Il Giocatore

0
169
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Venerdì 25 marzo alle 21,30 al Teatro dei Leggieri di San Gimignano (Siena) per la stagione “Leggieri d’Inverno”, va in scena lo spettacolo “Il Giocatore”.

Tratto da Fedor M. Dostoevskij, l’adattamento e la regia sono di Annalisa Bianco. Le luci di Cristiano Caria.

Una produzione Egum Teatro/ Festival Voci di Fonte, sostenuta dalla Regione Toscana – Sistema Regionale dello Spettacolo.

Con il giovane attore milanese Paolo Mazzarelli. Un artista diviso tra teatro e cinema. Non ultima la sua partecipazione nel film Vallanzasca – Gli angeli del male (2010) di Michele Placido dove ha interpretato la parte di Beppe.

Il monologo sarà  in Teatro la mattina del 25 marzo per gli studenti della Scuola Media Inferiore e Superiore di San Gimignano.

Autentico romanzo di suspense “Il Giocatore” fu scritto da Dostoevskij nel periodo del suo turbolento soggiorno all’estero, durante il quale lo scrittore cadde effettivamente preda del demone del gioco.

La vicenda, narrata in prima persona dal protagonista, il precettore Alexej Ivanovic, vede costui invilupparsi progressivamente in un intrigo nel quale nulla è quello che sembra, o meglio, tutto ha continuamente la possibilità di cambiarsi e capovolgersi nel suo contrario: esattamente come accade nel gioco d’azzardo.

Il ritmo della narrazione prende ben presto l’aspetto del gorgo, vertiginoso e inarrestabile. I personaggi perdono il controllo delle loro esistenze perché un demone sembra controllarli. Come se il movimento della roulette, vortice ipnotico, nella sala che sta al centro di tutti i luoghi del romanzo, fosse il cuore magnetico del loro mondo, la calamita che ne comanda i movimenti.
Le volontà dei personaggi si perdono, si annientano, semplicemente essi non possono resistere al desiderio compulsivo di “qualcosa”.

Ansia di annientamento che passa attraverso il desiderio amoroso, o di denaro, o di affermazione, o di emozione forte… ma tutto senza piacere, senza godimento. Sbalzati fuori dalle loro esistenze normali non possono più fare a meno di vivere la casualità e l’astrattezza di una vita comandata dagli impulsi.

L’appuntamento fa parte della nona edizione della rassegna di teatro e danza “Leggieri d’Inverno”, a cura della Compagnia Giardino Chiuso e Comune di San Gimignano – Assessorato alla Cultura. Con il contributo della Regione Toscana (progetto Sipario Aperto). Direzione artistica Tuccio Guicciardini.

Informazioni: Compagnia Giardino Chiuso 0577 941182 / 377 1212947 – info@giardinochiuso.it

Biglietti: intero euro 10,00 – ridotto euro 7,00.

Parcheggio gratuito per gli spettatori, presentando il tagliando del parcheggio alla biglietteria del teatro.

Teatro e Musei: acquistando il biglietto d’ingresso ai Musei Civici di San Gimignano, si avrà diritto al biglietto ridotto per l’ingresso agli spettacoli.

Biglietteria e prevendita: Teatro dei Leggieri Piazza Duomo, San Gimignano (SI). Tel. e fax 0577 941182. Ufficio Turistico Pro Loco Piazza Duomo 1, San Gimignano (SI) – Tel. 0577 940008 / fax 0577 940903 – info@sangimignano.comwww.sangimignano.com

LEAVE A REPLY