Prima nazionale dell’ultimo lavoro del regista francese Pascal Rambert, “3 annonciations”

12–13 ottobre ore 19.30 | Triennale Milano Teatro | Viale Alemagna 6, Milano

168

Pascal Rambert Francia

3 annonciations

 

scritto e diretto da: Pascal Rambert / con: Audrey Bonnet (FR), Silvia Costa (IT), Bárbara Lennie in alternanza con Itsaso Arana (ES) / scene: Pascal Rambert e Yves Godin / disegno luci: Yves Godin / costumi: Anaïs Romand / musica: Alexandre Meyer / collaborazione artistica: Pauline Roussille / traduzione spagnola: Coto Adánez del Hoyo / traduzione italiana: Chiara Elefante / sovratitoli: Alessandra Calabi / direttore di scena: Alessandra Calabi / tecnico luci: Thierry Morin / tecnico del suono: Chloé Levoy / tecnico di sala: Antoine Giraud / costumiste: Marion Régnier e Marine Baney / direttore di produzione: Pauline Roussille / responsabile di produzione: Juliette Malot / coordinazione e logistica: Sabine Aznar / produzione esecutiva: structure production / coproduzione: TNB – Théâtre National de Bretagne in Rennes, Scène nationale du Sud-Aquitain,  Théâtre des Bouffes du Nord

 

spettacolo in italiano, francese e spagnolo con sovratitoli in italiano

durata 90 minuti

prima italiana 

 

Nel 2016 Pascal Rambert si trova alla Biennale di Venezia per condurre una masterclass con giovani artisti provenienti da ogni parte del mondo e decide di portarli in visita delle principali chiese della città. L’obiettivo è quello di scoprire l’inesauribile ricchezza dell’arte italiana e, insieme, uno dei suoi temi più misteriosi ed affascinanti: l’Annunciazione. Di questa scena, che racconta una storia potente, ancora di più dello scambio tra l’Arcangelo e la Vergine saranno la postura fisica e il posizionamento nello spazio dei due protagonisti ad ispirare, nei giorni successivi, le improvvisazioni di danzatori e perfomer, impegnati per la prima volta nel tentativo di attualizzarne il senso.

Da questo esperimento prende spunto il nuovo spettacolo di Rambert. Il lavoro è diviso in tre parti uguali: tre atti, tre istantanee differenti che rappresentano tre differenti luoghi e tempi della storia, dal Quattrocento italiano alla Semana Santa spagnola a un futuro remoto e solo immaginato. Sul palco tre attrici che, ciascuna nella propria madrelingua, interpretano a turno l’Arcangelo, rivendicando il mistero dell’Annunciazione: Silvia Costa (che ha lavorato con Rambert al Théâtre de Gennevilliers), Barbara Lennie (interprete della versione spagnola di Cloture de l’amour e Sorelle) e Audrey Bonnet (l’attrice protagonista di tutti i lavori più importanti del regista francese).

Ciascuna di esse si rivolge agli spettatori in maniera diretta e familiare, con un messaggio insieme personale e pubblico: le loro voci, che all’apparenza suonano come voci interiori, raggiungono ogni singolo spettatore, per essere condivise con gli altri.

Ma quale può essere oggi l’oggetto dell’Annunciazione? Cosa può essere predetto riguardo al mondo: l’inesorabile catastrofe ecologica? La fine del mondo? L’alba di una nuova era? In questo campo aperto per l’immaginazione si muove la drammaturgia.  Abituato a lavorare con linguaggi differenti, traducendo le sue pièce nella lingua del paese ospitante, Pascal Rambert è qui per la prima volta al lavoro con tre lingue allo stesso tempo, all’interno dello stesso progetto: tre monologhi che indagano nel profondo questo incontro per proiettarlo sull’oggi, in un dispositivo nel quale il pubblico —posto in una posizione di ricezione e di ascolto — diventa il destinatario della rivelazione.

Tre “discorsi performativi” che sollevano ancora una volta una questione centrale nel teatro di Rambert: il potere del linguaggio, capace di passare dalla violenza distruttiva all’amore, e di parole che provano disperatamente a spiegare il mondo, ma sono inesorabilmente destinate a fallire.

