Letizia Battaglia – Storie di strada. Documentari e film

Dal 10 al 21 dicembre al MIC - Museo Interattivo del Cinema, Milano

0
588

Letizia BattagliaFotografa di fama internazionale, Letizia Battaglia ha saputo catturare nei suoi scatti l’autenticità di Palermo tratteggiandone miseria e splendore, immortalando tradizioni, momenti di vita quotidiana, volti, quartieri e strade, fino a documentare i lati più oscuri della città, la mafia e le sue conseguenze.

La rassegna proposta da Fondazione Cineteca Italiana prenderà avvio martedì 10 dicembre alle ore 18 con una proiezione esclusiva del film Letizia Battaglia – Shooting the Mafia, del regista Kim Longinotto, un intimo e privato racconto di Letizia Battaglia sulla sua vita e la sua carriera. Per l’occasione saranno presenti in sala i curatori della mostra Letizia Battaglia – Storie di Strada. L’ingresso è su invito. 
Il film verrà distribuito nei cinema da I Wonder Pictures nei primi mesi del 2020.

Mercoledì 11 dicembre alle ore 17 si prosegue con La mafia non è più quella di una volta di Franco Moresco, premio speciale della giuria quest’anno alla 76ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, un film nato da un lavoro che lo stesso regista aveva dedicato alla fotografa Letizia Battaglia.
Giovedì 12 dicembre alle ore 15 verrà proiettato il film Tano da Morire di Roberta Torre, opera prima della regista vincitrice anche del Premio Luca De Laurentis alla 54ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia nel 1997, ispirato alla storia vera dell’omicidio dell’esponente della mafia Tano Guarrasi, mentre alle ore 17 è la volta di Via Castellana Bandiera di Emma Dante, in cui due giovani donne si perdono per le strade della città finendo a fare i conti con se stesse in via Castellana Bandiera.
In esclusiva
venerdì 13 dicembre alle ore 15 verrà proposto Palermo Shooting di Win Wenders, film sulla decisione del fotografo tedesco Finn Gilbert, sopravvissuto a un incidente stradale, di abbandonare la propria vita frenetica per incominciarne una a Palermo.
Sabato 14 dicembre alle ore 15 verrà proiettato Una storia senza nome di Roberto Andò ispirato alla vera storia del furto de La Natività di Caravaggio avvenuto a Palermo nel 1969, intorno a quale si svolgono le vicende che coinvolgono la segretaria di produzione cinematografica Valeria.
Domenica 15 dicembre ore 17 verrà invece proposto Battaglia di Daniela Zanzotto, sulla storia di Letizia Battaglia e la sua capacità di immortalare il dolore, le stragi e le azioni efferate della mafia palermitana. A seguire Amore Amaro di Francesco Reganato, documentario su una delle mostre più importanti dedicate ai lavori di Letizia Battaglia, tenutasi nel 1986, che ha saputo raccontare Palermo attraverso gli intensi scatti della fotografa.
Il traditore di Marco Bellocchio è il film di martedì 17 alle ore 16. Film che ha ottenuto un enorme successo di pubblico, vincitore indiscusso dei Nastri d’Argento 2019, è la storia del primo pentito di mafia, Tommaso Buscetta, che permise ai giudici Falcone e Borsellino di comprendere l’organizzazione Cosa Nostra.
Venerdì 20 dicembre alle ore 15 è in programma un film di animazione d’autore ispirato dal romanzo omonimo di Dino Buzzati: La famosa invasione degli Orsi in Sicilia di Lorenzo Mattotti. Ambientato in una Sicilia remota, il film mette in scena l’incontro-scontro tra la comunità degli orsi e quella degli uomini.
La rassegna proseguirà fino a sabato 21 dicembre con le repliche dei film più intensi e significativi.

———

I FILM DELLA RASSEGNA
MIC – Museo Interattivo del Cinema

Martedì 10 dicembre
H 18.00
  Letizia Battaglia –   Shooting the Mafia
Kim Longinotto, Irlanda/USA, 2019, DCP, 97’,  v.o. sott. it. Int.: Letizia Battaglia.
Vita e carriera di Letizia Battaglia, fotografa palermitana e fotoreporter per il quotidiano L’Ora, raccontata con taglio intimo e privato, a partire dalla sua turbolenta giovinezza.
Presenti in sala i curatori della mostra Letizia Battaglia – Storie di Strada.
Ingresso su invito.

