La nuova stagione del Teatro EuropAuditorium di Bologna

0
218
Condividi TeatriOnline sui Social Network

La nuova stagione del Teatro EuropAuditorium si presenta come una sfilata di spettacoli in sintonia con il livello e la qualità che, da 36 stagioni, caratterizzano il teatro di Piazza Costituzione: grandi novità del musical, attori ed eventi di fama internazionale, esibizioni di comici nazionali, spettacoli di danza di prestigiose compagnie e a fare da sfondo le note della musica leggera con interpeti d’eccezione.

In cartellone 24 titoli che compongono la proposta artistica del Teatro EuropAuditorium creata con una speciale attenzione alla centralità dello spettatore.

 

Con la vocazione di essere un teatro capace di rimanere, al tempo stesso, attuale e fedele alla propria identità, la scelta degli spettacoli viene orientata, da sempre, sulla soddisfazione del pubblico, proponendo un programmazione che non vuole essere autoreferenziale. Luogo magico di incontro con l’altro e di confronto con sé stessi, in cui lo spettatore, tra riflessione, divertimento ed evasione, può ritrovare un po’ di sé, della sua società e del suo tempo in un teatro che non passa mai di moda. Con questo obbiettivo vogliamo continuare a sostenere il valore del teatro lavorando sempre al massimo livello con l’ospitalità di produzioni teatrali importanti, proprio a sottolineare il fatto che il nostro teatro c’è, che la crisi si può combattere con la qualità e i contenuti.

 

Un teatro sempre alla moda con oltre 1.093 spettatori di media per singola recita nella stagione 2010-‘11, 1.210 abbonati suddivisi su 2 turni, 30 spettacoli con 63 repliche al Teatro EuropAuditorium con un affluenza complessiva totale di 72.157 spettatori. Un risultato che consolida per il sesto anno consecutivo la posizione del Teatro EuropAuditorium di teatro più frequentato a livello regionale, con un’occupazionalità della sala del 75% (cfr. Giornale dello Spettacolo-AGIS).

 

LA STAGIONE 2011-‘12

Un cartellone policromo, caratterizzato da quattro colori che guideranno il pubblico nei generi musical, danza, eventi e comici, inseriti nella ‘collezione’ 2011-’12 presentata dal Teatro EuropAuditorium. Ventiquattro gli spettacoli in cartellone, tredici i titoli in abbonamento, quattro le esclusive regionali.

 

Il debutto della stagione è affidato a un grande evento internazionale: Arturo Brachetti sarà dal 21 al 23 ottobre al Paladozza con “Ciak si gira!”, direttamente da due mesi di successi al Teatro Folies Bergère di Parigi; il più grande trasformista a livello internazionale, capace di interpretare in un solo spettacolo più di 80 personaggi diversi, presenterà un one man show dedicato ai fasti e alle suggestioni del cinema.

Un altro appuntamento fuori sede (il 24 ottobre al Futurshow Station di Casalecchio di Reno) vedrà Luca Medici, in arte Checco Zalone, protagonista di un nuovo show “Resto Umile World Tour” ricco di nuovi personaggi e ruoli consolidati affiancato dalla band dei Mitili Ignoti.

 

 

La stagione in Piazza Costituzione verrà inaugurata con il successo made in Italy “Aladin, il musical” (31 ottobre e 1 novembre) con un cast rinnovato: Flavio Montrucchio sarà Aladin e Stefano Masciarelli l’estroverso Genio. Molti saranno i musical che costellano una stagione ricca di novità del mondo teatrale italiano: Paolo Ruffini sarà il protagonista di “Tre cuori in affitto” il 17 e 18 dicembre, esilarante commedia musicale ispirata alla sit-com americana degli anni ’80 e per la prima volta sul palcoscenico grazie alla regia di Gianluca Guidi, con Justine Mattera e Arianna Bergamaschi. Anche la Compagnia della Rancia, ospite immancabile delle stagioni del Teatro EuropAuditorium, porterà in scena una nuova produzione con la regia di Saverio Marconi, il 7 e l’8 gennaio, “Happy Days” e gli episodi ambientati nella Milwaukee degli anni ’50.

Il nuovo musical di Massimo Romeo Piparo, già regista di “La Febbre del Sabato Sera”, “Hairspray” e “Jesus Christ Superstar”, avrà come attori principali Massimo Ghini e Cesare Bocci: dal 19 al 22 gennaio “La Cage aux Folles”, opera pluripremiata in tutte le sue versioni, musical americano che ha debuttato a Broadway nel ‘83 grazie al genio di J.Herman e H.Fierstein, è anche film “Il Vizietto” con Ugo Tognazzi e Michel Serrault, poi rifatto con Robin Williams in “Piume di struzzo”.

“I Promessi Sposi – Opera moderna” (dal 3 al 5 febbraio), dopo un maestoso allestimento allo Stadio di San Siro grazie alla direzione di Michele Guardì, verrà ridotto per l’adattamento teatrale in un allestimento comunque imponente e sarà l’occasione per ripercorrere, in chiave musicale, l’opera di Alessandro Manzoni.

