67ª STAGIONE SINFONICA ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI

0
272
Condividi TeatriOnline sui Social Network

67ª STAGIONE SINFONICA ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI

20° Concerto

Giovedì 3 maggio ore 21

Direttore Daniele Rustioni
Violini Sonig Tchakerian – Davide de Ascaniis
Orchestra I Pomeriggi Musicali

Mozart – Concerto per due violini e orchestra K190
Mozart – Concerto per violino e orchestra K216
————–
Haydn – Sinfonia n. 104

Ad una delle più acclamate giovani bacchette italiane, Daniele Rustioni, un programma decisamente classico. Ascolteremo l’interpretazione limpida e ispirata di Sonig Tchakerian prima da sola e poi in duo con il giovane Davide de Ascaniis nei concerti di Mozart K 216 e K 190, due perle del repertorio del grande compositore salisburghese. Chiuderà la serata l’ultima delle sinfonie “londinesi” di Haydn, la n.104, che Howard Robbins, il maggiore studioso dell’opera haydniana definisce, “…una concentrazione di intelligenza musicale…” che, insieme alla n. 102 (già programmata quest’anno), è la testimonianza più matura e compiuta del sinfonismo del Maestro.

Daniele Rustioni, direttore
A soli 28 anni Daniele Rustioni è già una consolidata realtà nel panorama musicale internazionale. Nel Settembre 2010 ha debuttato al Teatro alla Scala mentre nel Marzo 2011 ha diretto per la prima volta alla Royal Opera House, Covent Garden di Londra con Aida. Nell’Ottobre 2008, con un emozionante debutto in “Cavalleria rusticana” di Mascagni nello storico allestimento di Liliana Cavani al Teatro Mikhailovskij di San Pietroburgo, era stato acclamato dalla critica come una rivelazione e nominato Principale Direttore Ospite della seconda scena lirica pietroburghese. Nel Giugno 2011 è stato nominato Direttore Ospite Principale dell’Orchestra della Toscana.
Daniele Rustioni ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano e studiato direzione d’orchestra con Gilberto Serembe. Si è perfezionato con  Gianluigi Gelmetti all’Accademia Chigiana di Siena e alla Royal Academy of Music di Londra. Ha inoltre partecipato a masterclass con Gianandrea Noseda che dal 2007 ne è divenuto il principale mentore assieme a Tony Pappano, del quale è stato assistente alla Royal Opera House, Covent Garden.
La stagione 2009/10 ha visto la consacrazione della bacchetta “eccezionalmente talentuosa” – come l’ha definita Enrico Girardi sul Corriere della Sera – di Daniele Rustioni: ha diretto Norma nella stagione ASLICO, Il barbiere di Siviglia alla Fenice di Venezia, L’elisir d’amore al Teatro Comunale di Bologna fino a L’occasione fa il ladro nella storica produzione di Jean-Pierre Ponnelle al Teatro alla Scala, dove tornerà per dirigere La bohème nel Settembre-Ottobre 2012.
Nella stagione 2010/11 Daniele Rustioni è tornato ai Pomeriggi Musicali con un progetto Bach / Hindemith (in occasione del quale Classica ha registrato un documentario sulla sua attività di giovane direttore), ha debuttato al Teatro dell’Opera Nazionale di Vilnius, con la Filarmonica di Helsinki nella Messa di Requiem di Verdi (Dicembre 2011), con l’Orchestra della Svizzera Italiana nell’Aprile 2001 e infine anche alla Welsh National Opera con una nuova produzione di Così fan tutte. L’eminente quotidiano londinese The Times ha commentato: “Chiaramente un altro talento in ascesa destinato a grandi cose”.
Nell’estate 2011 ha debuttato negli Stati Uniti con una nuova produzione di Medea al Glimmerglass Festival. Vi tornerà per una produzione di Norma alla Washington National Opera. E’ poi tornato in Inghilterra per il debutto all’Opera North con Madama Butterfly. Nell’autunno 2011 ha debuttato con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI e con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
In Dicembre 2011 ha inaugurato la stagione del Teatro Filarmonico di Verona con una nuova produzione di Falstaff trasmessa in diretta su Sky Classica e nel Gennaio 2012 ha debuttato al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino con Il viaggio a Reims di Rossini.