Mercoledì 11 dicembre
H 17.00
La mafia non è più quella di una volta
Franco Maresco, Italia, 2019, DCP, 107’. Int.: Letizia Battaglia, Ciccio Mira.
Nel 2017, a 25 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, Franco Maresco decide di realizzare un nuovo film. Per farlo, trova impulso in un suo recente lavoro dedicato a Letizia Battaglia, fotografa ottantenne che con i suoi scatti ha raccontato le guerre di mafia.

Giovedì 12 dicembre
H 15.00
Tano da morire
Roberta Torre, Italia, 1997, 35mm, 74’.
Int.: Ciccio Guarino, Mimma de Rosalia, Enzo Paglino.
Il film è ispirato a una storia vera, l’omicidio di Tano Guarrasi, importante esponente della mafia che per copertura lavorava come macellaio alla Vucciria di Palermo.

H 17.00 Via Castellana Bandiera
Emma Dante, Italia, Francia, Svizzera, 2013, HD, 90’. Int.: Emma Dante, Alba Rohrwacher, Elena Cotta.
Palermo. Rosa e Clara, due donne arrivate per il matrimonio di un amico, si perdono per le strade della città e finiscono in una specie di budello: Via Castellana Bandiera.

Venerdì 13 dicembre
h 15.00
Palermo Shooting
Wim Wenders, Germania, Francia, Italia, 2008, 35mm, 124’. Int.: Giovanna Mezzogiorno, Dennis Hopper, Letizia Battaglia.
Finn Gilbert, un fotografo tedesco di grande successo, decide di abbandonare la propria vita frenetica e disordinata e cominciarne una nuova a Palermo, dopo aver visto letteralmente la morte in faccia in un incidente stradale.

h 20.30 Shooting the Mafia
Kim Longinotto, Irlanda/USA, 2019, DCP, 97’,  v.o. sott. it. Int.: Letizia Battaglia.
Vita e carriera di Letizia Battaglia, fotografa palermitana e fotoreporter per il quotidiano L’Ora, raccontata con taglio intimo e privato, a partire dalla sua turbolenta giovinezza.

Sabato 14 dicembre
H 15.00
Una storia senza nome
Roberto Andò, Italia, Francia, 2018, 110’. Int.: Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante
.
Ispirato alla vera storia del furto avvenuto a Palermo nel 1969 del dipinto La Natività, di Caravaggio, il film parla di Valeria, segretaria per una casa di produzione cinematografica e ghost writer per uno sceneggiatore, alla quale un giorno viene consegnata da un uomo misterioso la trama di un film senza nome.

H 17.00 La mafia non è più quella di una volta
Franco Maresco, Italia, 2019, DCP, 107’. Int.: Letizia Battaglia, Ciccio Mira.
Nel 2017, a 25 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, Franco Maresco decide di realizzare un nuovo film. Per farlo, trova impulso in un suo recente lavoro dedicato a Letizia Battaglia, fotografa ottantenne che con i suoi scatti ha raccontato le guerre di mafia.

Domenica 15 dicembre
H 17.00
Battaglia
Daniela Zanzotto, Italia, 2004, 58’. Int.: Letizia Battaglia.
La storia della fotografa Letizia Battaglia che, per volontà di cronoca e per necessità, ha immortalato il dolore, le stragi e le azioni devastanti delle mafie a Palermo.

A seguire
Amore Amaro
Francesco Raganato, Italia, 2012, 27’.
Il documentario porta il titolo di una delle più importanti mostre della battaglia (svoltasi nel 1986) che racchiudeva scatti, per lo più in bianco e nero, sulla miseria e sullo splendore di una città, Palermo, che l’ha sempre vista ritornare dalle sue esperienze in giro per il mondo, cedendo sempre, arresa, al suo sguardo.

