Trovarsi

0
170
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi Luigi Pirandello

con Mascia Musy

adattamento e regia Enzo Vetrano e Stefano Randisi

E.A.R. Teatro di Messina

in collaborazione con Daf – Teatro dell’Esatta Fantasia

 

Martedì 26 febbraio 2013, alle ore 19.30, al Teatro Carignano di Torino (piazza Carignano 6) andrà in scena TROVARSI di Luigi Pirandello, con l’adattamento e la regia di Enzo Vetrano e Stefano Randisi, le scene e i costumi di Mela Dell’Erba e le luci di Maurizio Viani.

Lo spettacolo è interpretato da Mascia Musy, Angelo Campolo, Giovanni Moschella, Ester Cucinotti, Antonio Lo Presti, Marika Pugliatti, Monia Alfieri, Luca Fiorino.

Trovarsi – prodotto da E.A.R. Teatro di Messina in collaborazione con Daf – Teatro dell’Esatta Fantasia sarà replicato al Carignano per la Stagione in Abbonamento del Teatro Stabile di Torino fino a domenica 3 marzo.

Nella produzione finale di Luigi Pirandello – ispirata dall’amore tardivo ma intenso per Marta Abba – trova spazio una ricca galleria di figure femminili. Non solo perché con la giovane attrice il drammaturgo può lavorare in modo regolare con chi porterà in scena i suoi personaggi, ma perché in questa fase si apre con maggior entusiasmo alla analisi della psicologia femminile.

Ed è proprio affrontando le istanze di questo nuovo soggetto sociale, agli albori di quel lungo processo novecentesco che ne sancirà l’affermazione, che Pirandello si scontra con i pregiudizi maschili, che emergono qua e là in Trovarsi cosi come ne I giganti della montagna.

Scritto nel 1932, Trovarsi e la cronaca del dramma di Donata Genzi, attrice che ha consacrato se stessa al palcoscenico, negandosi ogni legame sentimentale. Il suo nome, come spesso accade nelle pagine del drammaturgo, è un chiaro riferimento al “dono” che la giovane donna fa di sé al pubblico e alle tavole del teatro. Ma questo sacrificio, questa continua rappresentazione di sentimenti e vita che l’attrice si nega, si scontrano con l’improvvisa passione, non solo platonica, per un giovane marinaio, Elj.

Nel momento in cui la forza della vita fa irruzione, Donata smarrisce la propria arte, e nel momento in cui finalmente si ritrova non solo come interprete ma soprattutto come donna, Elj la abbandona, incapace di dividerla tutte le sere con il teatro, con il pubblico. La missione dell’attrice, il suo impulso a illuminare il pubblico ogni sera con la propria arte, è il prezzo che si chiede alla protagonista; ancora una volta, attraverso una storia che usa come paradigma una vicenda teatrale, Pirandello affronta temi che riguardano la

società, il modo di relazionarsi tra gli uomini e in particolar modo la ricerca e l’espressione della verità di cui il palcoscenico può essere il più autentico testimone. Donata Genzi, cavallo di battaglia per grandi interpreti come Adriana Asti e Valeria Moriconi, è Mascia Musy. L’attrice, Premio UBU come Migliore Attrice Protagonista e Premio Eti Olimpici del Teatro nel 2008 per Anna Karenina, regia Eimuntas Nekrosius, torna a interpretare un testo di Pirandello dopo le celebri edizioni di Sei personaggi in cerca d’autore e Questa sera si recita a soggetto, dove era stata diretta da Giuseppe Patroni Griffi.

 

INFO BIGLIETTERIA: Per informazioni telefono 011/5169555

 

Biglietti: Settore A – intero € 34,00 – Settore B – intero € 28,00

Recite: martedì e giovedì, ore 19.30; mercoledì, venerdì e sabato, ore 20.45; domenica, ore 15.30. Lunedì riposo.

Biglietteria del Teatro Stabile di Torino|Teatro Gobetti – via Rossini 8, Torino – dal martedì al sabato, dalle ore 13.00 alle ore 19.00.

Domenica e lunedì riposo. Tel. 011 5169555 – Numero Verde 800.235.333

 

Nei giorni di recita è possibile acquistare i biglietti alla cassa del teatro un’ora prima dell’inizio dello spettacolo. Vendita on-line: www.teatrostabiletorino.itinfo@teatrostabiletorino.it

 

INFO STAMPA:

Fondazione del Teatro Stabile di Torino, Settore Stampa e Comunicazione:

Carla Galliano (Responsabile), Simona Carrera

Via Rossini 12 – Torino (Italia). Telefono + 39 011 5169414 – 5169435

E-mail: galliano@teatrostabiletorino.itcarrera@teatrostabiletorino.it

 

I giornalisti possono scaricare direttamente i comunicati stampa e le foto degli spettacoli dalla Press Area del Sito internet: www.teatrostabiletorino.it

 

LEAVE A REPLY