                                         

Classe 1962, Pascal Rambert è autore, regista, scenografo e coreografo. Nel 2016 riceve il Premio del Teatro dell’Académie Française per l’insieme delle sue opere. Structure production – la sua associazione – è associata al Teatro des Bouffes du Nord dal 2017. Pascal Rambert è artista associato presso El Pavòn Teatro Kamikaze e autore associato al TNS – Teatro Nazionale di Strasburgo dal 2014. Dal 2007 al 2017, è direttore del T2G – Teatro di Gennevilliers – che è stato da lui trasformato in centro drammatico nazionale per creazioni contemporanee, luogo consacrato esclusivamente ad artisti viventi (teatro, danza, opera, arte contemporanea e cinema). Le creazioni di Pascal Rambert sono state presentate in Europa, America Centrale, America del Sud, Africa del Nord, Russia, Asia e Medio Oriente e i suoi testi sono stati tradotti e pubblicati in numerosissime lingue. Tra i suoi successi teatrali ricordiamo Clôture de l’amour, che nel 2019 è stata recitata almeno 200 volte ed è stata tradotta in 23 lingue diverse. Sono stati realizzati adattamenti di questa pièce in 11 lingue diverse. Il testo ha vinto il premio Meilleure création d’une pièce en langue française (2012), il Grand Prix de littérature dramatique (2012) e il Prix de l’auteur al Palmarès du Théâtre (2013).

Per Répétion (2014) vince nel 2015 il Premio annuale per la letteratura e la filosofia dell’Académie Française. Tra le sue pièces più recenti ricordiamo Argument (2016), Une vie (2017), GHOSTs (2017), Actrice (2017), Reconstitution (2018), Nos parents(2018) e Architecture (2019).

È stato ospite di Triennale nel 2017 con L’arte del teatro e a maggio di quest’anno (all’interno della IV Edizione di FOG) con la versione italiana di Sorelle, entrambi coprodotti da Triennale Milano Teatro.

structureproduction.com

 

 

INFO

Prezzi

22 euro (intero) – 16 euro (under 30/over 65/gruppi) – 11 euro (studenti) 

Biglietteria

  1. 02 72434208/239

e-mail biglietteria@triennale.org

I biglietti si possono acquistare sui siti www.triennale.org e www.vivaticket.com oppure presso i punti vendita Vivaticket e la biglietteria di Triennale Milano.

Nei giorni di programmazione la biglietteria resta aperta fino all’inizio dello spettacolo.

 

Abbonamenti

1+1=3

Acquista i biglietti per due spettacoli e ricevi in omaggio un biglietto per un terzo spettacolo a scelta.

40 euro: intero

30 euro: ridotto under 30/over 65

21 euro: ridotto studenti

Gli abbonamenti sono nominativi e non cedibili.

Si intendono fuori abbonamento i concerti di JAZZMI.

 

PROMOZIONI

Spettacolo + mostra in Triennale Milano

Acquistando un biglietto per uno degli spettacoli inseriti nel programma della stagione hai diritto all’ingresso ridotto per le mostre in Triennale Milano e viceversa. Promozione valida entro 30 giorni dall’acquisto del biglietto e applicabile ai titoli d’ingresso delle singole mostre.

 

CONVENZIONI
Per conoscere tutte le convenzioni attive per la stagione teatrale di Triennale Milano, visita il sito triennale.org

Triennale Milano Teatro è convenzionato con LEDHA e applica tariffe ridotte a persone con disabilità. È anche convenzionato con 18app e Carta del Docente. Tutte le informazioni sui siti 18app.italia.it, cartadeldocente.istruzione.it.

 

 

 

 

 

Press Office

Triennale Milano Teatro

Matteo Torterolo

+39 347 9579077

press.teatro@triennale.org

 

web triennale.org

facebook triennalemilanoteatro

Instagram triennale teatro

 

Triennale Milano

viale Alemagna 6

20121 Milano

  1. +39 02 724341

triennale.org