Martedì 17 dicembre
H 16.00
Il traditore
Marco Bellocchio, Italia, Francia, Germania, 2019, DCP, 135’.
Int.: Pierfrancesco Favino, Maria Fernanda Cândido, Fabrizio Ferracane.
La storia del criminale Tommaso Buscetta, primo pentito di mafia, che consentì ai giudici Falcone e Borsellino di comprendere l’organizzazione di Cosa Nostra e di portarne i capi in tribunale.

Mercoledì 18 dicembre
H 15.00
Una storia senza nome
Roberto Andò, Italia, Francia, 2018, 110’. Int.: Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante
.
Ispirato alla vera storia del furto avvenuto a Palermo nel 1969 del dipinto La Natività, di Caravaggio, il film parla di Valeria, segretaria per una casa di produzione cinematografica e ghost writer per uno sceneggiatore, alla quale un giorno viene consegnata da un uomo misterioso la trama di un film senza nome.

H 17.00 Battaglia
Daniela Zanzotto, Italia, 2004, 58’. Int.: Letizia Battaglia.
La storia della fotografa Letizia Battaglia che, per volontà di cronoca e per necessità, ha immortalato il dolore, le stragi e le azioni devastanti delle mafie a Palermo.

A seguire
Amore Amaro
Francesco Raganato, Italia, 2012, 27’.
Il documentario porta il titolo di una delle più importanti mostre della battaglia (svoltasi nel 1986) che racchiudeva scatti, per lo più in bianco e nero, sulla miseria e sullo splendore di una città, Palermo, che l’ha sempre vista ritornare dalle sue esperienze in giro per il mondo, cedendo sempre, arresa, al suo sguardo.

Giovedì 19 dicembre
H 15.00
Palermo Shooting
Wim Wenders, Germania, Francia, Italia, 2008, 35mm, 124’. Int.: Giovanna Mezzogiorno, Dennis Hopper, Letizia Battaglia.
Finn Gilbert, un fotografo tedesco di grande successo, decide di abbandonare la propria vita frenetica e disordinata e cominciarne una nuova a Palermo, dopo aver visto letteralmente la morte in faccia in un incidente stradale.

Venerdì 20 dicembre
H 15.00
La famosa invasione degli orsi in Sicilia
Lorenzo Mattotti, Italia, Francia, 2019, DCP, 82’, animaz. Int.: Toni Servillo, Antonio Albanese, Andrea Camilleri.
Tratto dal romanzo di Dino Buzzati il film è ambientato in una Sicilia remota e fuori dal tempo, dove il re degli orsi, Leonzio, da tempo alla ricerca del figlio Tonio, conduce il suo popolo dalle montagne fino alla pianura dove risiedono gli uomini, nel tentativo di sopravvivere ai rigori di un terribile inverno.

Sabato 21 dicembre
H 17.00
Il traditore
Marco Bellocchio, Italia, Francia, Germania, 2019, DCP, 135’.
Int.: Pierfrancesco Favino, Maria Fernanda Cândido, Fabrizio Ferracane.
La storia del criminale Tommaso Buscetta, primo pentito di mafia, che consentì ai giudici Falcone e Borsellino di comprendere l’organizzazione di Cosa Nostra e di portarne i capi in tribunale.

———

MIC – MUSEO INTERATTIVO DEL CINEMA
Viale Fulvio Testi 121, 20162, Milano – MM5 Bicocca

INFO 
T 0287242114 / info@cinetecamilano.it / www.cinetecamilano.it

BIGLIETTI

Presentando alla cassa del MIC il biglietto della mostra sarà possibile accedere gratuitamente alle proiezioni della rassegna. Presentando alla biglietteria di Palazzo Reale la Cinetessera 2020* si otterrà l’ingresso ridotto alla mostra (6€ invece di 13€).

Proiezione Letizia Battaglia – Shooting the Mafia martedì 10 dicembre alle ore 18: ingresso su invito.

Intero: € 6,50; ridotto con *Cinetessera : € 5,00; bambino + adulto € 7,00
Fino ai 19 anni ingresso gratuito
*Cinetessera 2020: €10 valida fino al 31/12/2020.

Il biglietto di ingresso consente: la visita al MIC, la possibilità di assistere alla proiezione cinematografica giornaliera e la visita guidata nel Nuovo Archivio Storico dei Film, effettuabile da martedì a domenica alle ore 16.30.

LEAVE A REPLY