La traviata

Il 12, 14 e 17 marzo al Teatro alla Scala, Milano

0
444
La traviata
Foto di Brescia e Amisano

Le tre rappresentazioni esaurite in ogni ordine di posto il 12, 14 e 17 marzo segnano il debutto scaligero di Marco Armiliato con un cast d’eccezione che comprende Angel Blue, fresca del successo al Covent Garden proprio nella parte di Violetta, Francesco Meli ancora una volta splendido Alfredo e una leggenda come Plácido Domingo nei panni di Giorgio Germont.

Lo spettacolo di Liliana Cavani ha già riempito il Teatro per nove rappresentazioni, dall’11 gennaio all’8 febbraio, dirette da Myung-Whun Chung con Marina Rebeka come Violetta, Francesco Meli e Benjamin Bernheim ad alternarsi come Alfredo, e Leo Nucci come Giorgio Germont.

Marco Armiliato è un nome di riferimento nel panorama lirico internazionale. Fin dagli esordi dirige artisti del calibro di Luciano Pavarotti, Plácido Domingo e più recentemente Angela Gheorghiu e Anna Netrebko. È ospite dei teatri più prestigiosi del mondo e collabora stabilmente con il Metropolitan, l’Opéra de Paris e la Wiener Staatsoper. Molto attivo in campo discografico, incide per Decca e Atlantic Records. Ha ricevuto il prestigioso Grammy Award per il suo cd ‘Verismo’ con Renée Fleming. Tra i suoi prossimi impegni Manon a Zurigo, Aida a Vienna, La traviata all’Arena di Verona e a Monaco e Adriana Lecouvreur al Festival di Salisburgo prima di riprendere la stagione d’autunno al Metropolitan con Macbeth, Turandot e La bohème.

Angel Joy Blue è nata a Los Angeles, dove ha compiuto studi musicali completati da un master in canto alla UCLA. Si è imposta all’attenzione internazionale al concorso Operalia del 2009 (Premio Zarzuela e secondo premio per l’Opera) e nello stesso anno ha debuttato alla San Francisco Opera come Clara in Porgy and Bess, una parte che ha poi sostenuto anche con Simon Rattle e i Berliner Philharmoniker. L’anno seguente era Micaela in Carmen diretta da Zubin Mehta a Valencia. È stata Lulu al Festival di Edimburgo e poi Musetta e Mimì ne La bohème all’English National Opera.

Al Teatro alla Scala ha debuttato nel 2015 come Musetta diretta da Gustavo Dudamel ed è tornata come Clara in Porgy and Bess diretta da Alan Gilbert nel 2016. Nel 2017 ha cantato in Das Paradies und die Peri diretta da Daniele Gatti a Santa Cecilia e ha debuttato al Metropolitan come Mimì ne La bohème, parte che tra il 2015 e il 2019 ha sostenuto anche alla Semperoper di Dresda, al Palau de la Musica di Valencia, all’Opera di Amburgo. A Dresda ha cantato anche la parte di Myrtle Wilson ne Il grande Gatsby di John Harbison. Ha presentato l’edizione 2015 dei BBC Proms. Nel gennaio 2019 si è alternata a Ermonela Jaho ne La traviata diretta da Antonello Manacorda al Covent Garden ottenendo un forte successo personale. Nella prossima estate è attesa protagonista della nuova produzione di Tosca diretta da Daniele Rustioni al Festival di Aix-en- Provence. Tornerà quindi al Metropolitan come Bess in Porgy and Bess.

Non ha bisogno di presentazione Francesco Meli, che con Ernani lo scorso ottobre è giunto al suo sesto titolo del compositore di Busseto alla Scala dopo Otello (Cassio), Giovanna d’Arco, I due Foscari, Don Carlo e La traviata, cui si aggiunge la Messa da Requiem diretta da Riccardo Chailly. I suoi prossimi impegni includono Simon Boccanegra a Genova e a Vienna, la Messa da Requiem di Verdi con Riccardo Muti a Baden-Baden, Aida alla Fenice e Il trovatore a Madrid. A Meli è dedicato l’incontro di sabato 16 marzo alle ore 17 nel Ridotto dei Palchi ‘Arturo Toscanini’ per il ciclo ‘Grandi voci alla Scala’ in collaborazione con la rivista ‘l’Opera’.

Era il 7 dicembre 1969 quando Plácido Domingo si presentò per la prima volta sul palco della Scala, in un Ernani diretto da Antonino Votto. La Scala celebrerà i 50 anni di sodalizio con l’artista con un gala il prossimo dicembre: Domingo è di casa nel nostro Teatro, dove ha partecipato a una quarantina di produzioni tra cui sette inaugurazioni di Stagione, conquistandosi l’affetto del pubblico in parti da tenore e poi da baritono, in un repertorio che spazia da Wagner a Händel.

——–

Prossime recite:

Martedì 12 marzo 2019 ore 20 ~ fuori abbonamento

Giovedì 14 marzo 2019 ore 20 ~ fuori abbonamento

Domenica 17 marzo 2019 ore 14.30 ~ fuori abbonamento

———

Prezzi: da 250 a 15 euro

Infotel: 02 72 00 37 44

www.teatroallascala.org

LEAVE A REPLY