Lo stato dell’arte (3° edizione)

Il progetto di C.Re.S.Co. (Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea) che vuole far dialogare tra loro le voci più significative della creazione contemporanea italiana negli ambiti del teatro e della danza

0
243

C.Re.S.Co.Giunge alla terza edizione Lo stato dell’arte, progetto di C.Re.S.Co. – Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea – che vuole far dialogare tra loro le voci più significative della creazione contemporanea italiana negli ambiti del teatro e della danza.

Alla base del progetto è l’idea che gli artisti possano ritrovarsi a condividere i processi in fieri che stanno tracciando in quel momento, cioè tutto quell’insieme di idee, pensieri, visioni che permettono il passaggio dall’idea all’opera “Vogliamo invitare gli artisti a condividere quella fase estremamente delicata della creazione dove prendono forma le utopie e le immaginazioni e dove la verifica della scena restituisce ancora segnali contrastanti. Lì si annida quello che è più vitale dell’arte, lì – secondo noi – ha senso potenziare i meccanismi di incontro per rafforzare l’idea che la creazione appartiene collettivamente a un sistema, e che è prezioso averne cura”, affermano Antonella Iallorenzi, Ester Tatangelo, Elena Lamberti, coordinatrici del tavolo di lavoro delle idee, da cui è nato il progetto.

Il progetto si articolerà in 4 incontri di due giornate ciascuno con 4 registi, artisti e/o coreografi italiani. Nel corso della prima giornata gli artisti si confronteranno tra loro, alla presenza di un testimone interessato – curatori o direttori di teatri e festival – e un narratore – ovvero un critico teatrale che possa moderare la discussione. A questo incontro sarà possibile portare differenti materiali cartacei o cross-mediali, testi completi o ancora non finiti, immagini fotografiche, suoni, video di prove, e comunque tutto ciò che sta nutrendo la creazione della sua nuova opera.

Il secondo giorno questo racconto collettivo si aprirà all’ingresso di spettatori e osservatori esterni che sono interessati al lavoro degli artisti coinvolti e alla narrazione che questi intendono fare dei loro processi in corso, con l’unico scopo di far si che questo tipo di processo possa nutrire i percorsi creativi degli artisti italiani, possa arricchirli e farli maturare in un clima di mutuale fiducia con altri colleghi e dentro un humus di pensiero più ricco e complesso.

I quarantotto componenti del Tavolo delle Idee di C.Re.S.Co hanno selezionato i primi quattro artisti invitati, i testimoni interessati e i narratori, coinvolti nel terzo anno del progetto, e le sedi degli incontri.

La prima tappa sarà a Campsirago domenica 5 luglio, al Giardino delle Esperidi Festival e vedrà la presenza di Collettivo MMM, Piccola compagnia Palazzo Tavoli, Fossick Project e Compagnia INTI e Campisrago Residenza. Il testimone interessato è Laura Valli – direttrice artistica Qui e Ora e il narratore Simone Pacini – Fattiditeatro.

LEAVE A REPLY