Sounds on Friday (12° edizione)

Dal 29 marzo al 19 aprile al Circolo La Libertà, Viaccia (PO)

0
334

Sounds on FridayQuattro serate speciali, di venerdì, con ospiti di rilievo per la XII edizione della rassegna di musica ai confini del jazz, SOUNDS ON FRIDAY, dal 29 marzo al 19 aprile 2019, al Circolo La Libertà di Viaccia.

Nata con la vocazione di accorciare le distanze tra jazz e pubblico, questa rassegna con cadenza semestrale (ottobre e aprile) si è evoluta in uno dei più accattivanti eventi musicali della città: fino a dieci serate di musica dal vivo all’anno durante le quali ogni ensemble presenta un programma legato al lancio del suo ultimo progetto. Una vetrina di novità, di brani originali che consentono di scoprire nuove sonorità e tendenze emergenti dell’universo jazz con il contributo di musicisti straordinari, tra cui in questa edizione spicca il nome Ares Tavolazzi (5 aprile), che per una sera affrontano un palco più informale e rilassato del solito.

In piena sintonia con questo stile decontratto saliranno sul palco di questa nuova edizione di Sounds on Friday alcune tra le più interessanti formazioni del panorama jazzistico italiano, con la direzione artistica di Carlotta Vettori che è anche l’ideatrice insieme a Franco Falci del Circolo di Viaccia.

Anche quest’anno, per la quinta edizione, a supportare lo svolgimento e la qualità di SOUNDS ON FRIDAY è presente come main sponsor l’azienda Kostelia, attiva nel settore della logistica e motore di progetti culturali di respiro nazionale, a cui, per la prima volta, si sono aggiunte la Pasticceria Peruzzi di Prato e il Vivaio Gheri di Pistoia. Insomma, una cordata virtuosa che testimonia l’esistenza di un’economia locale sensibile ai valori della cultura, dell’arte e della socialità.

Ecco le date e i protagonisti:

29 marzo – “Reason Why”

Stefania Scarinzi voce Piero Frassi piano Nico Gori clarinetto, sax Marco Milanesi di-sognatore

La serata d’apertura della rassegna è dedicata alla presentazione del disco Reason why, il motivo per cui tre amici e la musica cominciano a giocare. Così nasce questa storia, da un racconto intrecciato, in mezzo alle linee trasognanti di un pentagramma in volo tra America e Brasile. Un repertorio che alterna standard e brani originali.

***

5 aprile “Song for Joni” Giulia Galliani Mag Collective feat Ares Tavolazzi

Giulia Galliani voce Giovanni Benvenuti sax Andrea Mucciarelli chitarra Andrea Beninati batteria, violoncello special guest Ares Tavolazzi contrabbasso

Song for Joni nasce dall’idea della trentenne cantante toscana Giulia Galligani di ripercorre e sviluppare la vicinanza della cantautrice canadese Joni Mitchell al jazz. Una rilettura che enfatizza il significato intrinseco dei testi, attraverso la libertà propria del linguaggio jazzistico. Nove brani della Mitchell (Blue, Woodstock, The Jungle Line, Song To A Seagull, A Case Of You, Black Crow, Shadows And Light, My Old Man e All I Want) e Goodbye Pork Pie Hat di Charles Mingus riletti ed eseguiti con una chiave che enfatizza il significato dei testi attraverso la libertà propria del linguaggio jazzistico. Il progetto, diventato un disco, si avvale in questa serata del contributo straordinario di Ares Tavolazzi uno dei più stimati contrabbassisti italiani. A testimonianza del suo valore, oltre alla fama raccolta come membro degli Area, ci sono i grandi leader che lo hanno voluto come elemento fondamentale delle loro ritmiche, tra cui Stefano Bollani, Enrico Rava, Francesco Guccini, Max Roach, Lee Konitz, Phil Woods.

***

12 aprile Alkaline Jazz Trio

Alessandro Di Puccio vibrafono Alessandro Fabbri batteria Matteo Addabbo organo Hammond

Il nome del gruppo lascia intendere differenti significati. Chimicamente conosciamo i metalli alcalini buoni conduttori di elettricità. Probabilmente vuole illustrare il lavoro come riserva di buone vibrazioni e trasmettitore di stati d’animo avvolgenti ed umori viscerali. È certo che Alkaline offre una panoramica musicale a trecentosessanta gradi, ed è anche che la band vibra a destra e a manca senza trovare mai un intoppo”. Così scriveva, nel febbraio del 1998, il giornalista e critico musicale Davide Ielmini, a proposito dell’uscita del primo disco di questo grande trio jazz italiano. A distanza di venti anni quel particolare sound, imbevuto di soul, bebop e blues, creato dall’Alkaline Jazz Trio è riproposto da una formazione per due terzi identica all’originale, cioè con Alessandro Di Puccio al vibrafono e Alessandro Fabbri alla batteria e, la new entry, con Matteo Addabbo all’organo Hammond.

***

19 aprile Fonterossa Open Orchestra

Silvia Bolognesi direttore Michela Lombardi, Aurora Loffredo, Linda Palazzuolo, Emiliano Nigi voci

Emanuele Parrini, Steve Lunardi, Rita Cottardo violini Virginia Banti cello Carlotta Vettori flauto

Mauro Rolfini clarinetto basso Elena Maestrini, Tobia Bondesan, Sigi Beare, Gianni Valenti, Giorgio Gatto, Alessandro Deiana, Chiara Martelli, Francesco Salmaso sax Marco Calcaprina tromba Chiara Lazzerini,

Paolo Durante tromboni Daniela Caroli, Eugenio Stella chitarre Francesco Arrighi, Mariangela Tandoi pianoforte Francesco Zaccanti, Amedeo Verniani contrabbasso Griffin Rodriguez basso elettrico Sergio Bolognesi batteria

Un grande ensemble non convenzionale. Dal 2016 Silvia Bolognesi in collaborazione con Pisa Jazz, ha tenuto una serie di laboratori basati sull’improvvisazione e sullo studio di partiture “non convenzionali” dai quali è nata quest’orchestra stabile. La Fonterossa Open Orchestra ha ospitato svariati direttori-compositori – tra i quali, Giancarlo Schiaffini, Tiziano Tononi, Massimo Falascone, Tony Cattano, Piero Bittolo Bon, Marco Colonna, Cristiano Arcelli – che hanno composto e diretto musiche appositamente per questo organico e con cui l’orchestra ha affrontato anche diversi metodi di conduzione. Dalle partiture grafiche alla conduction, dalle composizioni originali a brani del repertorio moderno (tra cui anche composizioni di William Parker, Art Ensemble di Chicago, Frank Zappa). Dunque, senza limiti di stile, l’orchestra presenterà un concerto coinvolgente. Un gran finale di edizione, come ormai di consueto.

————-

SOUNDS ON FRIDAY XII edizione

Venerdì 29 marzo, 5, 12, 19 aprile 2019

Inizio concerti: ore 22

Ingresso: 10 euro

———-

CIRCOLO LA LIBERTA’ – VIACCIA

Via Pistoiese, 659 – 59100 Prato (PO) – Tel. 0574 810618

LEAVE A REPLY