Parole …….. per essere protagonisti

0
427
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Una performance teatrale e un libro sono i prodotti finali realizzati dalla collaborazione tra i ragazzi e gli operatori coinvolti nel progetto “Writing Theatre”, co-finanziato dalla Comunità Europea, che saranno presentati lunedì 17 ottobre al Teatro Ambra Garbatella in piazza Giovanni da Triora a partire dalle ore 20.30.
Lo spettacolo rappresenta l’esito di circa due anni di lavoro il cui obiettivo è stato quello di verificare la possibilità di utilizzare la scrittura teatrale come strumento di recupero e sviluppo delle competenze comunicative e relazionali che possono facilitare il reinserimento dei giovani nei percorsi educativi formali e incrementarne l’occupabilità.

 

L’evento è costruito in modo tale da valorizzare i testi prodotti da quasi 200 giovani italiani, greci e romeni assistiti da più di 60 operatori, educatori, insegnati e formatori che li hanno individualmente accompagnati nel percorso.

 

Il libro “Parole in Transito – tracce di giovani invisibili” redatto in 4 lingue, raccoglie tutti i testi elaborati dai ragazzi nel corso dei laboratori di tecniche di scrittura teatrale, condotti dagli operatori Writing Theatre dei tre paesi coinvolti. La pubblicazione è stata curata dalla casa editrice ELLIOT, partner del progetto.

 

La perfomance teatrale, che vede la contaminazione tra parola, danza, musica, tecniche del nuovo circo e tecnologie multimediali, è una rivisitazione delle esperienze di scrittura contenute nel testo Parole in Transito

L’adattamento dei testi è di Federica D’Armini, il coordinamento scenico-artistico di Daniela De Lillo e Federica Festa. Le coreografie sono di Simona Pettinari e Sara Rossi. Le musiche, eseguite dal vivo, sono degli E42. In scena con attori professionisti, gli stessi operatori Writing Theatre e gli allievi della Scuola di Arti Sceniche dell’Emporio delle Arti di Roma.

Alla serata, che si concluderà con un saluto gastronomico internazionale con prodotti tipici greci, rumeni e italiani, saranno presenti le delegazioni rumene e greche e i gruppi laboratoriali delle tre regioni italiane coinvolte (Trentino Alto Adige, Lazio, Basilicata).

LEAVE A REPLY