Orbetello Piano Festival

Da giovedì 4 a domenica 7 agosto

270

Dall’alba nel bosco ai tramonti sul mare:

i concerti dell’Orbetello Piano Festival

riempiono di magia la laguna toscana

Da giovedì 4 a domenica 7 agosto ogni giorno la grande musica guida alla scoperta di luoghi mozzafiato grazie ad appuntamenti insoliti e imperdibili

 Dall’alba nel bosco ai tramonti sul mare: i concerti dell’Orbetello Piano Festival riempiono di magia la laguna toscana. Si chiude con un lungo fine settimana straordinario la rassegna che porta il pianoforte dove meno te lo aspetti: da giovedì 4 a domenica 7 agosto ogni giorno la musica guida alla scoperta di luoghi mozzafiato grazie ad appuntamenti imperdibili.

 Grande attesa per il concerto all’alba che giovedì 4 agosto nel Bosco di Patanella, mentre la natura si risveglia, farà risuonare il pianoforte di Alessandro Marangoni.

Il programma, dal titolo “Chopin e Rossini, un dialogo romantico”, prevede l’esecuzione di partiture immortali come Prelude inoffensive, Petite Polka chinoiseUne caresse à ma femme e Barcarole di Rossini e Ballata n. 1Notturno in do diesis min. op. postuma e Scherzo n. 2 op. 31 di Chopin. L’inizio è previsto alle ore 6.00.

Vincitore del prestigioso Premio “F. Abbiati” della critica italiana nel 2019, Alessandro Marangoni si è affermato sulla scena internazionale grazie ad una significativa attività concertistica e discografica come solista, collaborando con tantissimi artisti.  Nato nel 1979, si è diplomato in pianoforte con Marco Vincenzi presso il Conservatorio di Alessandria e perfezionato con Maria Tipo alla Scuola di Musica di Fiesole. Contemporaneamente si è laureato in Filosofia presso l’Università di Pavia. Ha suonato nelle principali sale in tutta Europa, Cina, Stati Uniti e Australia, registrando per importanti emittenti come RAI, BBC, Radio Nacional de Espana e SBS Australia. Ha instaurato un sodalizio artistico con l’attrice Valentina Cortese con la quale ha tenuto a Milano uno spettacolo per la regia di Filippo Crivelli e inaugurato il Teatro Massimo di Cagliari. Con Quirino Principe ha fondato il duo “Alessandro Quirini e Quirino Alessandri”, ideando spettacoli monografici su Rossini, Chopin e altri grandi autori. E’ il primo musicista italiano ad esibirsi anche nel mondo virtuale di Second Life, eseguendo più di cento concerti. Con l’Ensemble Nuovo Contrappunto ha eseguito in prima italiana il Concerto n. 4 di Beethoven nella versione cameristica dello stesso autore. Per la prima volta nella discografia, Marangoni ha inciso l’integrale completa dei Peccati di vecchiaia di Rossini (13 CD), riscoprendo 20 inediti. La sua attività discografica è preziosa e importante. Collabora come revisore con Edizioni Curci e Leduc e come conduttore di “Lezioni di Musica” su Rai Radio3. Insieme al regista Pierpaolo Venier è ideatore del Chromoconcerto®. E’ direttore artistico dell’Almo Collegio Borromeo di Pavia e di Forte Fortissimo TV, una innovativa webtv impegnata nel divulgare la campagna “La musica contro il lavoro minorile” pensata da Claudio Abbado con l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ONU), di cui Alessandro Marangoni è testimonial internazionale.

E’ docente al Conservatorio di Novara e tiene masterclasses in Europa, Sud America e Cina.

Il programma prosegue poi venerdì 5 agosto a Torre Saline di Albinia dove alle ore 21.30, si esibiranno gli allievi della Master Class di Lylia Zylberstein, per un “Appuntamento musicale” che fa parte del ricco cartellone del Chigiana International Festival & Summer Academy, festival internazionale che propone numerose manifestazioni concertistiche. Protagonisti degli appuntamenti musicali chigiani sono i giovani talenti, allievi dei corsi estivi di alto perfezionamento musicale dell’Accademia Chigiana di Siena, che ogni anno vengono generosamente ospitati dalle principali realtà musicali e culturali presenti sul territorio quale straordinaria occasione di scambio per pubblico e interpreti. Nel 2022 gli allievi più meritevoli del corso estivo di Pianoforte, tenuto all’Accademia Chigiana dalla celebre pianista russa Lilya Zilberstein sin dal 2011, si esibiranno per la prima volta nel quadro di Orbetello Piano Festival, grazie alla collaborazione tra le due Istituzioni musicali.

Sempre Torre Saline ospiterà sabato 6 agosto, alle ore 21.30, “In Vino…Musica” un concerto teatrale che vede impegnate Anna Barbero al pianoforte e Alessia Donadio come voce recitante. Lo spettacolo è frutto di un progetto artistico nato da un’attrice ed una pianista che parte dalla curiosità di andare a toccare con mano quanto stretto sia il rapporto tra parola e musica, tra attore e musicista, nel momento in cui lavorano insieme; quanto la parola debba essere musica, quanto la musica possa essere segno, richiamo immediato, universale e preciso di ciò che si vuole comunicare. Alessia Donadio ed Anna Barbero, già compagne di scuola elementare, dopo essersi perse di vista per vent’anni si ritrovano una pianista e l’altra attrice e decidono di riscoprirsi attraverso il lavoro. Da questa collaborazione nascono diversi concerti-reading di poesia e musica, e una serie di letture-spettacolo musicali per i ragazzi. Hanno collaborato con il Circolo dei Lettori di Torino, la cooperativa “Artquarium” di Eugenio Allegri, Teatro Arlecchino di Fermo, Auditorium Orpheus, Teatro della Caduta, Circolo degli Artisti di Torino, la fattoria educativa Propolis, le Biblioteche Civiche di Collegno, Bagnolo, Valenza, i Circoli Arci Pueblo, Neruda, Basaglia, per il festival “Lingue in scena”, per il progetto “Nati per leggere”.

Gran finale domenica 7 agosto con il doppio appuntamento (ore 19 e ore 21.30) che vedrà protagonista Olga Zdorenko in un programma da Bach a Scriabin.

Nata a Kiev in Ucraina, Olga si è diplomata nel 1994 in pianoforte presso il Conservatorio Ciaikovskij di Mosca. Nel 2001 si è diplomata presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, a Roma. Premiata in numerosi concorsi internazionali, ha eseguito concerti presso i più importanti teatri europei ed è regolarmente invitata da numerosi festival internazionali.

Ha collaborato con alcune delle più importanti orchestre europee e ricca è la sua attività in ambito cameristico e discografico. Attualmente è docente presso il Conservatorio Licinio Refice di Frosinone. Ha ricevuto la targa d’argento dal Presidente della Repubblica Italiana e la medaglia d’oro per meriti nel campo della cultura all’Università La Sapienza di Roma.

 Ideata da Giuliano Adorno e Beatrice Piersanti dell’associazione Kaletra la rassegna, che giunge alla sua 11ma edizione, è resa possibile grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale di Orbetello- assessorato alla cultura, la Fondazione CR Firenze, di numerosi partner tra cui Banca Tema.

Info e biglietteria +39 3534407785 \ +39 389 2428801

www.orbetellopianofestival.it