Accademia di Santa Cecilia: Martha Argerich e Antonio Pappano in concerto

Dal 31 ottobre al 2 novembre all'Auditorium Parco della Musica (Sala Santa Cecilia), Roma

0
419

Accademia di Santa CeciliaOgni volta che Martha Argerich sale sul palco dellAccademia di Santa Cecilia, per il pubblico è come se fosse sempre la prima volta. Interprete eccezionale e dotata di unimponente personalità, con più di sessantanni di carriera internazionale alle spalle, a soli 24 anni vinse il prestigioso Concorso Chopin che cambiò il suo percorso artistico e le valse la nomea di Black phanter of the piano.

Il rapporto che lega la pianista argentina e lAccademia Nazionale di Santa Cecilia, cominciato quarantanni fa, nel 1979, è segnato da indimenticabili concerti, tournée internazionali e importanti produzioni discografiche. Giovedì 31 ottobre ore 19.30 (repliche venerdì 1 novembre ore 20.30 e sabato 2 novembre ore 18, Sala Santa Cecilia, Auditorium Parco della Musica) Martha Argerich ritorna a Santa Cecilia sotto la direzione di Antonio Pappano, insieme allOrchestra dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia, per lesecuzione di uno dei massimi lavori della letteratura pianistica ottocentesca, il Concerto per pianoforte e orchestra n.1 di Franz Liszt, “cavallo di battaglianel repertorio della pianista argentina, che eseguirà per la prima volta davanti al pubblico romano.  

Per completare il Primo concerto, Liszt impiegò circa 26 anni. Esso rappresenta in assoluto la prima composizione nella quale il compositore ungherese sperimenta l’uso della forma “ciclica”, una forma nella quale tutti i movimenti della tradizionale Sonata sono collegati tra loro da uno stesso tema. Il programma prosegue con lOuverture dallEuryanthe di Carl Maria von Weber, che Schumann definì come “una catena di splendidi gioielli dal principio alla fine“. L’Ouverture manca dal cartellone ceciliano dal 2005, quando lOrchestra Filarmonica di San Pietroburgo la eseguì sotto la direzione di Yuri Temirkanov. Per completare il mosaico, lOrchestra dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia eseguirà la Sinfonia n. 2 di Schumann, la cui prima esecuzione a Lipsia, il 5 novembre del 1846, venne diretta da Mendelssohn. Grazie alla sua sensibilità, Schumann riesce, con questa composizione, a incarnare aspetti molto lirici e spirituali. Egli stesso dichiarò che la sua Sinfonia aveva segnato la vittoria artistica su terribili sofferenze interiori.

Dopo i concerti romani, prenderà il via la prima tournée della stagione 2019/20 dellOrchestra dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia. Con la partecipazione di  Martha Argerich e Francesco Piemontesi, che si alterneranno nelle diverse date, sotto la direzione di Antonio Pappano, la tournée toccherà Parigi (4), Berna (5), Ginevra (7), Zurigo (8), Lucerna (9) per arrivare a Lugano il 10 novembre. 

———–

Sala Santa Cecilia Auditorium Parco della Musica
giovedì 31 ottobre ore 19.30 venerdì 1 novembre ore 20.30 sabato 2 ore 18
Orchestra dellAccademia Nazionale di Santa Ceiclia
Antonio Pappano direttore
Martha Argerich pianoforte
Weber Euryanthe: Ouverture
Liszt Concerto per pianoforte e orchestra n. 1
Schumann Sinfonia n. 2

——–

Biglietti da 19 a 60 €  (Under30 sconto del 25%)

I biglietti possono essere acquistati presso:

Botteghino Auditorium Parco della Musica

Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058

Botteghino Via Vittoria 6 (adiacente Via del Corso, Roma)

solo tramite carta di credito o bancomat

dal lunedì al venerdì ore 11-19, sabato dalle 11 alle 14

Prevendita telefonica con carta di credito:

Call Center TicketOne Tel. 892.101

LEAVE A REPLY