laVerdi: Serata Polacca

Il 17 novembre, ore 20.30, all'Auditorium di Milano

0
614
Serata Polacca
Foto di Piotr Iwaszko

Arcangelo Corelli Sonata in Re minore op. 5 n. 12 “La Follia”

Ludwig van Beethoven Sonata per violino e pianoforte n. 5 “La Primavera”

Ignacy Paderewski Sonata per violino e pianoforte in La minore op. 13

Henryk Wieniawski Pieśn Polska op.12 n.2 “Canto Polacco”

Henryk Wieniawski Obertas op. 19 n. 2 “Danza Popolare”

Henryk Wieniawski Scherzo-Tarantella op.16

Violino Aleksandra Kuls

Pianoforte Marcin Koziak

——-

Continua l’ormai pluriennale collaborazione tra laVerdi e il Consolato Generale della Repubblica di Polonia in Milano e il Circolo Culturale Italo-Polacco, con il tradizionale concerto straordinario che quest’anno si avvale del patrocinio nazionale del Presidente della Repubblica di Polonia Andrzej Duda nel Centenario della Riconquista dell’Indipendenza. Il concerto in programma all’Auditorium di Milano, largo Mahler, domenica 17 novembre (ore 20.30), affidato al talento della violinista Aleksandra Kuls e del pianista Marcin Koziak propone due grandi compositori polacchi, che il pubblico italiano avrà l’occasione di scoprire: Ignacy Paderewski (1860-1941) pianista, compositore e illustre voce politica della Polonia, di cui fu anche Primo Ministro e Henryk Wieniawski (1835-1880) considerato il più grande violinista polacco, grande virtuoso acclamato in tutta Europa e autore di più di trenta opere dedicate esclusivamente al violino. Del primo verrà eseguita la Sonata per violino e pianoforte in La minore op. 13; del secondo saranno proposti tre brani di stampo popolare: Pieśn Polska, “Canto Polacco”, Obertas “Danza Popolare” e Scherzo-Tarantella op.16.

Oltre ai due compositori  connazionali di Chopin, durante la serata il pubblico avrà l’occasione di ascoltare altri due brani famosi del repertorio per violino e pianoforte: la Sonata in Re minore op. 5 n. 12 detta “La Follia” di Arcangelo Corelli (1653-1713) compositore e violinista italiano del periodo barocco e la Sonata per violino e pianoforte n. 5 detta “La Primavera”, una delle dieci sonate composte da Ludwig van Beethoven (1770 – 1827), dedicata all’amico e mecenate conte Moritz von Fries ed eseguita per la prima volta a Vienna nel 1801. Per questo concerto laVerdi è lieta di accogliere sul palco dell’Auditorium due artisti della nuova generazione di musicisti polacchi: la violinista Aleksandra Kuls 28 anni e il pianista Marcin Koziak,30 anni, i quali, dopo avere vinto numerosi premi in patria, sono bene avviati a una brillante carriera internazionale.

——-

Domenica 17 novembre 2019, ore 20.30

Auditorium di Milano, largo Mahler

Biglietti: da €9.00 a €15.00 Concerto fuori abbonamento.

Info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler; orari apertura: mar/dom, ore 10.00/ 19.00. Tel. 02.83389401/2/3,

on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it

——-

Biografie

Aleksandra Kuls, violino

Aleksandra Kuls è nata nel 1991. Vincitrice di numerosi concorsi internazionali, come il premio internazionale József Szigeti per violino e viola a Budapest (2012, primo premio); il Concorso Internazionale di violino di Henryk Wieniawski a Poznań (2011) , il Premio Wanda Wiłkomirska per la migliore interpretazione di un’opera di Karol Szymanowski e il Premio speciale della Critica. Nel 2015 si è diplomata alla Krakow Music Academy con Kaja Danczowska. Aleksandra Kuls ha suonato come solista in Polonia (Warsaw Philharmonic Orchestra, Kraków Philharmonic Orchestra, Polish National Radio Symphony Orchestra of Katowice, Sinfonia Varsovia), negli Stati Uniti, Italia, Francia, Spagna (Real Filharmonia de Galicia and Orquesta Sinfónica de Navarra), Germania (Zielona Gora Philharmonic Orchestra), Brasile (Orquestra Sinfonica do Paraná), Turchia (Istanbul Devlet Senfoni Orkestrası), Ungheria (Orchestra Sinfonica Radio Ungherese e Orchestra Sinfonica Duna), Ucraina (Lviv Philharmonic Orchestra), Cina (China Philharmonic Orchestra) e ha preso parte a numerosi festival internazionali: Chopin and his Europe (2012-2015), Festival della cultura polacca di Pechino (2014), Krzysztof Penderecki Festival in Warsaw (2013), International Kaposvár Chamber Music Festival in Ungheria (2013), Music in Old Krakow (2012), and International Festival di giovani laureati di Katowice (2012). Ha lavorato con grandi direttori d’orchestra tra cui Krzysztof Penderecki, Tadeusz Strugala, Antoni Wit, Jerzy Maksymiuk, Michał Dworzynski, Andrés Mustonen, Yan Pascal Tortelier, Yang Yang. Inoltre ha partecipato a varie master class con Maxim Vengerov. Negli ultimi anni Aleksandra Kuls ha ottenuto molte borse di studio e premi per risultati artistici, tra cui il “Passaporto Polityka 2011” nella categoria della musica classica, un premio e una borsa di studio dal Ministro della Cultura e del Patrimonio Nazionale (2011, 2012), una borsa di studio del Ministro of Science and Higher Education (2012), borsa di studio “Młoda Polska”. Dal 2013 l’artista ha registrato due album CD per l’etichetta DUX (uno con la pianista Justyna Danczowska, l’altro con pezzi solo per violino) e anche un concerto per violino del compositore polacco Ignac Waghalter (registrato con Andres Mustonen e la Sinfonia Varsovia).