 

Per tutta la famiglia alcuni appuntamenti imperdibili: al Paladozza il 26 e 27 novembre “Disney Channel Show” sarà l’occasione per vedere dal vivo i giovani attori dei telefilm più seguiti di Disney Channel (Sketch Up, In Tour, Life Bites e tanti altri); “L’Arca di Giada” ( il 28 e il 29 dicembre) con il ballerino Leon Cino e Pietro Mazzocchetti, il primo musical in 3D ambientato in un medioevo fantasy; “Alice nel Paese delle Meraviglie” il 6 gennaio ispirato al mondo delle opere di Lewis Carroll, grazie alle scenografie da cartoon e alla presenza di Baz come eccentrico Cappellaio Matto, sarà una vera e propria favola da sfogliare.

 

Un evento speciale “Slava’s Snowshow” verrà rappresentato presso il Teatro Duse, per scelta artistica dello stesso SLAVA che ha individuato lo spazio del Teatro Duse come idoneo alla sua arte performativa. Dal 29 febbraio al 4 marzo, dopo quattro anni di assenza dalle scene bolognesi, torna SLAVA, il più acclamato clown del mondo il cui teatro è definito “un classico imperdibile del XX secolo” (The Times), con uno spettacolo la cui ispirazione creativa ha uno scopo ben preciso: portare il clown teatrale nel 21esimo secolo continuando a incantare le famiglie di tutto il mondo.

 

Come gemme incastonate nel cartellone sono gli spettacoli di danza, tutti di compagnie internazionali di provato talento e successo.

La danza classica sarà rappresentata da due compagnie fondate entrambe nel 1920 ed entrambe formate da ballerini provenienti dalle migliori accademie russe: uno spettacolo tradizionale dei giorni prenatalizi “Lo Schiaccianoci” (22 dicembre) del Balletto di Sofia renderà onore alle musiche di Ciaikovskij, e il 10-11 gennaio lo Slovak National Ballet ricostruirà la vicenda romantica di “Giselle”, ispirandosi direttamente al libretto di Theophile Gautier e alle leggende slave a cui è ispirato. La danza moderna e contemporanea è affidata a due compagnie internazionali in scena a febbraio: Tap Dogs (8 e 9 febbraio) direttamente dall’Australia coniugano forza e potenza muscolare con la precisione e la grazia del tip tap; Parsons Dance (11 e 12 febbraio) presentano un nuovo spettacolo carico di energia e ritmica caratteristiche delle coreografie di David Parsons, compagno di Moses Pendleton e Daniel Ezralow nei Pilobolus.

 

Dedicati alla comicità e alla commedia brillante tre spettacoli in cui il divertimento è assicurato. Il 31 dicembre sarà una serata unica e irripetibile: i Fichi d’India insieme a Paolo Migone, Duilio Pizzocchi e Andrea Vasumi saranno le stelle di “Capodanno Ridens”.

Massimo Dapporto, affiancato da Benedicta Boccoli, sarà un fedifrago amante della menzogna in “La Verità”, in scena il 14 e il 15 gennaio, pièce del giovane autore francese Florian Zeller, diretto da Maurizio Nichetti.

Grande attesa per il nuovo spettacolo di Giuseppe Giacobazzi che dal 4 al 6 aprile torna a calcare il palcoscenico con “Apocalypse”, una piacevole sorpresa ricca di colpi di scena e grandi novità.

 

Noti musicisti saranno interpreti di concerti indimenticabili: inserito in Bologna Jazz Festival il chitarrista Pat Metheny il 12 novembre sarà accompagnato da Larry Granadier al contrabbasso e da Bill Stewart alla batteria, una formazione che non suonava insieme dal 2000.

Dopo il brillante successo del 2008 torna il Soweto Gospel Choir con “African Grace” il 13 dicembre, il pluripremiato coro sudafricano che si è posto la missione di trasmettere in tutto il mondo l’energia della musica africana affiancandola ai classici della musica gospel. Altri tre ospiti che tornano a calcare il palco del Teatro EuropAuditorum per presentare i loro ultimi successi discografici: il 16 dicembre Luca Carboni con “Senza Titolo” tour, il 2 marzo Elio e le Storie Tese con un album in uscita, al momento ancora top secret, e il 23 aprile Paolo Conte, reduce da un tour estivo nelle principali capitali europee, presenterà “Nelson”.

Il 1° febbraio il gradito ritorno di un amico del Teatro EuropAuditorium Massimo Ranieri che si esibirà nello show che riscuote sempre tantissimo successo, “Canto perché non so nuotare…da 500 repliche”.

 

 

BIGLIETTI E ABBONAMENTI

 

Sono disponibili 5 diverse tipologie di abbonamento, diversificate nel genere e nel numero di spettacoli: abbonamento Completo a 10 spettacoli, abbonamento a 8 spettacoli (7 fissi + 1 a scelta), abbonamento a 6 spettacoli (5 fissi + 1 a scelta), abbonamento Voglia di Musical (4 spettacoli) e Voglia di Danza (3 spettacoli).

I nuovi abbonamenti per la stagione 2011-‘12 del Teatro EuropAuditorium saranno in vendita da giovedì 15 settembre presso la biglietteria del teatro.

 

Orario biglietteria: ore 15-19 da lunedì a sabato.

Per informazioni: 051 37.25.40 oppure 051 63.57.199; www.teatroeuropa.it

Ufficio stampa Teatro EuropAuditorium:

Silvia Lombardi – stampa@teatroeuropa.it – 051 37.25.40 oppure 051 63.75.199

LEAVE A REPLY