Al via la Stagione di Concerti da camera del Teatro dell’Opera di Roma

0
507
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Il Teatro dell’Opera di Roma inaugura il 4 dicembre, per la Stagione
2011-2012, il cartellone dei Concerti della domenica. Il calendario
si protrarrà sino al prossimo autunno e prevede un’ampia
programmazione cameristica per un ciclo di 10 concerti. Anche
quest’anno gli artisti del Teatro dell’Opera offriranno la
possibilità agli spettatori di trascorrere le mattine della domenica
al Teatro Nazionale, alle 11, all’insegna della musica con un
repertorio eterogeneo.

Si parte, domenica 4 dicembre, alle 11, al Teatro Nazionale. In programma il Concerto
op. 21 in re minore per violino, pianoforte e quartetto d’archi di
Ernest Chausson e la
Sonata n. 1 in sol maggiore per violino e pianoforte op. 78 di Johannes
Brahms. Solisti Vincenzo Bolognese (violino), e Laura Manzini
(pianoforte); quartetto d’archi con Francesco Malatesta e Arrigo
Serafini (violini), Koram Jablonko (viola), Andrea Noferini
(violoncello).

Domenica 11 dicembre, il flauto solista Matteo Evangelisti e l’Orchestra del Teatro dell’Opera,
diretta da Carlo Donadio, eseguiranno un programma eterogeneo, con
due
Concerti per flauto e orchestra d’archi di Antonio Vivaldi, seguiti dalla
Simple Symphony op. 4, di Benjamin Britten e la Pastorale
americana,
del giovane compositore romano Francesco Giammusso. Domenica
15 gennaio
, i Solisti Lorenzo Marruchi (ottavino), Eliseo Smordoni (fagotto), Francesco
Malatesta (violino), con l’Orchestra dell’Opera si esibiranno in
un programma dedicato esclusivamente ad Antonio Vivaldi.
Domenica
19 febbraio
il repertorio sarà all’insegna delle Avanguardie del Novecento con le Songs
di Kurt Weill – autore musicale della b rechtiana
Opera
da tre soldi
– e Pierrot Lunaire di Arnold
Schönberg, eseguiti dagli Elementi dell’Orchestra dell’Opera e
dalla voce recitante di Cristina Zavalloni. Il
18
marzo
il pubblico potrà immergersi nelle sonorità rarefatte ed eleganti della musica
francese tra la fine dell’Ottocento e gli esordi del Novecento con
le composizioni di Albert Roussel, Jacques Ibert, Jean Françaix e
Maurice Ravel.

In aprile
due appuntamenti,
domenica
15
con un concerto dedicato al genio del Barocco Johann Sebastian Bach eseguito dai
Solisti Carlo E. Macalli (flauto), Luca Vignali (oboe), Vincenzo
Bolognese (violino), Antonio Maria Pergolizzi (clavicembalo); e
domenica 22 con gli Elementi dell’Orchestra del Teatro dell’Opera che eseguiranno
una raccolta di brani ispirati anche al Barocco europeo, del
compositore fiammingo del Cinquecento Tielman Susato , del musicista
del Barocco tedesco Samuel Scheidt, di Johann Sebastian Bach, del
compositore francese Jean Joseph Mouret, e Igor Stravinskij.

I Solisti dell’Orchestra dell’Opera torneranno domenica
27 maggio
con un omaggio
alle melodie romantiche di Franz Schubert, ultimo appuntamento prima
della pausa estiva. La programmazione riprenderà in
ottobre
per gli ultimi due concerti della Stagione:
domenica
14
con i suoni ispirati
alle tradizioni popolari di Maurice Ravel e Béla Bartók: in
ensemble Gabriele Cappelletto e Ignacio Ceballos Martin
(percussioni), Francesco e Vincenzo De Stefano (pianoforte); e
domenica 21 con il
violoncello di Andrea Noferini che, accompagnato dall’Orchestra
dell’Opera, ripercorrerà brani di Luigi Boccherini, Franz Joseph
Haydn, Gioachino Rossini e Pëtr Il’ič Čajkovskij.

Il prezzo dei biglietti dei Concerti della domenica al Teatro Nazionale,
è di 15 euro per la platea e 12 euro per la balconata.

Il Cartellone si arricchisce quest’anno di una nuova iniziativa, che
vede nascere una collaborazione tra il Teatro dell’Opera e il
Vicariato di Roma, per una serie di concerti in alcune chiese in
diversi quartieri della città: la Chiesa del Santo Volto di Gesù,
in via della Magliana (26 gennaio), la Chiesa di San Giovanni
Battista de la Salle, in via dell’Orsa Minore nel quartiere Torrino
(9 marzo), la Chiesa di San Saturnino, a Pazza Saturnino nel
quartiere Salario (27 aprile).

Primo incontro giovedì 22 dicembre, alle 21.00, nella Chiesa di Santa
Maria in Montesanto (Chiesa degli Artisti), a Piazza del Popolo, con
il Coro del Teatro dell’Opera diretto dal Maestro Roberto Gabbiani.
Il pubblico potrà ascoltare il
Te
Deum
per soli, coro e organo di Felix Mendelssohn-Bartholdy e la Messa
in do minore op. 147 per soli, coro e organo di Robert Schumann.

L’ingresso ai concerti è gratuito.

Lo scorso 5 novembre, nella Basilica di S. Ignazio di Roma, un grande
successo ha segnato l’apertura della
Stagione
di concerti
sinfonici, con l’esecuzione della
Messa in do minore K 427 di Wolfgang Amadeus Mozart: alla direzione
dell’Orchestra e del Coro dell’Opera Yaap van Zweden,
recentemente insignito del Premio Musical America 2012. Il cartellone
dei concerti sinfonici vedrà sul podio direttori di fama
internazionale: Wayne Marshall rinomato interprete delle musiche di
Gershwin, Ellington e Bernstein, nonché di altri autori americani
del XX secolo (26 gennaio, Teatro Costanzi); Pinchas Steinberg
acclamato dalla critica per le sue interpretazioni del repertorio più
impegnativo lirico e sinfonico, ospite regolare dei più prest igiosi
teatri lirici (15 marzo, Teatro Nazionale); Erik Nielsen, giovane
direttore già Kapellmeister all’Opera di Francoforte nel 2008, tra
le migliori promesse del podio internazionale (4 aprile, Auditorium
di Via della Conciliazione e 5 aprile, Duomo di Orvieto).

LEAVE A REPLY