——-

Marcin Koziak, piano

Marcin Koziak è nato nel 1989 a Cracovia, in Polonia, da una famiglia di musicisti. All’età di dieci anni ha vinto la sua prima competizione in Polonia, e a soli undici anni ha debuttato con l’Orchestra Sinfonica Filarmonica di Cracovia. Nonostante la sua giovane età, si è esibito in 23 paesi in Europa, Asia e Nord America tra cui Giappone, Cina, Stati Uniti, Russia, Israele, Ucraina, Austria, Italia, Svizzera, Polonia, Repubblica Ceca, Germania, Francia, Gran Bretagna, Norvegia, Islanda, Svezia, Romania, Croazia, Isole Canarie, Georgia, Estonia e Ungheria in molte prestigiose sale da concerto di tutto il mondo tra Europa, America, Asia. E’ stato diretto da grandi Maestri quali Alexander Lazarev, Antoni Wit, George Tchitchinadze, Xieyang Chen, Jerzy Maksymiuk, Maximiano Valdes, Yip Wing-sie, Charles Olivieri-Munroe, Massimiliano Caldi, Brian Wright, Marek Pijarowski, Boguslaw Dawidow, José Maria Florêncio, Maciej Tworek, Michal Dworzynski, Ernst van Tiel e ha lavorato con molte importanti orchestre tra cui la Chinese National Symphony Orchestra, Orchestra sinfonica filarmonica di Varsavia, The Polish National Radio Symphony Orchestra, Hong Kong Sinfonietta, Sinfonietta Cracovia, Orchestra filarmonica di Zagabria, Orquestra Filarmonica de Gran Canaria, Cracovia Philharmonic Orchestra, Poznan Philharmonic Orchestra, Beethoven Academy Orchestra …

Marcin Koziak ha tenuto concerti in importanti festival e cicli di concerti in tutto il mondo.

Nel 2016 è andato in tournée negli Stati Uniti d’America dove ha suonato con la Polish Baltic Symphony Orchestra in 33 concerti con la musica di Beethoven, Chopin e Ciajkovskij.

Koziac ha partecipato a concerti di musica da camera con Aleksandra Kuls, Bartosz Koziak, Magdalena Bojanowicz e Agata Szymczewska. Il 4 maggio 2011 ha avuto il privilegio di tenere un recital a Varsavia per sua maestà la regina Silvia di Svezia e la First Lady della Repubblica di Polonia Anna Komorowska; due mesi dopo ha preso parte a un grande concerto alle Terme di Caracalla a Roma organizzato in occasione dell’inizio della presidenza polacca nell’ Unione europea. È stato anche invitato al Gala di apertura del Museo Frederic Chopin a Varsavia il 1 ° marzo 2010 (nel giorno del 200 ° anniversario di Compleanno di Chopin). Ha inciso due CD con la musica di Frédéric Chopin. È vincitore di numerosi concorsi pianistici internazionali; 1 ° premio al 2 ° Concorso Internazionale Chopin per giovani pianisti a Budapest (2006), 2 ° premio e tre premi aggiuntivi al 7 ° Concorso internazionale per giovani pianisti “Arthur Rubinstein in memoriam” a Bydgoszcz (Polonia, 2007) e 3 ° premio al 10 ° al Concorso internazionale per concerti di pianoforte di Hastings (Regno Unito, 2014), semifinalista e vincitore di tre premi extra-statutari del XVI Concorso pianistico internazionale a Varsavia Chopin (2010) e semifinalista del 14 ° Concorso internazionale di master di pianoforte Arthur Rubinstein a Tel Aviv (2014) e 16° al Concorso pianistico internazionale Gina Bachauer per artisti a Salt Lake City (2014).

Marcin Koziak ha studiato con due grandi insegnanti: il professor Stefan Wojtas all’Accademia di Musica a Cracovia (Polonia) e il professor Tamas Ungar nella Texas Christian University di Fort Worth (Stati Uniti). Dal 2016 lavora come insegnante presso la Karlowicz School of Music di Cracovia, in Polonia. Vive a Cracovia, in Polonia, con sua moglie Aleksandra, il figlio Jan e la figlia Marianna.

LEAVE A REPLY