Nasce “Musicability” per realizzare l’Orchestra Inclusiva della Toscana

Il progetto di In-Armonia prevede laboratori di musicoterapia con innovative metodologie di insegnamento

0
381
Nasce Musicability la campagna di crowdfunding per realizzare l’Orchestra Inclusiva della Toscana, un nuovo modo di fare musica d’insieme, attraverso originali metodologie che permettono a tutti di intraprendere un percorso di formazione musicale. Il progetto, ideato da In–Armonia, associazione che riunisce alcuni insegnanti della Scuola di Musica di Fiesole e famiglie che si confrontano con la disabilità, si basa sull’idea di un diverso modo di insegnare la musica, attraverso un percorso libero che offre alla vita dei disabili e delle loro famiglie nuove opportunità in termini di socialità, acquisizioni tecniche e consapevolezza delle proprie potenzialità. Dal 2 dicembre sarà possibile donare sulla piattaforma Eppela www.eppela.com/musicability .
La campagna di crowdfunding Musicability è realizzata all’interno dell’iniziativa Social Crowdfunders che da quattro anni aiuta le organizzazioni no-profit ed è stato ideato da Siamosolidali, progetto di Fondazione CR Firenze, in collaborazione con la cooperativa Feel Crowd.
L’Orchestra Inclusiva della Toscana nasce dalla volontà di proseguire il percorso iniziato quattro anni fa: un progetto di musicoterapia orchestrale inclusiva sovvenzionato da fondi europei, che ha visto il supporto scientifico della Fondazione Sequeri Esagramma e l’impegno della Scuola di Musica di Fiesole e della Fondazione Spazio Reale.
Gli operatori di In-Armonia, tutti insegnanti presso la Scuola di Musica di Fiesole, hanno frequentato uno specifico Master e affinato tecnica e attività pratica, ricevendo un’istruzione specifica in ambito psicologico-musicale. Terminato il percorso formativo, hanno deciso di unirsi ai genitori dei ragazzi coinvolti per dare vita a un organismo che renda possibile portare avanti il metodo appreso e sperimentato con successo negli scorsi anni. A bordo di questa nuova avventura si è unito anche il progetto POLIS della Direzione Servizi Sociali del Comune di Firenze, attivo da 8 anni nel settore dell’integrazione sociale e dell’accompagnamento al lavoro di soggetti svantaggiati, che già da qualche anno ha attivato il percorso Percustramba, in cui i partecipanti seguono un corso di musicoterapia basato sul ritmo e le percussioni.
Restituire la musica a tutti. Questo è il concetto alla base di tutto il progettodichiara Tommaso Ferrini, vice-presidente dell’associazione In-Armonia. “Abbiamo intenzione di radicarci e formare l’Orchestra Inclusiva della Toscana, poiché far parte dell’orchestra rappresenta un’occasione di inclusione educativa; forti del bagaglio teorico-esperienziale maturato negli anni ci proponiamo di creare una rete di collaborazioni sempre più solida e una prospettiva concreta per il futuro dei ragazzi”.
Aggiunge Agnese Pertici, di progetto Polis: “L’obiettivo è quello di offrire ai ragazzi uno spazio creativo, al fine di permetter loro di socializzare e sviluppare una serie di competenze, che incrementano determinate capacità di cui sono già in possesso. Questo spazio sarà aperto a tutti i giovani, disabili e non, interessati ad incontrarsi e a lavorare tramite la musica all’espressione di sé”.
Musicability mira alla soglia economica di 14.000 €: al raggiungimento del 50% del budget Fondazione CR Firenze raddoppierà la cifra raccolta. I fondi raccolti dalla campagna di crowdfunding saranno utilizzati per proseguire e potenziare le attività dell’Orchestra inclusiva, coprire i costi della docenza e della struttura ospitante, permettere l’acquisto di strumenti e l’adeguamento alle norme di sicurezza Covid, e sostenere i costi organizzativi e logistici di concerti ed eventi.
Per partecipare all’Orchestra Inclusiva della Toscana non è richiesta una conoscenza musicale pregressa: i destinatari dell’iniziativa sono persone con varie disabilità e di tutte le età, dai più piccoli ai più grandi.
I laboratori e le lezioni ospiteranno fino ad un massimo di 30 partecipanti divisi in sessioni e per gruppi presso Spazio Reale, via S. Donnino 4/6, Campi Bisenzio (Firenze).

LEAVE A REPLY