Stranieri al Teatri di Confine/6

0
193
Condividi TeatriOnline sui Social Network

con Adele Raes, Lea Lechler, Daniele Bianco, Nathaniel Rankin, Laura Belli, Lorenzo Torracchi, Jördis Wölk

produzione ZwischentTaumTheater

(vincitore del premio Scintille 2012)

 

ZwischenTraumTheater, compagnia di frontiere nata in Svizzera, che della fisicità, come massimo mezzo espressivo, ha fatto il suo terreno di elezione, è di scena al Sant’Andrea di Pisa, venerdì 26 ottobre, con Stranieri (vincitore di Scintille 2012), terzo appuntamento di Teatri di Confine. E il corpo resta al centro di questo spettacolo, il perno sui cui convergono danza, pantomima, parola, canto, acrobatica, poesia. Per raccontare il dramma degli immigrati clandestini, i migranti con slancio “favolistico”. Sette persone, sette esseri umani, quattro uomini e tre donne, simbolicamente racchiusi in uno scantinato di una grande città europea, in un giorno qualsiasi dalla sera al mattino, che sopravvivono illegalmente, sfruttati, violentati nella loro dignità, espropriati del proprio sapere, in attesa di un permesso o nel terrore di un rimpatrio. Un mondo reale su cui a tratti si aprono squarci d’astrazione, “bolle” immaginarie in cui i personaggi mostrano la loro situazione interiore.

___________

ZwischenTraumTheater nasce a fine 2011 in Svizzera, punto di incrocio tra Germania, Italia, Canada e Belgio. Sette attori internazionali e con differenti bagagli artistici che hanno condiviso la stessa formazione presso la Scuola Teatro Dimitri, Verscio, Svizzera, decidono di fondare una compagnia di Teatro fisico. Vogliono “giocare“ al Teatro in senso ampio: con la poesia dei corpi in dinamica, con la musica, la danza, con il canto, la voce, con i sentimenti, con lo scopo di parlare di temi che stanno loro a cuore, che toccano la sfera sociale e umana, senza usare il virtuosismo delle discipline artistiche in funzione di emozioni fini a se stesse. Un collettivo dove lavorare insieme significa portare ognuno la propria parte, i propri punti di vista, le proprie esperienze, le proprie debolezze e le proprie capacità, per creare un lavoro profondo, sempre nuovo e ricco di idee. La ricerca che la compagnia ZwischentraumTheater ha come scopo centrale è quella di investigare varie possibilità di fusione tra le diverse discipline artistiche teatrali, con principale interesse verso la larga sfera del teatro fisico, cioè basato principalmente sui linguaggi del corpo. Tra questi linguaggi, il corpo, mette anche disposizione l’uso della parola.

 

Posto unico intero €10

ridotto € 8

Riduzione per under 26 e over 65 e per coloro che presentano l’abbonamento ad uno dei teatri del circuito FTS.

 

Fondazione Toscana Spettacolo

Tel. 055 219851 – fax 055219853

ufficiostampa@fts.toscana.it

www.fts.toscana.it

LEAVE A REPLY