“Sotto il cielo di Parma 2011”

0
200
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Musica e danza d’autore Sotto il Cielo di Parma 2011, la rassegna estiva organizzata dal Comune di Parma, in collaborazione con Teatro Regio di Parma, Fondazione Arturo Toscanini, LiveAlive e Arci Parma/Caos Organizzazione Spettacoli.

 

Diciannove appuntamenti in programma dal 29 giugno al 29 luglio alle ore 21.30 nel Cortile della Pilotta e al Parco Ex Eridania di Parma, con prestigiosi artisti nazionali e internazionali. Una proposta ampia, in grado di incontrare e far incontrare generazioni, gusti e sensibilità diverse.

 

La card Parmacultura (cui sono iscritti di diritto i possessori della Card Sotto il cielo di Parma)  e Anno d’Argento offriranno benefici e agevolazioni a tutti gli appassionati di spettacoli e iniziative culturali, i quali potranno inoltre ricevere puntuali informazioni su tutti gli eventi che arricchiranno l’offerta culturale della nostra città.

 

Sotto il cielo di Parma è realizzato con il sostegno di Ascom Parma Confcommercio. Partner Iren e Parma Motors. Main Sponsor Cariparma Crédit Agricole.

 

 

 

 

 


Kool & The Gang – 29 giugno

Il gruppo statunitense che fece del funk, fino ad allora musica esclusiva dei ragazzi di strada, la colonna sonora dei balli in discoteca, farà rivivere, mercoledì 29 giugno, i mitici anni Settanta, con celebri hit come Celebration, Get down on it e Ladies night.

 

Dé-Jà Vudstock La musica nata in città. Conduce Robi Bonardi – 1 luglio, dalle ore 18.00

Lo storico dj animatore della vita non solo musicale, Robi Bonardi in  Dè-jà Vudstock, conduce uno spettacolo che nasce con l’intento di rappresentare, riproporre e rendere omaggio alla “Memoria Pop” musicale nata in città. Ispirazioni beat, rock & jazz in una serata di musica, canzoni, parole, che proporrà diversi live-set a partire dalle ore 18.00. Artisti, vocalist, strumentisti e performer per stare insieme in allegria.

 

Balanescu Quartet Plays Kraftwerk – 2 luglio

Imperdibile concerto all’insegna della più originale ricerca artistica; l’affascinante e mistica unione di classico e sperimentale, di tradizione musicale e avanguardia sonora: Balanescu Quartet Plays Kraftwerk, l’incontro di uno degli ensemble di musica contemporanea più noti al mondo con i pionieri dell’elettronica.

 

Ornella Vanoni Contatto 2011 – 4 luglio

Una voce inconfondibile e una straordinaria presenza scenica fanno di Ornella Vanoni un’interprete a tutto tondo. In “Contatto 2011” l’interprete milanese ci guiderà lungo il percorso della sua fortunatissima carriera: dai successi nati dalla collaborazione con importanti artisti italiani quali Lavezzi, Mogol, Grignani, Antonacci e Vasco Rossi ai classici come Senza fine per finire con una dedica a Sergio Endrigo con la sua Io che amo solo te.

 

Al Jarreau – 5 luglio

Incantare il pubblico è la dote del vocalist Al Jarreau, star del jazz, del pop, del rhythm’n’ blues, unico cantante ad aver ad aver vinto tre Grammy Awards in tre diverse categorie, capace di ammorbidire i sensi con la sua sola voce dalle innumerevoli timbriche. sarà così anche in questa serata ove ascolteremo anche alcuni tra i suoi grandi successi.

 

Ray Gelato & His Giants Orchestra special guest Kay Hoffman – 6 luglio

Ray Gelato con tutta la carica swing della sua band di “Giganti” sarà protagonista di Hey Boy! Hey Girl – The golden age of the vocal duet is back! una serata-omaggio ai grandi crooner del passato, straordinari musicisti e artisti dell’intrattenimento, esperti nel coinvolgere, far ballare e divertire il pubblico. Le melodie più trascinanti, una selezione di emozionanti classici dello swing e brani originali del repertorio di Ray Gelato per una miscela esplosiva di melodia, movimento e swing.

 

Noemi RossoNoemi Tour – 7 luglio

Dopo il grande successo del brano Vuoto a perdere tratto dal suo più recente album, l’artista romana, cresciuta nei club e portata al successo da X-Factor nel 2008 comincia la lunga cavalcata estiva del suo ultimo album RossoNoemi espressione della sua anima rock e soul, che sarà presentato assieme ai suoi recenti successi.

 

Compañia Antonio Gades Carmen – 11 luglio

“Io, Antonio Gades, dico che la cosa più grande che esiste al mondo è la libertà. E per la libertà bisogna lottare, perché non te la regala nessuno. Nella mia Carmen Story è di questo che si tratta. Ne hanno fatto spesso un personaggio frivolo, ma Carmen non ha niente di frivolo! È una donna che si fa rispettare dagli uomini, va con gli uomini e non crede nella proprietà privata dei sentimenti. Quando ama, ama e quando smette di amare, smette di amare. Pur di non perdere la sua libertà, si precipita verso la morte: la morte è presente e visibile fin dall’inizio, non arriva all’improvviso. Carmen sa che la uccideranno, ma per lei è molto più importante questo senso, così nobile, della libertà. No, non è frivola e non è sciocca! È una ribelle. Contro determinate situazioni, e contro determinate classi.”

