Teatro di Lari (PI): ecco la nuova stagione 2018/2019

0
1017

Teatro di LariROSSOSCENA è una stagione POP nel senso vero della parola, perché in un piccolo teatro di un piccolo luogo si può rendere grande una rassegna se alta è la qualità dell’offerta.

Rispecchiando il carattere popolare e innovativo di Scenica Frammenti, la nostra rassegna è rivolta a tutti. Vogliamo che il Teatro Comunale di Lari diventi un luogo senza confini che ha come centro lo spettatore.
Dallo scorso inverno, questa esperienza che offriamo da 11 anni si è arricchita con la taverna al ProVino. Con la possibilità di abbinare spettacolo e cena, l’appuntamento RossoScena diventa sempre più una serata di divertimento e riflessione, dove l’arte incontra il buon cibo.

Teatro di Lari / direzione artistica e organizzativa Scenica Frammenti
in collaborazione con il Comune di Casciana Terme Lari

Lari è un paese splendido, d’estate illuminato dal Collinarea Festival e d’inverno illuminato da RossoScena e dalle molte attività che tengono vivo il teatro e il borgo stesso. Venire a Lari d’estate significa godere della splendida aria fresca e degli spazi all’aperto, affacciati sulle colline, che guardano fino al mare; venire d’inverno è come entrare in un mondo fiabesco e trovare una casa magica dove scaldarsi, in compagnia, spettatori nel piccolo teatro, avventori della Taverna Al Provino, dove ancora ci si incontra prima e dopo lo spettacolo, con il pubblico e con gli artisti e ci si crogiola all’ascolto di un pianoforte verticale o di una chitarra che suona, o nel vociare delle persone, tra un buon bicchiere di vino e il cibo preparato dall’oste. Ecco, questa è la magia di Lari, del borgo e del suo teatro, che va oltre lo spettacolo e cerca quella condivisione tra le persone che oggi più che mai è sintomo di felicità. Questa è la magia che abbiamo cercato e costruito e che alimenteremo negli anni a venire.

———–

RossoScena dal 14 dicembre al 27 aprile

Una stagione pop e ricercata fatta da 16 compagnie, 23 spettacoli, 8 residenze.

La programmazione di RossoScena inizia il 14 dicembre con la Piccola Compagnia Laboratorio SF, che porta in scena “Vota Pitagora!” Ovvero uno slogan per una nuova scuola… Una scelta che rende merito ad un progetto di formazione iniziato dieci anni fa e che ha portato alla formazione di un gruppo di teatro capace di fare cose stupende, a livello artistico e umano; il 21 dicembre va in scena Note Noire Quartet, una straordinaria band, assolutamente fuori dalle righe e capace al contempo di trascinare il pubblico come poche altre realtà di questo genere. Il 2018 di RossoScena si chiude il 22 dicembre con Greta Francolini, la giovane performer che sta incantando le platee con la propria ricerca e per la grande personalità, tra danza e espressione corporea, proporrà due performance “Ritornello” e14 Movimenti”.

L’11 gennaio Teatrovando dà il via al 2019 con con “Walkman Rewind”, uno splendido spettacolo portato in scena dall’attore equadoriano Santiago Baculima, accompagnato dalla sua marionetta; la stagione continua il 18 gennaio con un evento eccezionale, curato da Scenica Frammenti che presenta il primo episodio de La Farsa, ovvero lo stile teatrale nato tra la fine dell’800 e i primi anni del ‘900 portato in scena dalla compagnia con la ottantaseienne Vincenza Barone protagonista assoluta nel ruolo di Raffaelino, personaggio interpretato da quando aveva 16 anni, che festeggia quindi settanta anni di vita. Il 25 gennaio NNQ – Natascia Naldini Quintet, un concerto jazz, una riflessione intellettuale ed appassionata sul concetto di Standard Jazz, guidata dalla splendida voce di Natascia Naldini. A febbraio, dopo il secondo episodio de La Farsa in scena il 22 febbraio, sabato 23 sbarca a Lari il magnifico omaggio al celeberrimo concerto di De André con la PFM, un progetto dell’Ensemble Concertistico Accademia Della Chitarra, un’orchestra di venti elementi, uno spettacolo che non ha bisogno di presentazioni. Marzo si apre con il teatro popolare, la commedia “Gatto in Tasca” della Compagnia dell’Aglio, in scena venerdì 1, esilarante, gioca sull’equivoco, fino all’inevitabile lieto fine… L’8 marzo, per la festa della donna, uno spettacolo al femminile con Mikamale Teatro in

