Rock Contest, tante opportunità per i giovani toscani

Varie novità in collaborazione con Regione Toscana - Fondo Sociale Europeo/Giovanisì

179

È in arrivo a novembre il Rock Contest 2021, da 33 anni il concorso nazionale dedicato alle nuove tendenze sonore dello stivale e ai suoi protagonisti. Tante le opportunità per i giovani toscani, in collaborazione con Regione Toscana – Fondo Sociale Europeo/Giovanisì, per il contest dove hanno esordito, tra gli altri, Bandabardò, Offlaga Disco Pax, Manitoba, Roy Paci, Irene Grandi, Samuel e Boosta dei Subsonica.

Tra le novità, il Premio Enrico Greppi “Erriquez”, che la Regione Toscana dedica alla memoria del leader della Bandabardò, una delle folk band italiane più amate dal pubblico, prematuramente scomparso. Verrà premiato il testo del brano in concorso che maggiormente si distinguerà per la positività dei valori e dell’impegno sociale, in continuità con la produzione artistica e la carica umana trasmessa da Erriquez durante tutta la sua vita. Il premio in palio, per l’importo di 2.000 Euro, finanzierà un progetto artistico finalizzato all’evoluzione musicale e professionale del solista o della band vincitrice.

Da 5 anni, inoltre, la Regione Toscana indice il premio Fondo Sociale Europeo/Giovanisì rivolto alle giovani band che partecipano al Rock Contest. Una giuria di esperti e una giuria popolare che voterà online, decreteranno il vincitore del premio, scegliendo il brano “che meglio esprime desideri e inquietudini del mondo dei giovani e più in generale la condizione giovanile”. Alcuni fra i gruppi vincitori, utilizzando la spinta del premio, in particolare L’Edera (2018) e Toru (2019), sono riusciti a pubblicare album con un’etichetta discografica e fare tour in tutta Italia. È questo lo spirito del riconoscimento, raggiungere una crescita professionale, realizzare il proprio progetto artistico, seguiti da un tutoraggio specializzato.

Dichiara di Elena Calistri (Autorità di gestione del Fondo Sociale Europeo): “Talento e creatività sono da sempre al centro delle politiche giovanili della Regione Toscana, coordinate attraverso il progetto Giovanisì, di cui quest’anno ricorre il decennale. Il Premio (la realizzazione di un progetto artistico del valore di 2000 euro), rappresenta anche l’opportunità per far conoscere ai giovani toscani le politiche giovanili e le concrete opportunità che la Regione Toscana offre loro per orientarsi, formarsi, entrare nel mondo del lavoro. Importanti  novità sono  annunciate per il nuovo ciclo di programmazione FSE 2021-2027, che destinerà una quota rilevante delle risorse a disposizione alle politiche rivolte  ai  giovani, molto toccati dalle conseguenze economiche e sociali della pandemia. Interventi innovativi sono previsti ad esempio nel campo della cultura per sostenere la crescita di nuovi professionisti del settore culturale (dai beni culturali alle arti contemporanee) inserendoli nel mondo del lavoro e dell’impresa; un impegno particolare  anche  nello sviluppo di nuove competenze che riguardano la transizione verde e il digitale”.

“Ancora una volta – aggiunge Bernard Dika, consigliere del Presidente della Regione Toscana per l’innovazione e le politiche giovanili – la Regione Toscana, attraverso Giovanisì, lascia un segno concreto per il supporto e la promozione di idee e talenti che provengono dal mondo giovanile”. “La presenza quest’anno di ben due premi promossi dalla Regione, ‘Fondo Sociale Europeo/Giovanisì’ e il Premio ‘Erriquez’ – spiega Dika – costituisce un fatto molto importante in una fase in cui le istituzioni devono concentrare sforzi ed energie per una ricostruzione che sia davvero inclusiva e capace di coinvolgere coloro che si accingono a costruire il futuro.
Il nostro obbiettivo è incentivare il protagonismo dei giovani, nel caso del Rock Contest, attraverso l’espressione creativa musicale e  più generale nello studio, nel lavoro e nella vita, mettendoli al centro delle politiche regionali e rendendoli già oggi protagonisti della Toscana di domani”.

“Ritengo che la collaborazione fra Rock Contest e Regione Toscana attraverso il Fondo Sociale Europeo e Giovanisì sia un’idea vincente – afferma Marco Imponente, direttore generale di Controradio – ” perchè ambedue le iniziative agiscono sullo stesso target con le stesse finalità:  trasformare il talento in competenze professionali. Tante opportunità formative rivolte ai giovani per essere accompagnati dalla scuola al mondo del lavoro, sono un aiuto concreto ed efficace in  in sé   ma  anche per un altro importante obiettivo, la loro autonomia”.

Rock Contest è organizzato da Controradio e Controradio Club, in collaborazione con Regione Toscana – Fondo Sociale Europeo/Giovanisì, con il patrocinio di Comune di Firenze, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, sponsor tecnici Audioglobe, Sam Recording Studio, Brahms Strumenti Musicali, la partnership di Woodworm Label, Locusta Booking, Blue Moon Studio e la media partnership di Rockit.

Tutte le informazioni, il regolamento completo e le schede di iscrizione online sono sul sito www.rockcontest.it.
Infoline: 055.73.999.46 (dal lunedi al venerdi ore 11.00-13.00 e 14.00-16.00);
E-mail contest@controradio.it
Facebook: Rock Contest Controradio