Al Padova Pride Village Michela Murgia e Veronica Pivetti

Il programma alla Fiera di Padova da mercoledì 3 a sabato 6 agosto

1300

Il Padova Pride Village inizia il mese di agosto alla Fiera di Padova con una programmazione tutta al femminile. Mercoledì 1 agosto Michela Murgia aprirà la settimana mercoledì 3 agosto con lo spettacolo dal lei iscritto e interpretato “Dove sono le donne?”, mentre a chiuderla ci penserà Veronica Pivetti, al festival in qualità di scrittrice, per presentare il suo “giallo messicano” “Tequila bang bang”. Venerdì 5 agosto si terrà un dibattito dedicato al turismo inclusivo, moderato da Roberto Rafaschieri che vedrà protagonisti Biancamaria Furci, Margherita Colonnello, e la redazione di “Proud Travelers”.

Tutte le sere, inoltre, saranno animate da spettacoli, DJ Set e party organizzati con le principali realtà del divertimento italiano.

Michela Murgia “Dove sono le donne?”

Il Padova Pride Village inizia il mese di agosto all’insegna del teatro ospitando, mercoledì 3 agosto, la scrittrice, drammaturga, critica letteraria e opinionista televisiva Michela Murgia, in scena il monologo, da lei scritto e interpretato, “Dove sono le donne?”.

Se, ipotizza l’autrice, arrivassero gli alieni e cercassero di farsi un’idea del genere umano guardando ai luoghi della rappresentazione pubblica, probabilmente penserebbero che un virus misterioso abbia colpito tutte le persone di sesso femminile d’Italia, rendendole mute o incapaci di intendere e volere. Il governo, i dibattiti televisivi e le prime pagine dei quotidiani traboccano di interventi maschili. Eppure, le donne non sono una sottocategoria socioculturale ma più della metà del genere umano.  “Dove sono le donne?” è un testo lucido e impegnato in cui Michela Murgia porta per la prima volta in teatro il suo punto di vista sulla ‘questione femminile’, che vuole superare per sempre gli angusti confini delle quote rosa.

La serata si concluderà con la musica di Missy J Light che unisce hip hop, R&B e trap.

I biglietti possono essere acquistati in prevendita saltafila. Rimangono validi quelli acquistati in occasione dell’evento, poi rinviati, del 13 luglio

Dance night con Moira DJ

Nella serata di giovedì 4, dopo l’Aperiradio, momento di infotainment condotto da Giusva, speaker di Radio Wow e Lorenzo Bosio, direttore artistico del Festival, inizieranno le sfide di “Piazza Village”, talent giocoso all’insegna del divertimento per scoprire nuovi cantanti, entertainer o semplicemente abili giocatori.

In attesa della disco night, gli ospiti avranno inoltre a disposizione sette punti bar, per un aperitivo o un after dinner, un’enoteca e una caffetteria. Per cenare potranno scegliere tra cucina fusion, primi e grigliate, tartare di pesce, pizzeria e paninoteca.

Il giovedì targato Padova Pride Village proseguirà con Moira DJ. Attiva dal 1989 come resident in locali di Vercelli e Novara, Moira ha lavorato in Piemonte, Lombardia, Veneto. Ha collaborato con agenzie milanesi facendo serate nel centro e sud Italia, tornando in Veneto al Boom di Vicenza, al Principe Azzurro di Verona collaborando e poi con organizzazioni gay – friendly in tutta la penisola.

Un turismo inclusivo e “orgoglioso”

Sarà un turismo inclusivo e “orgoglioso” quello di cui si discuterà venerdì 5 agosto al Pride Village: una modalità di fruizione della bellezza e ricchezza del patrimonio culturale e ambientale, che sia accessibile e fruibile a ogni persona, e che contribuisca a creare benessere sociale e valore economico diffuso. Per approfondire l’argomento, il Festival ha invitato Biancamaria Furci, attivista per la «liberazione dei corpi» e caporedattrice del portale di divulgazione intersezionale “Bossy”, la redazione di “Proud Travelers”, realtà impegnata nella diffusione e nella promozione di un turismo inclusivo e accessibile, in grado di superare barriere fisiche e culturali, e Margherita Colonnello, assessora al sociale a Padova; Il dibattito sarà moderato da Roberto Rafaschieri, giornalista del Mattino di Padova e co-fondatore di indig, agenzia specializzata in comunicazione inclusiva e accessibile.

Al termine, il palco esterno di animerà con la dance night tutta al femminile di “Chica Presents Lesweek” che vedrà in consolle Roberta Orzalesi, con una selezione pop house commerciale, e dalla fiorentina DJ Debs.

Nel Palaclub a scaldare il dancefloor ci penserà invece Gianluca Pacini, radio broadcaster, deejay e visual DJ di Radio Company.

Veronica Pivetti presenta “Tequila bang bang”

Il Festival LGBTQ+ chiuderà la prima settimana agostana, sabato 6 agosto, con un’altra straordinaria protagonista dello spettacolo, Veronica Pivetti, al Village in qualità di scrittrice per presentare “Tequila bang bang” (Mondadori), un “giallo messicano” che, pur grondando di sangue, massacri, cervelli spappolati, occhi infilzati col tacco 13 in un crescendo splatter da far invidia a Tarantino, ha un effetto inaspettato: mette di buon umore.

Veronica Pivetti, classe 1965, è attrice, doppiatrice, conduttrice televisiva e radiofonica. È conosciuta dal grande pubblico per il film di Verdone “Viaggi di nozze”, la conduzione insieme a Raimondo Vianello ed Eva Herzigova del Festival di Sanremo e molte fiction di successo, fra cui “Commesse”, “Il maresciallo Rocca”, “Provaci ancora Prof!” e “La ladra”. Per Mondadori ha pubblicato “Ho smesso di piangere” (2012), “Mai all’altezza” (2017) e “Per sole donne” (2019).

I cancelli del Village apriranno, come di consueto, alle 19.30 con la musica e il gossip dell’Aperiradio di Giusva e Lorenzo.

Dopo il talk sul palco interno prenderà il via il party organizzato con Teekanne Ancona. Nel Palaclub climatizzato il funky bass di Nikos farà da apripista al set a base di deep house di Giusy Consoli, ideatrice dei teadance più noti e discussi d’Italia, “Les Folies de Pigalle” di Reggio Emilia.

Per informazioni
www.padovapridevillage.it