Vlyublennyĭ/Innamorati di Carlo Goldoni

0
207
Condividi TeatriOnline sui Social Network

traduzione in russo V.A. Fedoryc e D. I. Ohotnicova

regia Stefano de Luca

scene Leila Fteita

luci Claudio De Pace

musiche G. A. Gobernic

con O.N. Abramova, М.А. Martianov, I.А. Gieriacova, G.N. Skriapchin, L.V. Escienko, O.G. Gievachina, A.E. Driven, V.В.А. Nizovoy, S.V. Potapov

Produzione The State Academic Maly Theatre of Russia, Moscow

La raffinata sintesi di due fra le più importanti e antiche tradizioni teatrali, quella russa e quella italiana, la storia di una virtuosa collaborazione tra culture, istituzioni, artisti: arriva sul grande palcoscenico del Teatro Strehler, per due sole eccezionali repliche, sabato 13 ottobre (ore 19.30) e domenica 14 ottobre (ore 16), Vlyublennyĭ/Innamorati.

Una produzione del Maly Theatre di Mosca che porta in scena i suoi migliori talenti, guidati da una sensibile regia ‘made in Piccolo’, quella di Stefano de Luca, allievo di Giorgio Strehler, studioso della Commedia dell’Arte, curatore con Ferruccio Soleri dell’ultima edizione di Arlecchino ed esperto didatta.

Dopo avere tenuto, alcune stagioni fa, un laboratorio per attori alla Shepkin School of Theatre di Mosca, la direzione artistica del Maly Theatre (con cui il Piccolo ha coprodotto Santa Giovanna dei macelli diretto da Luca Ronconi) ha affidato a de Luca la regia di un testo goldoniano da realizzare a Mosca, con gli attori della propria compagnia stabile.

La scelta è caduta su Gl’innamorati di Goldoni.

Ambientata a Milano, la commedia ha per protagonisti due giovani innamorati di nobile famiglia. I due avrebbero tutte le carte in regola per essere felici, eppure non vi riescono. Una vena di sottile nevrosi, collegata come spesso accade nelle commedie goldoniane, a questioni economiche e di posizione sociale, spinge Eugenia a mettere continuamente alla prova l’amore di Fulgenzio.

I due si tormentano a vicenda, si prendono e si lasciano lasciando costernati quanti assistono a questo inutile, assurdo teatrino. Come sempre con acume, infinita umanità e straordinaria modernità, Goldoni regala al teatro una commedia eternamente contemporanea.

Scene e costumi sono stati disegnati e concepiti in Italia e realizzati in Russia, in un ricco rapporto di scambio e collaborazione tra artisti e lavoratori di entrambi i teatri. Il grande successo di pubblico e di critica di Vlyublennyĭ/Innamorati ha fatto sì che lo spettacolo, dopo il debutto, nell’ottobre nel 2010, sia entrato nel repertorio del Maly dove viene messo in scena tutti i mesi.

Informazioni

Piccolo Teatro Strehler

(largo Greppi – M2 Lanza)

prenotazioni 848800304 – www.piccoloteatro.org

Durata: 2 ore e 40 minuti

Prezzi: platea 40 euro, balconata 32 euro.

Spettacolo in lingua russa con sovratitoli in italiano

Orari: sabato ore 19.30; domenica ore 16.00.

LEAVE A REPLY