Sonig Tchakerian, violino
È nata ad Aleppo da una famiglia armena e trasferitasi in Europa con la famiglia, si è diplomata in Italia con Giovanni Guglielmo.   Ha completato gli studi con Salvatore Accardo a Cremona, Franco Gulli a Siena e con Nathan Milstein a Zurigo.
Premiata al concorso Paganini di Genova (nel 1980) ed all’ARD di Muenchen (nel 1982 e nel 1988), si è dedicata alla musica da camera suonando sia in duo con pianoforte (con Bruno Canino , Andrea Lucchesini , Roberto Prosseda)  che in trio (con il  Trio Italiano, con il quale ha vinto il Premio Gui di Firenze (nel 1990), e con il quale ha registrato le integrali di Beethoven, Schubert e Schumann)
Come solista ha suonato con importanti orchestre: Royal Philharmonic di Londra, Bayerischer Rundfunk di Monaco, La Verdi di Milano, orchestre del Teatro San Carlo di Napoli e dell’Arena di Verona, I Solisti Veneti, Orchestra di Padova e del Veneto,  e con direttori quali Piero Bellugi, Riccardo Chailly, Daniele Gatti, Antonio Janigro, Daniel Oren, Claudio Scimone, Emil Tchakarov.
Ha registrato l’integrale dei Capricci di Paganini e  le Sonate di Beethoven  per violino e pianoforte con Roberto Prosseda.
Ha registrato recentemente Schumann per la Universal.  In passato aveva registrato per Amadeus composizioni di Barber e Bernstein e per ARTS l’integrale dei concerti di Paganini per violino  e l’integrale dei concerti di Haydn   Per Audiophile Sound ha registrato Vieuxtemps Concerto n. 5 e di  Saint-Saëns Rondò Capriccioso. Per la AS Disc ha registrato l’integrale di Ravel per violino e pianoforte.
Alcuni compositori le hanno dedicato loro partiture (Luca Mosca, Michele Dall’Ongaro,  Nicola Campogrande, Carlo  Boccadoro).
http://www.sonigtchakerian.it/

Davide de Ascaniis, violino
Classe 1991, è considerato uno dei migliori violinisti italiani emergenti per il suo talento eccezionale e la prorompente personalità. Inizia lo studio del violino all’età di otto anni e si diploma a sedici col massimo dei voti e la lode sotto la guida di Stefano Antonello.
Nel 2000 debutta in Francia in qualità di solista con l’orchestra e da allora effettua tourneés in Europa e Asia come solista e camerista.
Ha tenuto concerti a Roma, Firenze, Milano, Venezia, Zurigo, Graz, Vienna, Salisburgo….ed è ospite in importanti istituzioni quali Fondazione Cini, Archivio Musicale G.A.Fano di Venezia, Festival Internazionale Dino Ciani di Cortina,  Amici della Musica di Padova, International Music Festival Bled (Slovenia),  Festival Internazionale Campus delle Arti di San Gemini, Festival “Città di Lucca”, Bologna Festival….
Recentemente si è esibito a Taipei nel National Theater, la National Concert Hall e la Taipei Arena, a Montreal(Canada), a Tokyo per la Nippon Foundation ed è stato invitato al Festival Internazionale di Asahikawa(Hokkaido).
Vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali si perfeziona con Zakhar Bron, Sonig Tchakerian, Michael Frischenschlager, Igor Volochine, Pavel Vernikov.

BIGLIETTI
Interi: Primo Settore (Platea dalla fila 1 alla 30) € 19,00
Secondo Settore (Platea dalla fila 31 alla 40) € 13,50
Balconata € 10,00
Ridotti (Giovani under 26 ; Anziani over 60; Cral ; Associazioni Culturali ; Biblioteche ; Gruppi; Scuole e Università) Primo Settore (Platea dalla fila 1 alla fila 30) € 15,00
Secondo Settore (Platea dalla fila 31 alla fila 40) € 11,50
Balconata € 8,50

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO
Fondazione I Pomeriggi Musicali: Tel 02 87905
www.ipomeriggi.it
BIGLIETTI IN VENDITA PRESSO
Biglietteria Ticket One – Teatro Dal Verme
Via San Giovanni sul Muro, 2 – Milano – Tel. 02 87905201

LEAVE A REPLY