Enrico Rava al Festival di Tignano

0
180
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Enrico Rava si esibirà al Castello di Tignano giovedì 28 luglio alle ore 21,30

Barberino Val d’Elsa, 26 luglio 2011. Penultimo appuntamento per la rassegna ca-stellare di Tignano. Giovedì 28 luglio alle ore 21,30 nella suggestiva piazza del borgo medievale protagonista sarà il grande jazz di Enrico Rava e del quintetto Tribe Feat.

Il noto artista si esibirà al fianco di Gianluca Petrella (trombone), Giovanni Guidi (piano), Gabriele Evangelista (contrabbasso) e Fabrizio Sferra ( batteria). In questa occasione Rava presenterà il suo nuovo libro “La storia del mio jazz”, edito da Feltrinelli, uno spaccato vivido della sua vorticosa attività, fatta di incontri con musicisti straordinari, di storie surreali e talvolta amare, di piccole stranezze e grandi talenti. Il tutto raccontato con il sorriso e lo sguardo ironico di chi, alla fine, di cose ne ha viste accadere veramente tante. La ricostruzione della vita notturna di New York nella gloriosa e irripetibile seconda metà degli anni sessanta è piena di pathos, così come il ricordo dell’ascesa di Astor Piazzolla e del Nuovo tango nella Buenos Aires degli anni settanta. E poi i primi balbettii della scena jazz italiana, Gato Barbieri minacciato con una pistola alla tempia dal proprietario dell’appartamento nel Village da cui non se ne voleva andare, o un Don Cherry fischiato a Bologna solo perché salito sul palco senza scarpe.

Enrico Rava è sicuramente il jazzista italiano più conosciuto e apprezzato a livello internazionale, uno dei più convincenti solisti del jazz europeo. E’ stato più volte votato miglior musicista nel referendum annuale della rivista “Musica Jazz”, risultando vincitore anche nelle categorie “miglior gruppo” e “miglior disco italiano. Nominato “Cavaliere delle Arti e delle Lettere” dal Ministro della Cultura francese, nel 2002 ha anche ricevuto il prestigioso “Jazzpar Prize” a Copenhagen.

Gianluca Petrella è considerato uno dei miglior trombonisti jazz del mondo. Ha partecipato ai più importanti festival internazionali fra i quali Montreal, Toronto, San Francisco, Chicago, Rio de Janiero, Oslo, Londra, Berlino, Umbria Jazz e i Blue Note Jazz Club di Tokyo e New York. Giovanni Guidi ha vinto il Top Jazz 2007 (il premio della critica indetto dalla rivista Musica Jazz) quale miglior nuovo talento nazionale, ha realizzato un paio di album favorevolmente accolti dagli addetti ai lavori e ha partecipato a importanti festival nazionali e internazionali.

Considerato uno dei contrabbassisti italiani più creativi ed eclettici, Gabriele Evangelista è un giovanissimo contrabbassista scoperto da Rava ai seminari jazz di Siena. Sta bruciando le tappe a velocità supersonica ed è richiestissimo per le sue straordinarie doti (precisione unita a una sfrenata creatività e ad un grande interplay).

Un quarantenne sulla soglia dei cinquanta è Fabrizio Sferra, fondatore del disciolto e acclamato trio Doctor 3, con alle spalle una lunga e articolata vicenda artistica, nella quale si è rivelato batterista capace di costruire raffinate dinamiche timbrico-ritmiche che fanno di lui un originale maestro del drumming jazzistico europeo.

 

In caso di maltempo il concerto si terrà presso il Circolo Ricreativo Culturale La Rampa di Piazza Giacomo Matteotti, 21 a Tavarnelle Val di Pesa (Fi)

Tribe è il titolo del prossimo album di Rava targato ECM che uscirà a settembre ed è anche la denominazione che il più internazionale dei jazzisti italiani ha recentemente dato al quintetto che guida da alcuni anni. Un gruppo rodato ma costantemente proteso in avanti che il leader dirige indicando le coordinate di una musica aperta, dove i guizzi creativi e le felici invenzioni non mancano mai. E in questo (ma non solo in questo) Rava va considerato come il più legittimo erede di Miles Davis: il trombettista triestino ha infatti in comune con l’illustre, compianto collega di strumento l’arte del saper trarre il meglio dai suoi partner, scelti sempre con cura per dar voce a una musica che affonda le proprie radici nel più autentico humus jazzistico e che nel contempo si rinnova continuamente. Con oltre cinquant’anni di carriera alle spalle, Enrico Rava ha attraversato varie stagioni di una musica di cui, oggi, conosce ogni segreto. Ogni suo disco e ogni suo concerto sono quindi una lezione di musicalità: una lezione di vero jazz.

Dal 29 luglio Rava terrà a Siena dei seminari di musica d’insieme. Siena Jazz ed Enrico Rava collaborano da oltre 30 anni. Dai suoi gruppi di musica d’insieme sono emersi molti nuovi talenti della scena jazzistica italiana come Mauro Beggio, Roberto Cecchetto, gli stessi Gianluca Petrella, Giovanni Guidi e Gabriele Evangelista, Francesco Bigoni, Marcello Giannini e molti altri. Dal 2009 i corsi speciali di musica d’insieme tenuti da Rava hanno coinvolto i migliori allievi diplomati al InJam (International Jazz Master Program), prestigiosissimo Master Internazionale organizzato dalla Fondazione Siena Jazz con la presenza di oltre 60 artisti di fama internazionale. E’ stato proprio in questa occasione che Enrico Rava ha conosciuto Gabriele Evangelista e lo ha chiamato a far parte dei suoi gruppi; anche i chitarristi Marcello Giannini e Giacomo Ancillotto sono stati chiamati da Rava dopo la loro partecipazione ai seminari.

(Giovedì 28 luglio ore 21:30 – Castello di Tignano (Barberino Val d’Elsa) – Il Grande Jazz di Enrico Rava tribe feat. Gianluca Petrella – Ingresso euro 15,00 – ridotto (da 8 a 15 anni): euro 12,00).

Info tel. +39 055 80.75.656 / +39 338 86.80.595

info@tignano.it

www.tignano.it

 

LEAVE A REPLY