Silvia Manco Trio in concerto

0
220
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Casa del JazzUna serata speciale per la Festa della Donna: l’Associazione Noixroma presenta venerdi 8 marzo alla Casa del Jazz il concerto di Silvia Manco Trio, “Casa Azul- Sketches of Frida Kahlo” con Silvia Manco pianoforte, Francesco Puglisi contrabbasso e Nicola Angelucci batteria. Apriranno il concerto Le Cardamomò. Parte dell’incasso della serata sarà devoluto all’Associazione Centro Sociale Vincenziano Onlus,una struttura no profit che accoglie i senza fissa dimora, italiani e stranieri e destinati al progetto “CASA LUCIANA”, struttura ricettiva in grado di accogliere 6 mamme con bambini.

Un ritratto in musica, contemporaneo ed evocativo, composto da brani originali, scritti da Silvia Manco e ispirati all’affascinante vicenda personale e artistica della pittrice messicana Frida Kahlo, e da canzoni tradizionali messicane rilette alla luce di una sensibilità moderna.

Con Casa Azul, nome dato alla casa nativa dell’artista messicana nel quartiere di Coyoacàn a Città del Messico, Silvia Manco, affiancata da una pulsante sezione ritmica formata da Nicola Angelucci alla batteria e Francesco Puglisi al contrabbasso, propone un viaggio immaginifico da un punto di vista inusuale intorno alla figura di una donna e di un’artista anticonvenzionale e visionaria..

Edito dall’etichetta Dodicilune ,con distribuzione Ird,il progetto discografico è stato pubblicato nel luglio 2012 e presentato dal vivo in diverse occasioni unito alla proiezione di suggestive immagini e video di repertorio relativi alla vita e all’opera della pittrice.

Le Cardamomò nascono nel dicembre 2009 da un’esigenza e una curiosità, quella di proporre un repertorio musicale antico e ricercato, rigorosamente acustico, in una dimensione quotidiana come quella delle strade e delle piazze di Roma.L’utilizzo di organetto e violino, strumenti tipici della tradizione popolare, ha lo scopo di evocare, attraverso melodie antiche e raffinati incastri armonici, atmosfere dal gusto nostalgico e retrò; queste atmosfere avvolgono gli spettatori portandoli in un viaggio metaforico nei porti e nelle piazze, nelle osterie e nelle sale da ballo di un’Europa ormai dimenticata.Il repertorio musicale delle Cardamomò prende spunto dalla tradizione italiana, francese e dell’est Europa e da brani d’autore di diversi musicisti contemporanei quali Massimo Ombres, Yann Tiersen, Mario Salvi, Riccardo Tesi, Goran Bregovic, Stefan Delicq.Le Cardamomò hanno partecipato a diversi vernissage di mostre, festival di teatro, musica e arte di strada in giro per l’Italia tra cui: “Morg-ex Machina”, Morgex (AO); “Scarti di strada”, Arsoli (RM); “Festival bizzarro”, Roccastrada(GR); “Slow folk”, Scandicci (FI), “Ferrara Busker Festival” 2011-2012.Si sono esibite a Roma in diversi locali tra cui Init club, Locanda Atlantide, Muzak di Testaccio, Beba do Samba. A Napoli al Foyer Bellini, U-Turn e Ferro3; a Firenze al Dolce Vita e La Citè; a Bologna al Teatrino degli Illusi.Le Cardamomò sono: Antonia Harper al violino e voce, Marta Vitalini all’organetto e racconti,Gioia Di Biagio all’organetto e effetti speciali e Ivan Radicioni alla tromba e alle percussioni.Nel dicembre 2012 le Cardamomò hanno presentato il loro primo album “Cardamomò” riscuotendo un ottimo feedback in radio, locali, eventi e festival.

L’ASSOCIAZIONE NOI X ROMA è un associazione di volontariato che si ispira a principi di sussidiarietà ed opera per l’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale . E’ nata  dall’idea di un gruppo di  amici  che  hanno sentito l’esigenza  di mettersi  in gioco facendo qualcosa di pratico, concreto, per la propria città. Ci siamo chiesti cosa e come possiamo fare per confermare l ‘amore per la nostra città ? Da questa domanda è nata l’iniziativa “Noi per Roma”, con quel per in mezzo alle altre due parole reso graficamente a forma di X; un segno di moltiplicazione, ma anche un simbolo per far capire che tutti siamo – e dobbiamo sentirci – anche al centro di un “incrocio” organizzativo, un incrocio attraverso il quale passano gli interessi, le istanze, i problemi e la vita quotidiana di noi tutti. Il nostro impegno parte dalla voglia di diffondere il rispetto e la coscienza del decoro urbano della città che sentiamo come casa nostra, come un luogo che ci appartiene e che vogliamo contribuire a mantenere nelle migliori condizioni. In questi mesi abbiamo realizzato numerose iniziative indirizzate non solo al  rispetto dell’ambiente ed al  decoro urbano ma anche alla solidarietà e alla sussidiarietà; partendo sempre  dal presupposto che  vogliamo contribuire con spirito partecipativo ed associativo per essere cittadini protagonisti. Concretamente, rimboccandosi le maniche, sostenendo e non volendo sostituire l’amministrazione per fare ognuno la sua parte con senso civico e voglia di partecipazione. L’idea è che – quando c’è un po’ di lavoro da fare, un sforzo aggiuntivo rispetto a quelli che già l’Amministrazione e gli Enti preposti mettono in campo, quando si può fare una cosa in più allora Noi X Roma si mette in gioco.

Parte dell’incasso della serata dell’8 marzo sarà devoluto all’ASSOCIAZIONE CENTRO SOCIALE VINCENZIANO ONLUS.

 

Il CENTRO SOCIALE VINCENZIANO ONLUS è una struttura no profit che accoglie i senza fissa dimora, italiani e stranieri. Le 40 volontarie che vi lavorano, per 5 giorni alla settimana, mattina e pomeriggio, forniscono una serie di preziosi servizi che vanno dall’accoglienza e l’ascolto degli ospiti, alla ricerca di sistemazioni notturne, fino all’assistenza sociale e legale. In particolare, il fondi raccolti in occasione della serata dell’8 marzo alla Casa del Jazz saranno destinati al progetto “ CASA LUCIANA” , struttura ricettiva in grado di accogliere 6 mamme con bambini. La sede di “Casa Luciana” è stata donata nel 1987 al Centro Sociale Vincenziano Onlus da un generoso benefattore in ricordo dell’amata sorella Luciana. Nel 1989 è iniziato il servizio di accoglienza di donne e bambini malati di AIDS, proseguito per oltre un decennio. Nel gennaio 200 “ Casa Luciana” ufficialmente cambia utenza, per la crescente domanda di accoglienza di donne in gravidanza e mamme sole e per il progredire della ricerca scientifica che permette ai malati di AIDS una migliore qualità dell’esistenza ed un significativo prolungamento dell’aspettativa di vita. Dal 2000 quindi la Casa accoglie gestanti e ragazze madri con i loro figli da 0 a 3 anni su segnalazione dei Servizi Sociali di Roma capitale e della Provvidenza.

 

Casa del Jazz

Viale di Porta Ardeatina, 55 – Roma

Info: 06/704731

Ingresso 15 euro

LEAVE A REPLY