 

The Original Blues Brothers Band – 12 luglio

La vera Blues Brothers Band è viva e vegeta. I quattro membri selezionati da John Belushi e Dan Aykroyd hanno raccolto il non plus ultra della critica rhythm & blues e sono emersi come un’entità potente. La Blues Brothers Band, nota soprattutto per i film della Universal Pictures “The Blues Brothers” e “Blues Brothers 2000” e per l’album dell’Atlantic Records che ha fruttato tre dischi di platino Briefcase Full Of Blues. Dall’anno in cui si è riunita, il 1988, la Band si è esibita con successo anno dopo anno in luoghi di spettacolo internazionali grandi e piccoli. In Europa la Band ha suonato tre serate senza precedenti al prestigioso Olympia di Parigi dove, per la prima volta nella storia del teatro, sono state tolte le sedie per accogliere la trascinante eccitazione scambiata tra la Band e gli spettatori. Questa stessa emozione ci attende a Parma, tra gli archi della Pilotta.

 

Memorie di Adriano Le canzoni del Clan di Adriano Celentano – 13 luglio

Peppe Servillo guida una band composta dai migliori jazzisti italiani, Fabrizio Bosso, Furio Di Castri, Rita Marcotulli, Mattia Barbieri e Javier Girotto, in un viaggio straordinario tra le canzoni indimenticabili di Adriano Celentano. “Le canzoni del Clan sono le canzoni di un’Italia giovane, di nuovo giovane, che guardava altrove e a se stessa anche nelle canzoni, in queste canzoni, tenere e urlate, scritte da autori vari ed arrangiate dai migliori per essere cantate da tutti, insieme al molleggiato e a Don Backy, insieme agli amici”.

 

Compagnia Accademica di Danza di Pechino La poesia del vento – 15 luglio

Da L’inchiostro e la polvere, una coreografia che si ispira all’arte tradizionale della calligrafia, espressa attraverso caratteri distintivi di grazia, naturalezza e profondità, a brani ispirati alla storia della Cina, remota e recente, l’unificazione dei Quattro Regni, la lotta contro l’invasione giapponese e per la costruzione di una Nuova Cina, utilizzando il linguaggio, lo stile e gli strumenti espressivi della danza tradizionale cinese. Movimento, stile, leggerezza e colore in un quadro vivente di straordinaria suggestione, affidato alla Compagnia Accademica di Danza di Pechino per gli amanti della danza in tutte le sue espressioni.

 

Max Gazzé Filarmonica Arturo Toscanini L’uomo sinfonico – 16 luglio

In questo progetto musicale Max Gazzé interpreta il ruolo de L’uomo Sinfonico rivisitando con la Filarmonica Arturo Toscanini  molti dei suoi  successi (tra cui La favola di Adamo ed Eva, Una musica può fare, Il solito sesso), ma anche arie e sinfonie del repertorio classico e lirico (nei quali canta e suona il basso elettrico e acustico). Un viaggio musicale raffinato con atmosfere melodiche e armoniche ricreate ad hoc da Silvia Catasta e dirette da Alessandro Nidi.

 

Abbamania – 18 luglio

Prima ancora che il film e il fortunatissimo musical riportassero a fama internazionale le hit del formidabile gruppo scandinavo, una band formata da artisti di straordinaria energia ha portato Dancing Queen, Waterloo, Mamma Mia e Fernando in tutto il mondo. Formatisi nel 1999, gli Abbamania da allora si sono esibiti in tutto il mondo, effettuando tournèe in Danimarca, Belgio, Spagna, Sud Africa, Nuova Zelanda, Singapore, Sud Corea, Inghilterra, incassando solo nel 2007 oltre un milione di dollari australiani al box office di Sidney. I loro concerti spettacolo portano la musica del grande gruppo svedese ai millioni di loro fans vecchi e nuovi.

 

Igor Moiseev Ballet – 20 luglio

Fondato nel 1937, l’Igor Moiseev Ballet da allora si esibisce in tutto il mondo: Asia, America, Europa,dando corpo all’anima, alla grazia, al carattere distintivo della danza folclorica. Igor Moiseev, suo fondatore recentemente scomparso, ha elaborato uno stile che unisce alla spontaneità del folclore il rigore della danza accademica, portando in scena la sua idea del “Teatro della Danza”. Miniature, scene, suite ripropongono con sorprendente adesione e originalità le tradizioni delle danze argentine, finlandesi, moldave, siciliane, russe, cinesi, ebraiche, greche.

 

Sarah Jane Morris Orchestra di Archi del Teatro Regio di Parma – 21 luglio

L’inconfondibile voce di Sarah Jane Morris, la più black delle cantanti inglesi, ritorna sul palcoscenico sempre più coinvolgente ed appassionata nelle sue esibizioni, presentando un repertorio di classici rielaborati magistralmente secondo uno stile personale e originale. Fra pop, blues, soul, funk, le hit della sua carriera, come Me and Mrs Jones, nella ormai celebre versione bossa nova di Marc Ribot, o il remake del successo di Thelma Houston Don’t Leave Me This Way. Dal pop dei Communards al repertorio di Brecht e Weill, fino al jazz e alla canzone d’autore, per un’artista sempre in evoluzione.

 

Peter Cincotti – 22 luglio

Musicista, pianista, cantante e compositore di origini italiane, Cincotti unisce passato e presente, il gusto per la tradizione dei “crooner” alle sonorità più moderne. Il suo ultimo album East of Angel Town, uscito due anni fa, è un piacevole ed energico mix fra jazz, pop, blues e funky, che a molti ha ricordato Billy Joel. Nei testi, tanta voglia di raccontare storie individuali e universali al tempo stesso: dal seducente mondo di Los Angeles alle relazioni spesso complicate e sempre appassionate tra uomo e donna.

Subsonica – 5 luglio, Davide Van De Sfroos – 20 luglio, Caparezza – 29 luglio

Tre grandi appuntamenti con la musica d’autore organizzati da Arci Comitato di Parma e CAOS organizzazione spettacoli nel Parco Ex Eridania.

LEAVE A REPLY