Dedicato ad Alda Merini

0
200
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoCon Lucilla Giagnoni

Regia Ivana Ferri

Produzione Tangram Teatro Torino

Ivana Ferri ricorda la poetessa milanese scomparsa nel novembre 2009, alla quale aveva dedicato uno spettacolo alcuni anni prima “Una sottile linea d’ombra”.
 E in quell’occasione, la Merini, era stata ospite al Tangram Teatro dove aveva festeggiato i suoi 71 anni incontrando il pubblico e parlando a ruota libera della poesia di lei del manicomio che portava come una cicatrice indelebile sulla pelle.

A distanza di anni e con la tenerezza di un’assenza, Ivana Ferri, ha chiamato Lucilla Giagnoni a interpretare un percorso articolato tra le liriche ed i racconti di vita scritti da Alda Merini in epoche e situazioni diverse. Una serata per ricordare “lei” ma per richiamare anche, ancora una volta, l’attenzione su quella pagina nera che è stato il sistema manicomiale italiano fino a fine anni ’70. Una pagina che rischia continuamente di riaprirsi, e che un falso “bisogno” di ordine e di omologazione fa riaffiorare pericolosamente nella confusa politica italiana di oggi.
Una ricognizione poetica tra deliri, pensieri, sensazioni, fioriti in un contesto di segregazione in cui venendo meno ogni sensibilità umana, irrompe l’inferno. Nello spazio che gli uomini chiamano “malato” nulla accade che non sia apparizione, un bagliore che si perde in una fitta nebbia di tristezza e dolore. E tutto questo straordinario bagaglio umano e poetico, prende vita sulla scena attraverso l’interpretazione di Lucilla Giagnoni condotta dalla regista Ivana Ferri che percorre ormai da molti anni la sottile linea d’ombra che separa normalità e follia con spettacoli di forte presa emotiva e di ferma denuncia.

DEDICATO AD ALDA MERINI è un percorso parallelo di vita dove si incontrano e si confondono ricordi, sensazioni, speranze e dolori. Rivivono gli amori, il terribile vuoto dell’abbandono, i figli lontani; e poi il manicomio, il farmaco, e tutto si allontana, tutto diviene senza ritorno.

E la poesia diventa forza, diventa reazione e via di fuga.

 

 

 

Teatro Ringhiera

Piazza Fabio Chiesa, via Boifava 17 – Milano

Biglietti 15/12 euro

LEAVE A REPLY