LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO

0
311
Condividi TeatriOnline sui Social Network

LA BELLA ADDORMENTATA NEL BOSCO

Traduzione e adattamento Maurizio Lombardi, Isabella Carle

Regia: Maurizio Lombardi

Con Isabella Carle, Bonci Valentina, Celli Marco, Dania Camilla, Ferrari Marco, Menon Elisa, Russo Valerio, Scannavino Pierfrancesco, Maya Giovanna Vassallo

Costumi: Clalia Catalano

Musiche e suoni di scena: Claudio Corona

Disegno luci: Valerio Geroldi

Scenografie animate AQUA MICANS GROUP

Foto Fabio Gatto

La bella addormentata nel bosco, o semplicemente La bella addormentata, è una celebre fiaba tradizionale europea.  Viene ricordata soprattutto nella versione di Charles Perrault (ne I racconti di Mamma Oca, 1697) e attraverso il celebre adattamento cinematografico a disegni animati di Walt Disney, La bella addormentata nel bosco (Sleeping Beauty, 1959).

La trama. Per celebrare il battesimo della tanto sospirata figlioletta, un Re e una Regina invitano tutte le fate del regno affinché le facciano da madrina. Ognuna delle fate dona qualcosa alla neonata: chi la bellezza, chi la saggezza, chi il talento musicale. Sopraggiunge una strega cattiva, che non era stata invitata e per vendicarsi dell’onta dona alla bambina una maledizione: “Prima che il sole tramonti sul suo sedicesimo compleanno ella si pungerà il dito con il fuso di un arcolaio e morrà!”; “La figlia del re a quindici anni si pungerà con un fuso e cadrà a terra morta”. Una delle fate buone, pur non potendo annullare l’incantesimo, lo mitiga, trasformando la condanna a morte in quella di 100 anni di sonno, da cui la principessa potrà essere svegliata solo dal bacio di un principe. Per impedire che la profezia si compia, il Re bandisce gli arcolai dal suo regno; ma la principessa, all’età di 15 anni, per caso incontra una vecchia che sta tessendo, e il suo fato si compie. Le tre fate, sopraggiunte per aiutare la loro figlioccia, fanno addormentare insieme alla principessa l’intero castello, tale da impedire a chiunque di penetrarvi. Dopo 100 anni un principe giunge al castello. Il principe trova la principessa. Il suo bacio la risveglia. La giovane compagnia del Teatro Vascello La Fabbrica dell’attore adatta in modo originale la fiaba classica di  Charles Perrault divertendosi ad introdurre oltre ai personaggi della storia nuovi e divertenti protagonisti che arricchiscono la trama rendendola più efficace e adatta a nostri giorni. Lo spettacolo si avvale di coreografie a canzoni che gli attori eseguiranno dal vivo. La regia  fresca e nuova permette di coinvolgere non solo i bambini ma anche gli adulti in un divertimento teatrale dove il lavoro sul corpo dell’attore è il vero protagonista. Inoltre, Mercoledi 14 e Giovedi 15 dicembre alle ore 17 il Teatro Vascello invita i bambini per una merenda con gli attori de La Bella Addormentata nel Bosco. Nel foyer del teatro i più piccoli verranno coinvolti in sketch e canzoni tratti dal nuovo spettacolo in scena al Vascello dall’ 8 dicembre all’8 gennaio e saranno invitati ad assaggiare dolci e succhi di frutta al costo di 5 euro all’ingresso.

LEAVE A REPLY