Festival Milano Musica: serata conclusiva

Il 25 novembre al Teatro Franco Parenti, Milano

0
198
Festival Milano Musica
Foto di Jacopo Manghi

Il 28° Festival Milano Musica – che per sette settimane ha coinvolto il pubblico milanese in 24 concerti di musica sinfonica, da camera ed elettronica – si conclude lunedì 25 novembre negli spazi del Teatro Franco Parenti, con una serata in coproduzione con AGON acustica informatica musica, centro di ricerca musicale fondato nel 1990 anche dallo stesso Luca Francesconi. Il concerto conclusivo, in Sala Grande alle ore 20.30, accosta brani per strumenti ed elettronica di Michele Tadini, Giacomo Manzoni, Luca Francesconi, Alessandro Perini e Silvia Borzelli, interpretati da Francesco Dillon, Pietro Pirelli, Raffale Marsicano, Massimo Marchi e Michele Tadini. I raggi dell’Arpa di Luce, installazione sonora esposta in forma interattiva alla Basilica di San Celso nello scorso mese di ottobre, si rifrangono e risuonano nella Sala Grande per Endecasillabo di Michele Tadini, commissione di AGON e Milano Musica presentata in prima assoluta in apertura del concerto. Alle ore 18.45, in Sala Treno Blu, Michele Tadini e Roberto Dani sono gli interpreti di RAM – studio sulla forma e sulla memoria, mentre alle ore 19.30, nel Foyer Alto, Gianluigi Mattietti dialoga con Luca Francesconi e Giacomo Manzoni nell’incontro che introduce al concerto.

«Cosa fa un animale quanto si incontra con un pezzo di metallo?» Parte dal respiro, la più elementare scansione temporale, l’indagine di Luca Francesconi sul rapporto tra trombonista (l’animale) e trombone (il pezzo di metallo), protagonisti, insieme all’elettronica, di Animus. Animus IIb per violoncello e computer, dedicato a Francesco Dillon, costituisce una delle tappe successive dell’esplorazione sonora dello strumento solista attraverso le tecniche digitali.

Il trombone è la voce narrante di Quanto oscura selva trovai, versione da concerto, con processori elettronici e nastri magnetici, dalle musiche di scena di Giacomo Manzoni per la Commedia dell’Inferno di Edoardo Sanguineti, sui testi di Dante e altri autori, da Ezra Pound a Boccaccio.

Dall’Endecasillabo della terzina dantesca si sviluppa il nuovo lavoro di Michele Tadini, che associa agli undici raggi dell’Arpa di Luce cinquantacinque suoni campionati da un gayageum, strumento tradizionale coreano.

Concludono il concerto la prima esecuzione italiana di verso amnesìa per violoncello e live electronics di Silvia Borzelli e il nuovo lavoro commissionato da AGON ad Alessandro Perini. Entrambi i compositori sono stati allievi di Luca Francesconi all’Accademia di Malmö.

———

Lunedì 25 novembre 2019

Teatro Franco Parenti

  • ore 18.45, Sala Treno Blu

Roberto Dani, percussioni

Michele Tadini, elettronica

Michele Tadini (1964)

RAM – studio sulla forma e sulla memoria

per percussioni ed elettronica

  • ore 19.30, Foyer Alto

Gianluigi Mattietti dialoga con Luca Francesconi e Giacomo Manzoni

  • ore 20.30, Sala Grande

Pietro Pirelli, Arpa di Luce

Francesco Dillon, violoncello

Raffaele Marsicano, trombone

Massimo Marchi, regia del suono

Michele Tadini, regia del suono

Michele Tadini (1964)

Endecasillabo (2019) — 15′ per Arpa di Luce ed elettronica

Commissione AGON e Milano Musica

Prima esecuzione assoluta

Giacomo Manzoni (1932)

Quanto oscura selva trovai su testi di Dante (1995) — 20′

versione per trombone, processori elettronici e nastri magnetici

Luca Francesconi (1956)

Animus (1995/96) — 15′ per trombone e live electronics

Animus IIb (2018) — 14′ per violoncello e computer

Prima esecuzione in Italia

Alessandro Perini (1983)

Touch me (2019) — 13′

per violoncello, condensatori, circuiti autocostruiti e suoni elettronici

Commissione AGON

Prima esecuzione assoluta

Silvia Borzelli (1978)

verso amnesìa (2010) — 10’

per violoncello e live electronics

Prima esecuzione in Italia

Il concerto è realizzato in coproduzione con AGON acustica informatica musica e in collaborazione con il Teatro Franco Parenti.

AGON acustica informatica musica è Soggetto di Rilevanza Regionale di Regione Lombardia ed è sostenuto da SIAE – Classici di Oggi, Comune di Milano, Regione Lombardia, CIDIM.

Concerto in abbonamento

Biglietti € 10

———

Biglietteria Festival Milano Musica

Abbonamenti e biglietti per tutti i concerti sono in vendita nella biglietteria di Milano Musica presso la biglietteria del Teatro alla Scala, largo Ghiringhelli, da lunedì a sabato (ore 10.30-18), e inoltre domenica 27 ottobre, dalle 12 all’inizio del concerto.

+39.02.861147, ore 10.30-18 (nei periodi di apertura)

biglietteria@milanomusica.org

LEAVE A REPLY