Gli appuntamenti dell’ORT per il mese di Novembre

114

Tre nuove produzioni del Cartellone 21/22: il ritorno di Markus Stenz sul podio,  due giovani musicisti Alpesh Chauhan e Pablo Ferrández e il tanto atteso debutto di James Conlon. Fuori Stagione, un concerto con Beatrice Venezi nella sua città natale.Tornano Le Vie della Musica!

 

Il cartellone dell’Orchestra della Toscana continua a pieno ritmo. Tre produzioni in calendario: torna sul podio del Teatro Verdi, venerdì 5 novembre, il tedesco Markus Stenz, uno che conosce bene l’ORT e la Toscana, dato che è stato per molti anni direttore artistico del Cantiere di Montepulciano, e che inoltre maneggia a occhi chiusi la musica dell’ultimo secolo. Per lui una pagina rara di Ferruccio Busoni, la Lustspielouvertüre, pensata a fine Ottocento come pezzo introduttivo a una commedia ideale, e la suite delle musiche di scena che, nel 1911, Richard Strauss compose a corredo di una messinscena del Borghese gentiluomo di Molière allestita dalla compagnia di prosa diretta dal grande regista Max Reinhardt. Con Nicolai Pfeffer esegue il Concerto per clarinetto di Mozart, che entrambi hanno registrato con l’ORT nell’agosto 2020 al Verdi per l’etichetta discografica NovAntiqua.
Due assi, e quasi coetanei, venerdì 12 novembre: il direttore Alpesh Chauhan e il violoncellista Pablo Ferrández. L’uno, nato a Birmingham nel 1990 e cresciuto in una famiglia numerosa dove si intrecciano radici africane e indiane, bacchetta principale dell’Ochestra Toscanini di Parma fino al 2020, attualmente Ospite Principale a Düsseldorf e direttore Associato a Glasgow, nonché direttore musicale dell’Opera di Birmingham. L’altro, nato a Madrid nel 1991, suona uno Stradivari concessogli in comodato da una fondazione nipponica grazie alla vittoria al concorso Čajkovskij di Mosca. Insieme, Ferrández e Chauhan affrontano il Concerto per violoncello dell’inglese Edward Elgar. Mentre al solo Chauhan spetta l’ultima Sinfonia di Brahms, la Quarta, e la première del pezzo di ispirazione dantesca Forse seimila miglia lontano di Alberto Cara, commissionato dalla Fondazione ORT in occasione dell’anniversario dei 700 anni della morte di Dante.
Finalmente il 21 novembre (domenica, in orario pomeridiano alle 17.00) avviene il debutto di James Conloncome direttore onorario dell’ORT slittato già un paio di volte causa pandemia. Il maestro statunitense di origini lucane è una stella autentica, già alla guida dell’Opéra di Parigi, dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, attualmente della Filarmonica di Los Angeles e della Baltimora Symphony. A Firenze Conlon si confronta con una delle pagine più drammatiche di Dmitrij Šostakovič, l’ottavo quartetto per archi dedicato nel 1960 “alle vittime del fascismo e della guerra”, qui presentato nella trascrizione orchestrale dovuta a Rudolf Barshai. Attorno dispone due sinfonie di Mozart, la K.338 e la K.551 (Jupiter), l’ultima scritta dal compositore salisburghese.
Per l’ORT anche un concerto fuori sede, mercoledì 17 novembre nella Chiesa di San Francesco di Lucca ospite della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Sul podio Beatrice Venezi. Il programma si apre e si chiude sulle note di Wolfgang Amadeus Mozart; prima nel famoso incipit di apertura del Don Giovanni, e poi con la Sinfonia n.39 – spesso definita “l’Eroica di Mozart” per la sua solennità. A intervallare la musica di Mozart spetta a Luca Betti, prima parte dell’ORT, solista nel Concerto per tromba e orchestra di Haydn. Inizio concerto ore 21.00; ingresso libero su prenotazione.
A novembre ritorna anche la nuova edizione de Le Vie della Musica, iniziativa molto cara all’ORT. Per gli abitanti dell’area metropolitana, abbiamo creato una rete di ben quattro itinerari (servizio di pullman granturismo per tre direttrici: Mugello, Val di Sieve, Chianti Fiorentino) attraverso i quali il pubblico può facilmente raggiungerci alla sede fiorentina del Teatro Verdi, per ascoltare i concerti in cartellone. Un abbonamento di 6 concerti distribuiti da novembre 2021 a maggio 2022 al Teatro Verdi più viaggio andata/ritorno in pullman a soli €90,00. Iscrizioni valide fino a giovedì 4 novembre. Per info tel. 055 0681704 – bit.ly/ORT-LeViedellaMusica

 

 

CALENDARIO IN ORDINE CRONOLOGICO

 

venerdì 5 novembre 2021 | Firenze, Teatro Verdi ore 21.00
Stagione Concertistica 2021/22

Markus Stenz direttore

Nicolai Pfeffer clarinetto

Orchestra della Toscana

BUSONI Lustspielouvertüre, op.38

MOZART Concerto per clarinetto e orchestra K.622

R.STRAUSS ‘Il borghese gentiluomo’ suite op.60

Biglietti Intero € 17,00 – Ridotto € 15,00 (+ prevendita) in vendita alla Biglietteria del Teatro Verdi, nei punti vendita del circuito Box Office e online su www.ticketone.it – Info: tel. 055.0681726 – teatro@orchestradellatoscana.it

 

 

venerdì 12 novembre 2021 | Firenze, Teatro Verdi ore 21.00

Stagione Concertistica 2021/22

Alpesh Chauhan direttore

Pablo Ferrández violoncello

Orchestra della Toscana

CARA Forse semilia miglia di lontano (2021) prima assoluta – commissione ORT

ELGAR Concerto per violoncello e orchestra op.85

BRAHMS Sinfonia n.4 op.98

Biglietti Intero € 17,00 – Ridotto € 15,00 (+ prevendita) in vendita alla Biglietteria del Teatro Verdi, nei punti vendita del circuito Box Office e online su www.ticketone.it – Info: tel. 055.0681726 – teatro@orchestradellatoscana.it

 

 

mercoledì 17 novembre 2021 | Lucca, Chiesa di San Francesco ore 21.00

Beatrice Venezi direttore

Luca Betti clarinetto

Orchestra della Toscana

MOZART Don Giovanni, ouverture

HAYDN Concerto per tromba e orchestra

MOZART Sinfonia n.39 K.543

evento organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca in occasione del 10° anniversario della morte del presidente avv. Giovanni Cattani

Ingresso libero su prenotazione. I biglietti gratuiti saranno disponibili dalle ore 12:00 di giovedì 11 novembre sul sito www.fondazionecarilucca.it
Per informazioni info@fondazionecarilucca.it

 

 

domenica 21 novembre 2021 | Firenze, Teatro Verdi ore 17.00

Stagione Concertistica 2021/22

James Conlon direttore

Orchestra della Toscana

MOZART Sinfonia n.34 K.338

ŠOSTAKIVIČ Sinfonia da camera dal ‘Quartetto n.8 op.110a’ (versione per orchestra d’archi di Rudolf Barshai)

MOZART Sinfonia n.41 K.551 ‘Jupiter’

Biglietti Intero € 17,00 – Ridotto € 15,00 (+ prevendita) in vendita alla Biglietteria del Teatro Verdi, nei punti vendita del circuito Box Office e online su www.ticketone.it – Info: tel. 055.0681726 – teatro@orchestradellatoscana.it