A casa di David

0
223
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Scritto e diretto da Rocco Ricciardulli

con Melissa Satta, Giada Barbieri, Katarina Raniakova, Gianni Coluzzi, Rocco Ricciardulli

scenografia Pietro Gaeta

produzione Rain Italy

 

Ispirato al libro evento “Going Solo” di Eric Klinenberg, “A casa di David” indaga sul mondo dei singles, su coloro che vivono da soli ma non isolati, sui perché di questa scelta determinata da vari fattori quali un diverso concetto di libertà, scetticismo verso rapporti sentimentali duraturi, più produttività e opportunità di autonomia.

David fa parte di quei 7 milioni di italiani che, per molteplici motivi, hanno scelto di vivere da soli. Vive in una casa ipertecnologica, che riflette a pieno la sua personalità.

David conosce bene il suo mondo e lo difende da chi vorrebbe condividerlo permanentemente. Si è ritagliato il suo “angolo su misura” che condivide solo eccezionalmente con qualche donna. Cercheremo di capire i perché della sua scelta determinata da elementi che vanno dal concetto di libertà, dallo scetticismo verso le relazioni sentimentali durature, alla sua certezza di trovare, nella sua condizione di single, una maggiore creatività, produttività e garantirsi così maggiori opportunità di autonomia.

David è abitante del pianeta di chi vuol vivere solo ma non isolato, che secondo statistiche ormai tocca circa un terzo della popolazione urbana nel mondo sviluppato.

Del resto, chi crede più a bisogni fissi di famiglie fisse sul modulo padre-madre-figlio-figlia? Come si può pensare a criteri inamovibili in una società liquida come la nostra?

La scenografia nasce da un’idea dell’architetto Piero Gaeta che ispirandosi al David di Donatello, simbolo dell’edonismo, ha creato un ambiente dotato di ogni confort, non convenzionale ma rassicurante, di cui David ne è protagonista assoluto.

Benvenuti a Singleworld, mondo di scapoli impenitenti, ragazze madri, misantropi, divorziati, donne in carriera, narcisisti cronici, vedovi indipendenti e pensionati ad alto reddito.

Rocco Ricciardulli fonda la Compagnia teatrale Macrò Maudit insieme a Giulio Baraldi e Alessandro Castellucci. Dopo vari progetti teatrali con Macrò Maudit, nel 2005 fonda insieme ad Alice Bettinelli la Compagnia Teatrale Kor. Nel 2007 è Direttore Artistico del Teatro Blu di Milano

Nel 2012 fonda la RAIN ITALY Production con sede a Milano e realizza nell’estate del 2012 il Trailer del film “Nostro Padre” di cui ne è regista e sceneggiatore.

Dopo una lunga esperienza come attore in teatro, in televisione e in alcune produzioni cinematografiche, come autore in diverse pièce teatrali e sceneggiatore di due lungometraggi, approda alla regia con “Ammerika” (CRT Teatro dell’Arte di Milano – Robert Gil Theatre di Toronto – Lon Island Theatre di New York). Tra le sue opere rappresentative citiamo “Trilogia della Vendetta” al Teatro Out Off, “Animelle! 1 euro al chilo” rappresentato al Teatro Out Off e poi in tournèe in tutta Italia, in Canada a Toronto e al Fringe Festival 2011 a Winnipeg (CA).

 

Informazioni

Prenotel 0234532140 lunedì ore 10 > 18 e martedì> venerdì ore 10 > 20

Ritiro biglietti Uffici via Principe Eugenio 22. Lunedì > venerdì ore 11 > 13;

Botteghino del teatro , via Mac Mahon 16 , nei giorni di spettacolo , un’ora prima dell’inizio;

il sabato ore 11 > 13 e 17 > 22. Domenica, un’ora prima dello spettacolo.

Abbonamento Outoffcard Intero 72 Euro 6 spettacoli a scelta (tranne gli spettacoli fuori abbonamento) – Under 25 54 Euro; over 60 42 Euro

Prevendita:

Intero: 18,00 Euro – costo prevendita e prenotazione 1,50/1,00 Euro

Riduzione: 12,00 Euro under 25 ; 9,00 Euro under 60

Convenzione con il Comune di Milano

Orari spettacoli: da martedì a sabato ore 20.45; domenica ore 16.00

trasporti pubblici: tram 12-14 bus 78 Accesso disabili con aiuto

 

Teatro Out Off

via Mac Mahon 16, 20155 Milano

Uffici via Principe Eugenio 22 telefono 02.34532140

Fax 02.34532105 info@teatrooutoff.it; www.teatrooutoff.it

LEAVE A REPLY