Una classica storia d’amore eterosessuale

Dal 15 al 20 gennaio presso Campo Teatrale, Milano

0
297
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Una classica storia d’amore eterosessuale IDEAZIONE FRANCESCA MERLI, CAMILLA MATTIUZZO

CON DAVIDE PACHERA, GIULIA MAULUCCI, MASSIMO SCOLA

E UN GRUPPO DI SPETTATORI IN SALA

REGIA FRANCESCA MERLI

DRAMMATURGIA CAMILLA MATTIUZZO

MOVIMENTI SCENICI ELENA BOILLAT

MUSICHE E SOUND DESIGN FEDERICA FURLANI

SCENE FLAVIO PEZZOTTI

LIGHT DESIGN ISADORA GIUNTINI

VIDEO ELENA BOILLAT

ORGANIZZAZIONE VALERIA LA CORTE

ASSISTENTE PROGETTO MARGHERITA PIZZOFERRATO

GRAFICHE EHSAN MEHRBAKHSH

UNA PRODUZIONE DOMESTICALCHIMIA

CON IL CONTRIBUTO DI CANTIERE MOLINE,

EMILIA ROMAGNA TEATRO, ARMUNIA INEQUILIBRIO FESTIVAL

Vincitore bando Theatrical Mass 2018

Vincitore Bando Opera Prima Festival 2018

———–

Una Classica Storia D’amore Eterosessuale nasce da una constatazione: “Nessuno di noi può evitare di essere figlio, possiamo scegliere di essere genitori, o amanti o amici, ma essere figli è una di quelle poche condizioni umane che ci accomuna”.

Ci siamo trovati a parlare di questo, quando eravamo alle soglie dei trent’anni. Perché ad un certo punto ti soffermi a riflettere sulle tue origini. Origini che non hai scelto, ma a cui sei stato destinato inesorabilmente. Origini che non comprendi ma con le quali ad un certo punto della tua vita ti trovi a fare i conti.

Il desiderio che anima il nostro spettacolo è quello di sperimentare una nuova modalità di messa in scena indagando temi classici quali l’amore, il linguaggio, la sessualità e la famiglia. Non vi fate trarre in inganno: Una Classica Storia D’amore Eterosessuale non è una storia di genere. E’ una storia di sesso e dei vari modi di viverlo all’ interno di un nucleo familiare ‘drammaticamente classico’ (per tornare ai ruoli: una madre e un padre, o meglio, una moglie e un marito, non possono fare sesso con qualcun altro. E questo è “classicamente un dramma”). L’ansia da prestazione del primo appuntamento, la passione del conoscersi, la scoperta del corpo dell’altro, la routine, la noia, il calo del desiderio. “Non mi guarda più le tette” sono tappe quasi ineludibili di un incontro che, da perfetta magia, può anche trasformarsi in un incubo. Ma come si può far fronte alla freudiana “dittatura del perbenismo” in un contesto all’ interno del quale ci si definisce soltanto per ruoli?”.

Durata: 90 minuti

———–

LINK PAGINA WEB CAMPO TEATRALE: https://www.campoteatrale.it/una-classica-storia-amore-eterosessuale-spettacolo/

PAGINA WEB EVENTO FACEBOOK: https://www.facebook.com/events/2028966827146337/

———–

DOMESTICALCHIMIA

Compagnia Teatrale

Racconta storie scomode sul divano.

La drammaturgia condivisa,la ricerca del sound,delle immagini e del movimento sono le sue fondamenta.

www.facebook.com/domesticalchimia

domesticalchimia@gmail.com

tel. 3206439167  /   3405536783

LEAVE A REPLY