua costruzione è in gran parte la pietra rosa calcarea utilizzata nella costruzione della basilica.

Amphisculpture è, al tempo stesso, installazione di Land Art (la prima mai creata all’Aquila) e architettura, un’opera d’arte molto coraggiosa, soprattutto per il significato e per il rapporto che avrà con la città che la ospita. Un’idea artistica che, adattandosi al luogo con rispetto ed equilibrio, lo di-segna in forme nuove. Un’opera destinata a essere sia vista sia vissuta, un luogo d’incontro e condivisione: un teatro.

———–

Marco Zaccarelli | autore | regista | producer
Libero professionista, svolge attività di consulenza nell’ideazione, progettazione e realizzazione di strumenti di comunicazione visuale multimediale; ideazione e progettazione d’iniziative culturali; sviluppo di progetti collegati alla cultura d’impresa; studio e stesura di piani di sviluppo territoriale secondo la metodologia del Cultural Planning.
Autore e regista di video museali e istituzionali, testi teatrali, progetti espositivi, collabora con alcune case di produzione come editor e producer. Nel particolare, ha ideato, diretto e realizzato documentari e video per Palazzo delle Esposizioni di Roma, Fondazione Torino Musei, Arcas Costruzioni, Fondazione Banca d’Alba, Società Ippica Torinese, Associazione Torino 1706-2006, Ceretto Aziende Vitivinicole, Servizio Centrale Comunicazione Olimpiadi e Promozione della Città di Torino, Soprintendenza Archeologica del Piemonte, Soprintendenza ai Beni artistici e storici di Torino, Fondazione Italiana per la Fotografia, Assessorato alla Cultura Città di Torino, Assessorato alla Cultura Provincia di Torino, Rete Ferroviaria Italiana, Fondazione per il Libro la Musica e la Cultura, Comunità Ebraica di Torino. È stato responsabile presso la Rai di Torino delle Relazioni Esterne e dell’Ufficio Stampa. Storico dell’arte, ha collaborato con Soprintendenze nel campo della ricerca storico-artistica e con Assessorati alla Cultura per la preparazione di materiali didattici e illustrativi per musei e mostre.

Luca Cococcetta | autore | regista | producer
Aquilano, dal 2007 si dedica al cortometraggio-documentario. Diplomatosi al Centro Sperimentale di Cinematografia, vince con Il grande superamento il premio miglior regista giovane al “Festival del film naturalistico e ambientale 2009”. Nello stesso anno realizza Radici – L’Aquila di cemento, documentario sulla ricostruzione dell’Aquila presentato a Venezia alla 12a Mostra Internazionale di Architettura, a Parigi all’Istituto Nazionale di Storia dell’Arte e a Bologna alla Biblioteca dell’Archiginnasio. Scrive e dirige lo spettacolo teatrale L’Aquila 2099, mentre il corto Mi fa male vince come miglior cortometraggio e miglior sceneggiatura il Napoli Cultural Classic Festival. Collabora al film Draquila di Sabina Guzzanti. Nel 2011 dirige Memoriter, dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Cura fotografia e post produzione della serie TV Pike on 2 per il canale Sky Caccia e Pesca, la fotografia di Il caffè non esiste e il montaggio di Vola piccolo guerriero, cortometraggi di Diego La Chioma. Produce e dirige il cortometraggio Distanza (International Film Festival of Cinematic Art di Los Angeles, St. Tropez International Film Festival, Madrid International Film Festival, London Film International Film Festival, Berlin Film Award) nel 2014 miglior corto al Banff Mountain Film Festival World Tour – California. Cura la fotografia del cortometraggio Maneggiare con cura. È autore del reportage Ri-torno all’Aquila per l’Università dell’Aquila e Rai Scuola e del reportage L’altra faccia dell’accoglienza.

——— 

GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea

Sala Uno

Via Magenta 31 – Torino

INFO: Centralino tel. 011 4429518 – Segreteria tel. 011 4436907 e-mail gam@fondazionetorinomusei.it

LEAVE A REPLY