domenica, Marzo 3, 2024

Area Riservata

HomeDanza/BallettoVertigine, focus su Carlo Massari

Vertigine, focus su Carlo Massari

Primo focus autoscale su Carlo Massari, dal 20 gennaio al Teatro Quarticciolo

Dopo lo straordinario successo dello spettacolo d’apertura, entra nel vivo la programmazione di Vertigine, la stagione danza realizzata dal Centro Nazionale di Produzione della Danza Orbita | Spellbound curata da Valentina Marini che fino al 23 maggio animerà la Capitale fra Teatro Palladium, Teatro Biblioteca Quarticciolo e Spazio Rossellini.

Le serate del 20 e 21 gennaio inaugurano il primo focus autoriale della stagione, dedicato a Carlo Massari, performer attivo nella scena contemporanea italiana e internazionale, impegnato nella ricerca e commistione di nuovi linguaggi performativi e dal 2020 artista associato del festival Oriente Occidente: al Teatro Biblioteca Quarticciolo presenta il 20 gennaio in Prima Romana Anna Cappelli, il racconto di una donna comica e grottesca allo stesso tempo, una donna apparentemente “come tante” che in sette quadri, in alternanza tra corpo e voce, scivola inesorabilmente nel baratro della follia, cadendo rovinosamente al suolo e portandosi dietro lo spettatore. Uno spettacolo volutamente intimo, fatto di profonda relazione con il pubblico, che entra letteralmente in casa, spia, è complice, giudica e ci si ritrova, se ne vergogna…

Il giorno seguente 21 gennaio Massari presenta METAMORPHOSIS Trilogia – Atti di Metamorfosi Contemporanea – Larve, Blatte, Sapiens, un trittico di soli in formato site specific per raccontare – partendo dalla sensazione di impotenza che proviamo di fronte ai cambiamenti climatici, sociali, umani – ciò che resta del presente o forse di un futuro prossimo sempre meno distopico e più reale. Un delicato progetto sul sottile confine tra uomo e bestia, un’indagine sulle trasformazioni, i mutamenti, l’alterazione fisica e spirituale dell’essere alla ricerca di una propria nuova natura, identità, forma. “Siamo ufficialmente al punto di non ritorno. Ci sentiamo impotenti e non sappiamo più come reagire. Ci giustifichiamo. Ci adattiamo, implodiamo. Tutto torna alle origini, tutto diventa bestiale, natura, terra. Nella sonnolenza, nel torpore, nella stasi contemporanea, nelle debolezze umane che ci accompagnano ogni giorno, la bestia nel cuore è forse l’esplosione di cui abbiamo davvero bisogno per sentirci in qualche modo ancora vivi” racconta Massari che a proposito del legame fra Anna Cappelli e Metamorphosis spiega: “Entrambe le creazioni sono legate, seppur differentemente, allo stesso ambito di indagine. Sono rappresentative di questo flusso e comprendono una transdisciplinarietà di linguaggi: la scrittura fisica, l’utilizzo della parola parlata e cantata, una forte componente drammaturgica. Vorrei invitare gli spettatori alla riflessione sui molteplici spettri dell’anima. Sento il bisogno di ricordare e riaffermare la meravigliosa tridimensionalità dei corpi e degli spazi. Sto tentando di raccontare una moltitudine di corpi, una fioritura di forme mutevoli, una sorta di ‘wunderkammer’ dell’umana specie. Credo che, più che mai ora, ci sia davvero bisogno di un rinascimento umano.

La sera del 20 gennaio, inoltre, dopo la creazione di Massari, andrà in scena l’anteprima di Danze americane, un solo coreografico firmato dal coreografo, danzatore e programmatore Fabrizio Favale che riflette sulle tecniche della Modern e Postmodern Dance – da Merce Cunningham a Trisha Brown – per proiettarle nel futuro e immaginarne nuovi sviluppi. Il lavoro presenta un totale di 7 sequenze, di cui 2 realizzate partendo da modalità Trisha Brown, 4 dalla tecnica Cunningham e 1 dalla tecnica Limón. Ciascuna sequenza viene ripetuta due volte, la prima volta senza musica e la seconda su un brano ogni volta diverso tratto dalle iconiche Xerrox Copy di Alva Noto e le Vivaldi – The Four Seasons ricomposte da Max Richter. In seguito il danzatore scompone e ricompone liberamente le sequenze, in un senso di sperimentazione e ricerca di nuovi e inediti movimenti, combinazioni, qualità del movimento.

CARLO MASSARI
ANNA CAPPELLI (Prima Romana)

Di e con Carlo Massari
Testo di Annibale Ruccello
Coordinamento tecnico Francesco Massari
Produzione C&C Company
Durata 40′

FABRIZIO FAVALE
DANZE AMERICANE (Anteprima)

Coreografia e danza Fabrizio Favale
Set, costume e art work First Rose
Produzione KLm–Kinkaleri / Le Supplici / mk
Con il contributo di MIBAC, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna
Con il sostegno di h(abita)t–Rete di Spazi per la Danza / Sementerie Artistiche, Crevalcore
Lavoro selezionato alla NID-Platform 2023
Durata 30′

CARLO MASSARI
METAMORPHOSIS – Atti di Metamorfosi Contemporanea
Trittico composto da Larva, Blatta, Sapiens

Di e con Carlo Massari
Produzione C&C Company
Co-produzione Oriente Occidente Dance Festival, Teatro Akropolis, Teatri di Vetro, Margine Operativo /Attraversamenti Multipli
Durata 1 e 15′

TEATRO BIBLIOTECA QUARTICCIOLO
via Ostuni, 8

Info e prenotazioni

biglietteria@orbitaspellbound.com

https://www.instagram.com/orbita_spellbound
https://www.facebook.com/orbitaspellbound

RELATED ARTICLES

Most Popular