Aspettando Godrò – Terapia Antirepressiva di Ginergia comica”, una strepitosa Mikaela Cappucci nel ruolo della Dottora Consuelo Dolores de Imenez terapeuta argentina specializzata in “Parodia Corporea” titolare del Corso di Studi in Teoria e Tecnica del Cambiamento presso l’Università di Buenos Aires… Il 9 Carlo De Toni debutta con il suo nuovo progetto musicale “Essenziale Nero”. Cantante maturo, carismatico, reduce da un’avventura musicale che lo ha portato nelle grazie di Virgin Radio e a girare nei club noti della penisola, a Lari presenta questa nuova tappa del suo percorso di ricerca, con contaminazione teatrale.

Il 16, Michelangelo Ricci, noto teatrante, stavolta nelle vesti di musicista, con il suo nuovo progetto dal titolo “Questo lo so”, accompagnato dalla Marcus Bostik Band.

Il 22 il terzo episodio de “La Farsa”, di Scenica Frammenti e dal 28 al 31 marzo il nuovo progetto da solista di Bobo Rondelli, realizzato a Lari attraverso una residenza. Un’anteprima assolutamente eccezionale.

Il 5 aprile Roberto Kirtan Romagnoli in scena con Eros Carpita, per la regia di Loris Seghizzi, ovvero Fratelli Invincibili, con il debutto di “Perfetto Imperfetto” (produzione Scenica Frammenti), uno sguardo a Frankestein e uno al minestrone andato a male del pensiero odierno intorno alla differenza di genere.

Sabato 13 aprile è la volta della CompagniaBrick, guidata da Debora La Mantia, realtà che si muove tra la danza e il teatro, che presenta a lari un’opera appassionata dal titolo “Madre” e la messa in scena di un atto di teatro danza, nato da un percorso di formazione tenutosi tra Lari e Firenze nell’arco di 8 mesi, dal titolo Fragile. Il 19 aprile un altro evento musicale di eccezione con Gianni Maroccolo, che terrà una residenza a Lari per dare vita ad un nuovo step del progetto “Alone”.

Chiudono la stagione il 27 aprile i Morriconions – “colonne sonore, da Morricone a Oliver Onions”, altro debutto per RossoScena per un bellissimo progetto musicale. Le immagini dei grandi film che hanno fatto la storia del cinema, e la musica che li ha resi indimenticabili, ci guideranno in un meraviglioso viaggio nei ricordi.

———

Per entrare al Teatro Comunale di Lari è obbligatoria la tessera Scenica Frammenti. Raccomandiamo il pretesseramento e la prenotazione online sul nostro sito www.teatrodilari.it.

Costo ingresso: 10€ con tessera Scenica Frammenti in omaggio e un bicchiere di vino alla taverna al ProVino. Costo ingresso per i tesserati: 8 € più un bicchiere di vino alla taverna al ProVino.

Cena più spettacolo: 20€ con tessera Scenica Frammenti in omaggio. Per i tesserati, 18 €.

La tessera Scenica Frammenti dà diritto al 10% di sconto su tutte le consumazioni al ProVino. Gli sconti non sono cumulabili.

Per altre informazioni, oltre al sito, è possibile scrivere a info@teatrodilari.it o visitare la pagina FaceBook @teatrodilari.

LEAVE A REPLY